ILARY BLASI INTERVISTA – Ilary Blasi ha rilasciato una lunga intervista a Il Fatto Quotidiano. La moglie di Francesco Totti, tra i tanti argomenti affrontati, ha dedicato qualche commento alla serie tv, al Covid, all’addio dell’ex capitano e non solo. Ha detto la sua anche sul nuovo tecnico della Roma, José Mourinho, e su una vecchia conoscenza, Luciano Spalletti. Di seguito uno stralcio delle sue dichiarazioni:

Leggi anche:
Totti nell’11 rimpianto dal Real Madrid

Le parole di Ilary Blasi

A 40 anni hanno già fatto una serie su Francesco Totti e su di lei, ‘Speravo de mori prima’ su Sky.
“No, la serie mica è su di me. La mia presenza era di riflesso perché si parlava di mio marito.”

Come l’ha vissuta?
“È stato tanto forte quanto strano. In genere queste cose si fanno o quando sei vecchio o quando sei morto, vedere la serie a pochi anni di distanza è stato straniante. I primi 40 minuti ero spiazzata poi ho lasciato perdere certi aspetti e ho seguito la storia e mi è piaciuta. È stato divertente.”

È vero che a casa Totti-Blasi ci sono molte capre?
“È vero, abbiamo otto capre.”

All’addio di Totti al calcio hanno pianto tutti, lei no.
“Ero commossa, forse le avevo esaurite prima le lacrime. In quel momento volevo essere un punto fermo per lui, era un piagnisteo generale. Volevo essere un’àncora per lui e miei figli, non è che se uno non piange è freddo e non prova emozioni.”

Ha avuto il Covid, è successo lo stesso a Francesco. Il Coronavirus ha portato via suo suocero Enzo.
“Il Covid è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. E con la pandemia le modalità sono orrende, è un buco nero dove tu non puoi esserci, non puoi vedere una persona a te cara. Modalità alienante e angosciante, molte famiglie purtroppo possono capire di cosa parlo. Non ci puoi credere, non capisci niente per un po’. Non si è mai pronti alla morte di un genitore. Dopo ci siamo ammalati tutti, io l’ho preso con i miei figli in maniera leggera, Francesco in maniera pesante. Per fortuna lo abbiamo superato e stiamo bene.”

Mourinho è il nuovo allenatore della Roma. Le piace?
“Guardi io di calcio non capisco niente. Se viene Mourinho o Peppino Di Capri per me è la stessa cosa (ride, ndr). Sicuramente a livello mediatico è una bomba, a livello calcistico non lo so. Già seguivo poco quando Francesco giocava, figuriamoci adesso.”

Spalletti è il nuovo allenatore del Napoli. Dopo tutto quello che è successo se lo incontra per strada cosa gli dice?
“Ciao Luciano, lo saluto. (ride, ndr) Anzi, ciao mister. Anche se dovessi incontrare Corona, lo saluterei. Non sono una che porta rancore.”

Print Friendly, PDF & Email

3 Commenti

  1. E perché dovrebbe portare rancore versoSpalletti che ha valorizzato meglio di chiunque altro Totti, infine spingendolo ad un ritiro tardivo ma ragionevole e anche troppo paziente. Forse dovrebbe scusarsi per essersi immessa nella vicenda in modo scomposto con offese alla persona del tutto gratuite (“piccolo uomo!”). Purtroppo alcuni tifosi nutrono gli stessi pregiudizi e per questo il pelato non è più arrivato a Roma, dove ha lavorato molto bene, come in altre squadre e sicuramente farà altrettanto a Napoli. Poteva essere l’occasione per noi, secondo me meglio di Mourinho.

  2. perdonami ma Totti non aveva nessuna necessità di essere valorizzato e tantomeno da spalletti……semmai mi dirai il contrario…..Totti ha valorizzato Spalletti, o meglio, la Roma h valorizzato Spalletti (che personalmente giudico un arrogante, presuntuoso, inaffidabile – se gli rode ti molla per strada e gli rode facile – piccolo uomo…..nota bene, non vuol dire che sia un cattivo allenatore…..ma la mia famiglia alla sua guida non ce la metterei manco con una pistola puntata)
    Forza Roma

  3. Esatto, dovresti chiedergli scusa a Spalletti, ci ha preso dalle macerie e ci ha fatto fare due bellissime stagioni di cui una con record di punti, per non parlare del primo ciclo, potevamo fare un bel salto di qualità con Luciano e i tottiani compulsivi lo hanno fischiato mentre faceva il record. Dovreste ringraziarlo e scusarvi con lui, altro che rancore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here