PANUCCI ROMA REAL – Christian Panucci è stato un pilastro sia della Roma che del Real Madrid durante la sua carriera da calciatore. A poche ore dal match di Champions League tra le due squadre, l’attuale c.t. dell’Albania ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Goal.com: “Madrid è Madrid, ho molti amici lì, la porto nel cuore. Quello che ho vinto al Real, il modo in cui mi hanno trattato… A Roma ho giocato 8 anni ed è stato importante anche lì“. Secondo Panucci la chiave della partita va ben oltre la tattica: “La motivazione dei giocatori. Entrambe devono reagire ad un momento difficile: il Real ha perso 3-0 con l’Eibar, la Roma è stata sconfitta ad Udine. Non conteranno gli allenatori ma chi andrà in campo, dovranno dare tutto“. Inevitabile il pronostico: “Zero a Zero… Vorrei che fosse una bella partita e che venga apprezzata. Ho il cuore diviso e preferisco non dire nulla, perché se mi sbilancio ho sempre qualcosa da perdere!“.

Chiude parlando di Monchi: “Sta facendo bene. È in linea con la realtà della Roma, che ogni anno deve vendere. La linea sta cambiando, acquista giocatori per il futuro e penso che sia un lavoro incredibile. Senza dubbio vorrebbe vincere Scudetto e Champions, ma poi al 30 giugno deve vendere 2-3 giocatori per far quadrare i conti“.

Print Friendly, PDF & Email