SPAL ROMA, L’AVVERSARIA – Il pareggio arrivato contro l’Inter interrompe la striscia di vittorie consecutive conquistate in campionato dalla Roma, ma non demoralizza i giallorossi, anzi. La squadra di Fonseca ha dimostrato di poter tenere testa alla seconda in classifica e ora si prepara ad affrontare la già retrocessa Spal, per conquistare punti preziosi per blindare il quinto posto e tenere a distanza Napoli e Milan.

Prossimi impegni

Spal-Roma (35° turno di Serie A, 22 luglio ore 21.45, Stadio Paolo Mazza)
Spal-Torino (36° turno di Serie A, 26 luglio ore 19.30, Stadio Paolo Mazza)
Verona-Spal (37° turno di Serie A, 29 luglio ore 19.30, Stadio Marcantonio Bentegodi)
Spal-Fiorentina (38° turno di Serie A, 2 agosto da definire, Stadio Paolo Mazza)

Come la Spal arriva alla sfida contro la Roma

L’ultima giornata di Serie A ha visto la Spal impegnata in trasferta contro il Brescia in un vero e proprio scontro salvezza. Gli Estensi sono passati in vantaggio al 42′ con Dabo, ma la squadra di Lopez ha poi riportato il risultato in parità con il gol di Zmrhal al 69′. La beffa è arrivata nel finale per gli uomini di Di Biagio: il centrocampista biancazzurro ha messo a segno anche la rete del vantaggio al 93′. Il match andato in scena al Rigamonti è quindi terminato 2-1 per il Brescia e la Spal è rimasta all’ultimo posto, matematicamente retrocessa con 4 giornate di anticipo.

Punti di forza e debolezze

Il bilancio della Spal in Serie A è quindi negativo: in 34 gare sono arrivate solo 5 vittorie, 4 pareggi e ben 25 sconfitte e sono stati conquistati solo 19 punti. Nessuno ha incassato così tanti ko. Con 24 gol realizzati (media di 0,71 a partita) quello degli Estensi è il peggior attacco del campionato. Nemmeno il reparto difensivo è dei migliori con 64 reti incassate (media di 1,88 a partita). Solo Lecce (76) e Brescia (71) hanno fatto peggio finora. La Spal detiene anche un altro primato negativo, relativo al numero di tiri effettuati nello specchio della porta (126 su 293 totali). E’ anche la squadra che ha realizzato meno gol di testa (3).

Il rendimento degli Estensi è il peggiore del campionato sia in casa che in trasferta. Allo Stadio Paolo Mazza sono state collezionate 2 vittorie, 3 pareggi e 11 sconfitte, sono state messe a segno 13 reti e ne sono state subite 30 (media di 0,56 punti a partita). Lontano da Ferrara sono invece arrivate 3 vittorie, un pareggio e 14 sconfitte, sono stati realizzati 11 gol e ne sono stati incassati 34 (media di 0,56 punti a partita). Un’occhiata al cronometro rivela che la Spal tende ad essere più pericolosa tra il 15′ e il 30′ (29% dei gol segnati) e più vulnerabile nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo (19% dei gol subiti tra il 30′ e il 45′) e nell’ultimo quarto d’ora della ripresa (21% tra il 75′ e il 90′).

Il miglior marcatore della Spal è Petagna, a quota 12 gol in 33 presenze. L’attaccante è anche il biancazzurro che ha creato più occasioni da gol (36) ed effettuato più tiri (74). Dabo è invece il giocatore che ha servito più assist (3). Cerri è il migliore per quanto riguarda la media di duelli aerei vinti a partita (media di 2,4). Con una media di 10,731 km percorsi a partita, Missiroli è il giocatore che corre di più. Murgia invece vanta la più alta percentuale di precisione dei passaggi (87,5%).

Le scelte di Di Biagio per Spal-Roma

I due moduli più utilizzati dalla Spal in questa stagione sono il 3-5-2 e il 4-4-2. Con ogni probabilità contro la Roma verrà scelto il secondo, impiegato anche nelle ultime due partite contro Inter e Brescia. Per il match di campionato Di Biagio dovrà fare a meno di Berisha, out a causa di una frattura alla mano. In dubbio invece Fares, alle prese con un infortunio muscolare, e Castro, ai box per un affaticamento muscolare. Tra i pali ci sarà quindi Letica, con Cionek, Vicari, Bonifazi e Reca a completare il reparto difensivo. Davanti Strefezza, Valdifiori, Dabo e Murgia. In attacco dovrebbe invece esserci la coppia d’attacco formata da Petagna e Cerri.

La probabile formazione

SPAL (4-4-2): 25 Letica; 4 Cionek, 23 Vicari, 41 Bonifazi, 13 Reca; 21 Strefezza, 6 Valdifiori, 14 Dabo, 11 Murgia; 37 Petagna, 32 Cerri.
A disp: 65 Meneghetti, 22 Thiam, 26 Sala, 40 Tomovic, 27 Felipe, 66 Salamon, 77 D’Alessandro, 7 Missiroli, 96 Tunjov, 31 Di Francesco, 8 Valoti.
All.: Luigi Di Biagio.

BALLOTTAGGI: Cerri-Floccari, Cionek-Sala, Murgia-D’Alessandro.
IN DUBBIO: Fares (infortunio muscolare), Castro (affaticamento muscolare).
INDISPONIBILI: Berisha (frattura alla mano).
DIFFIDATI: Vicari, Di Francesco.
SQUALIFICATI:-.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email