romanews-roma-tommasi-addio-de-rossi
Foto Getty

SERIE A LIGA COPPE EUROPEE – I calciatori italiani e spagnoli chiedono uniti il rinvio delle prossime gare delle competizioni europee a causa dell’epidemia del coronavirus. Aic e Afe – le associazioni dei due paesi che rappresentano i calciatori – congiuntamente si sono rivolti all’UEFA affinché “le partite che coinvolgono squadre italiane e spagnole siano sospese per poterle svolgere in condizioni di maggior sicurezza e con una minor emergenza nei due Paesi”. “Il Coronavirus sta diventando un tema europeo e non più solo italiano – scrivono nella nota congiunta i sindacati dei giocatori -. Confidiamo che una profonda riflessione su tutta la calendarizzazione delle competizioni europee venga fatta anche alla luce delle notizie che peggiorano di ora in ora”. Aumentano, dunque, i dubbi sull’eventualità di vedere impegnate Roma e Inter, rispettivamente contro Siviglia e Getafe, nelle prossime gare di Europa League.

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

  1. I calciatori vogliono fermarsi per paura del contaggio ed é del tutto leggitimo, però vorrei che si fermassero tutte le categorie di lavoratori, perché anche un autista, un dipendente di aziende dove lavorano decine di persone, o un operaio meritano di essere salvaguardati quanto un calciatore

Comments are closed.