(foto Getty Images)

NEWS DELLA GIORNATA – Il giorno dopo il dramma di Piermario Morosini il calcio italiano è ancora sconvolto dalla prematura scomparsa del giocatore del Livorno. Complice la decisione della Figc di sospendere tutte le gare del weekend, la Roma oggi è tornata in campo per allenarsi in un clima surreale

LA SCOMPARSA DI MORISINI – A poco più di ventiquattro dalla tragica morte di Piermario Morosini, il mondo del pallone si dice sgomento di quanto accaduto e sono tante le dimostrazioni di affetto nei confronti del 25enne centrocampista del Livorno. “Piermario era un giovane uomo che aveva sofferto tanto e che chiedeva solo un pò di felicità, ma ieri gli hanno detto che non era possibile neanche un pò di felicità. Era una persona speciale”, racconta il suo agente Ernesto Randazzo. Anche Totò Di Natale e Mario Balotelli hanno voluto lanciare un messaggio al loro vecchio amico e compagno (all’Udinese il primo, in Under 21 il secondo). “Per me Mario era come un fratello, ora aiutiamo tutti sua sorella”, dice il capitano friulano. A tal proposito, Livorno e Udinese stanno pianificando una sorta di vitalizio in favore della sorella disabile, unica parente diretta insieme a un’anziana zia, rimasta in vita della famiglia dello sfortunato calciatore del Livorno. Messaggi di affetto arrivano anche da Luciano Ligabue e Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti. Il cantautore emiliano ha espresso tutto il suo cordoglio per la scomparsa del giocatore, suo fan: “Piermario Morosini mi si era presentato nei camerini assieme ad altri suoi colleghi calciatori in un paio di concerti. Era a Campovolo insieme a molti di voi. Era iscritto al barMario e sono sicuro che tutti i membri vorranno unirsi a me nel mandargli tutto l’affetto che merita”. Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori commenta: “E’ una tragedia che lascia impotenti e disarmati”. Il numero uno dell’Assocalciatori aveva anche indetto per la giornata di lunedì una riunione straordinaria per parlare della morte di Morosini, assemblea che è stata successivamente rimandata in segno di lutto. Intanto domani mattina, a Pescara, sarà effettuata l’autopsia sul corpo del giovane calciatore. Il club labronico sta valutando l’ipotesi di ritirare per sempre la sua maglia numero 25, un gesto per rendere perenne il suo ricordo. Iniziativa presa anche dal Vicenza, squadra in cui ha militato per due stagioni. Anche i tifosi si stanno mobilitando: sono giunte oggi le loro richieste al sindaco di Livorno e alla società di intitolargli un settore dello stadio ‘Armando Picchi’. Ma le loro iniziative non si fermano qui: oggi hanno dato vita ad un vero e proprio pellegrinaggio all’esterno dello stadio Picchi di Livorno per rendergli omaggio.

LA GIORNATA A TRIGORIA Luis Enrique, a seguito della decisione della Figc di sospendere tutte le gare del weekend, ha fatto radunare i suoi uomini al centro sportivo di Trigoria per una seduta di allenamento. Allenamento svoltosi in clima molto mesto: i giocatori giallorossi sono sembrati ancora molto scossi per la triste vicenda-Morosini, c’è stata poca voglia di divertirsi. Seduta che non ha fornito indicazioni particolari, l’unica nota di rilievo è rappresentata dal ritorno in campo di Juan. Il difensore brasiliano, dopo un mese di stop per l’infortunio al ginocchio, ha svolto lavoro differenziato. Domani i giocatori usufruiranno di una giornata di riposo. La ripresa è prevista per martedì 17 aprile alle ore 14.

IL RESTO DELLE NEWS – La decisione della Figc di sospendere tutte le attività odierne porterà allo slittamento della 33° giornata a domenica 22 e della 34° a mercoledì 25 aprile. L’A.S.Roma, attraverso il proprio sito ufficiale, ha comunicato che i biglietti acquistati per la gara Roma-Fiorentina, prevista inizialmente per domenica 15 aprile, saranno validi anche per il recupero. Prosegue il viaggio a tappe tra la storia della Roma che Romanews.eu propone ogni domenica ai propri lettori. In questa puntata abbiamo ripercorso la vittoriosa cavalcata di Totti e compagni che li ha portati alla conquista dell’ottava Coppa Italia (LEGGI LA RUBRICA). MyRoma, iniziativa di azionariato popolare, parteciperà il prossimo 16 aprile al meeting annuale tra Michel Platini, gli altri dirigenti UEFA e il Direttivo FSE (associazione europea dei tifosi di calcio), la Supporters Direct Europe (associazione che promuove in Europa lo sviluppo dell’azionariato popolare nel calcio) e il CAFE’ (associazione che difende i diritti dei disabili nel calcio). Giuseppe Giannini, storico capitano giallorosso, parla della lotta per il terzo posto: “Il campionato è ancora apertissimo e la Roma non deve mollare e provarci fino alla fine”. ‘Il Principe’, come lo avevano ribattezzato i tifosi, analizza anche il momento della sua ex squadra: “L’annata giallorossa è stata caratterizzata dalla discontinuità. Ho l’impressione che la Roma sia una coperta o troppo corta o troppo lunga, nel senso che quando attacca va bene, però poi lascia spazio alle ripartenze degli avversari, mentre quando si difende fa fatica a ripartire per provare ad andare a far gol”. Notizia di mercato: Gabriel Heinze potrebbe chiudere la sua carriera in Argentina. Sulle sue tracce ci sarebbero infatti Boca Juniors e River Plate.

(News aggiornate alle ore 22.00)

Daniele Gargiulo

AS Roma Store

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here