omanews-roma-europa-league-basaksehir-zaniolo.kluivert-gol
Foto Getty

MÖNCHENGLADBACH  ROMA  – Torna l’Europa League con Paulo Fonseca a caccia della seconda vittoria del girone e di punti pensati per alimentare l’obiettivo qualificazione. Lo Stadio Olimpico ospita la sfida tra Roma e Borussia Mönchengladbach, che non si sono mai affrontate in Europa e sono separate da tre punti nel Gruppo J. I giallorossi sono  reduci dall’opaco 0-0 di Marassi in campionato, mentre i tedeschi sono primi della classe in Bundesliga. Andiamo ad analizzare i numeri e le curiosità del match.

Il momento di forma nel girone

La Roma ha iniziato la fase a gironi travolgendo l’İstanbul Başakşehir per 4-0 ma ha pareggiato 1-1 nella successiva gara sul campo del Wolfsberg. Il Gladbach, per contro, ha perso la prima partita in casa contro la formazione austriaca e ha strappato un 1-1 alla seconda giornata in Turchia.

Cosa fa la Roma con le tedesche

La formazione giallorossa è alla 27esima sfida contro una squadra tedesca. Nelle precedenti 26 ha collezionato 10 vittorie (di cui otto casalinghe), due pareggi e 14 sconfitte. Il successo interno più recente è stato il 3-2 sul Bayer Leverkusen nella fase a gironi di Champions League 2015/16. Un anno prima, nella stessa competizione, i giallorossi avevano subito la loro sconfitta casalinga più pesante in Europa, arrendendosi al Bayern München per 7-1.

Cosa fa il Mönchengladbach con le italiane

Il Mönchengladbach ha collezionato più vittorie che sconfitte contro le italiane (5 successi, 7 pareggi e 4 sconfitte). Fra i tre trionfi esterni figura un  4-2 in rimonta contro la Fiorentina grazie a una veloce tripletta di Lars Stindl (trasferta più recente) al ritorno dei sedicesimi di Europa League 2016/17 (risultato totale 4-3). Tuttavia, quattro anni prima la squadra era uscita contro la Lazio allo stesso turno della competizione, con un 3-3 casalingo e una sconfitta per 2-0 allo Stadio Olimpico.

I giallorossi inseguono il 14° risultato utile consecutivo

La Roma non perde da 13 partite nella fase a gironi di Europa League (8 vittorie e 5 sconfitte). In sette gare casalinghe ha collezionato sei vittorie e un pareggio, segnando sempre almeno due gol. Inoltre, ha segnato quattro gol in cinque delle ultime 12 partite del torneo. Lo 0-2 contro il Real Madrid campione in carica nella scorsa Champions League è l’unico degli ultimi 12 confronti europei persi dai capitolini, con 10 vittorie.

I tedeschi non perdono in trasferta da 7 gare

Il Borussia Mönchengladbach aveva superato due volte su due la fase a gironi di Europa League (2012/13 e 2014/15) ma era sempre uscito ai sedicesimi. Dopo il trasferimento dalla Champions League nel 2016/17, è riuscito ad andare oltre grazie alla spettacolare rimonta contro la Fiorentina, uscendo agli ottavi nella sfida tutta tedesca contro lo Schalke. Nella fase a gironi di Europa League, la formazione tedesca non perde in trasferta da sette gare (V2 P5). L’ultima vittoria esterna è stata  proprio il 4-2 sul campo della Viola.

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email