LECCE ROMA, L’AVVERSARIA – Mercoledì la Roma ha accusato un bel colpo: per la squadra di Fonseca è arrivata la prima sconfitta stagionale, all’Olimpico contro l’Atalanta. L’italianizzazione, il cambio di modulo e di atteggiamento non hanno ripagato il tecnico portoghese che ora valuta un ritorno alle origini. I giallorossi dovranno necessariamente mettersi alle spalle la recente disfatta per misurarsi con il loro prossimo avversario in campionato. Domenica la Roma scenderà in campo contro il Lecce, nella sfida valida per la sesta giornata di Serie A, in programma alle ore 15.00 allo Stadio Comunale Via del Mare.

Prossimi impegni

Lecce-Roma (6° turno di Serie A, 29 settembre ore 15.00, Stadio Comunale Via del Mare)
Atalanta-Lecce (7° turno di Serie A, 6 ottobre ore 15.00, Stadio Atleti Azzurri D’Italia)
Milan-Lecce (8° turno di Serie A, 20 ottobre ore 20.45, Stadio San Siro)
Lecce-Juventus (9° turno di Serie A, 26 ottobre ore 15.00, Stadio Comunale Via del Mare)

Come arriva il Lecce

Il Lecce arriva da 3 vittorie e 2 sconfitte in Serie A. La squadra di Liverani è attualmente quattordicesima in classifica, con 6 punti. L’ultima sfida di campionato ha visto i salentini impegnati contro la Spal allo Stadio Paolo Mazza. Il Lecce trova subito il gol all’11’ minuto grazie al rigore trasformato da Mancosu. I padroni di casa non mollano e pareggiano al 17′ con la rete di Di Francesco, ma niente da fare. Due minuti dopo l’inizio della ripresa i salentini passano nuovamente in vantaggio con Calderoni e il secondo tiro dal dischetto del capitano al chiude definitivamente i giochi a 17 minuti dal fischio finale.

La promozione in Serie A

Quest’anno il Lecce ha fatto ritorno in Serie A, insieme a Brescia e Hellas Verona, dopo 7 anni vissuti tra Lega Pro e Serie B. Le ultime due stagioni con Liverani sono state da record: nel 2017-2018 i salentini sono stati promossi in Serie B dopo 22 gare da imbattuti in terza serie. Nel 2018-2019 la squadra giallorossa ha conquistato il secondo posto in Serie B aggiudicandosi la promozione diretta in massima serie.

Lecce, punti di forza e debolezze

Il Lecce ha finora realizzato 6 gol e ne ha incassati 11. I numeri del reparto arretrato in questo avvio di campionato dipingono un quadro impietoso: quella dei salentini è la peggiore difesa della Serie A, al pari di quelle di Spal e Sampdoria, attualmente ultime in classifica. Lo Stadio Comunale Via del Mare si è rivelato tutt’altro che un portafortuna per gli uomini di Liverani: le uniche due partite giocate in casa sono finite con una sconfitta, 5 reti subite e solo una messa a segno. Al contrario, le due vittorie conquistate in campionato sono arrivate entrambe fuori casa, contro Torino e Spal. Il Lecce non è una squadra particolarmente propositiva e a confermarlo è anche un altro dato: è ultimo nella classifica dei tiri effettuati in Serie A (48). Un’occhiata al cronometro ci rivela che i giallorossi hanno realizzato il 50% delle loro reti tra il 60′ e il 75′ minuto e che tendono a subire di più tra il 15′ e il 30′. Mancosu è il capitano e il vero trascinatore di questa squadra: con 4 reti segnate in 5 partite è il capocannoniere del Lecce, il 5° nella classifica marcatori, il 2° per numero di gol.

Le scelte di Liverani

Liverani dovrebbe riconfermare il suo abituale 4-3-1-2 anche contro la Roma. Neanche la formazione titolare dovrebbe cambiare molto rispetto a quella scesa in campo contro la Spal nell’ultimo turno di Serie A. In porta ci sarà Gabriel e la difesa verrà affidata, come di consueto, a Rispoli, Rossettini, Lucioni e Calderoni. A centrocampo spazio a Majer, Petriccione e Tabanelli. Il capitano Mancosu si disporrà dietro le due punte Falco e Babacar.

Probabile formazione

LECCE (4-3-1-2): 21 Gabriel; 29 Rispoli, 13 Rossettini, 5 Lucioni, 27 Calderoni; 37 Majer, 4 Petriccione, 23 Tabanelli; 8 Mancosu; 10 Falco, 30 Babacar.
A disp.: 22 Vigorito, 3 Vera, 2 Riccardi, 6 Benzar, 11 Shakov, 19 La Mantia, 25 Gallo, 85 Imbula, 32 Lo Faso, 20 Dubickas, 23 Tabanelli, 20 Dubickas.
All.: Fabio Liverani.

BALLOTTAGGI: –
INDISPONIBILI: Dell’Orco, Farias, Lapadula, Tachtsidis, Meccariello, Fiamozzi.
IN DUBBIO: –
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: –

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email