Foto Tedeschi

HIGHLIGHTS FIORENTINA ROMA – La Roma scende in campo all’Artemio Franchi per affrontare la Fiorentina, nel match valido per la 25esima giornata di Serie A. Il primo tempo termina a reti inviolate e senza troppe emozioni. Le due squadre si studiano per i primi minuti, in attesa di trovare gli spazi giusti per sfondare. Le occasioni da gol create da entrambe le parti non sono però tante e nemmeno tanto concrete. La prima vera chance per gli uomini di Prandelli arriva al 27′: Igor lancia Ribery che serve Vlahovic. Il serbo entra in area di rigore e calcia di sinistro, ma Pau Lopez interviene e riesce a respingere il pallone. Il primo tiro in porta dei giallorossi è invece quello effettuato al 45′: Mayoral appoggia per Pellegrini, che prova la conclusione dalla distanza, ma anche in questa occasione Dragowski non si fa sorprendere e devia il pallone. La sfida si accende nella ripresa. Fa tutto Spinazzola, che prima porta in vantaggio la Roma al 48′ con un gran gol e poi regala il gol del pareggio alla Fiorentina, con uno sfortunato autogol al 60′. Dopo minuti di sostanziale equilibrio e di occasioni create da entrambe le squadre, gli uomini di Fonseca trovano il gol del vantaggio con Diawara all’89’. La rete viene inizialmente annullata da Calvarese, che poi la convalida dopo il check del Var.

Le scelte di Fonseca

Fonseca si affida ancora a Pau Lopez tra i pali, nonostante la prestazione non impeccabile offerta contro il Milan. In difesa torna finalmente Kumbulla, completamente recuperato dopo il problema muscolare che lo ha tenuto ai box da metà febbraio. Completano la linea a tre Mancini e Cristante, ancora adattato a ricoprire il ruolo di centrale difensivo. A centrocampo invece c’è la coppia formata da Veretout e Diawara, con Villar che resta in panchina dopo essere partito titolare negli ultimi 3 match. Sulle fasce invece spazio a Spinazzola e Bruno Peres. Sulla trequarti, alle spalle di Mayoral, ci saranno Pellegrini e Mkhitaryan. La Fiorentina scende in campo con il suo solito 3-5-2. In porta come sempre Dragowski, poi difesa a tre con Milenkovic, Pezzella e Martinez Quarta. Davanti spazio invece a Venuti, Amrabat, Pulgar, Castrovilli e Igor. La coppia d’attacco è formata da Vlahovic e Ribery, che vince il ballottaggio con il giovane Kokorin.

Foto Tedeschi

Gli highlights di Fiorentina-Roma, il fischio d’inizio

Fischio d’inizio di Calvarse e primo pallone giocato dalla Roma. Il primo squillo dei giallorossi arriva al 4′: Diawara riceve al limite dell’area, controlla con il petto e calcia, ma la palla termina alta sopra la traversa. Due minuti più tardi arriva un’altra occasione per la squadra di Fonseca su punizione. Pellegrini serve in area Kumbulla, che manca di pochissimo il pallone. Al 12′ si fa vedere anche Mkhitaryan, che dopo essersi accentrato prova la conclusione dalla distanza su un tocco di testa impreciso di Castrovilli, ma il tiro non centra la porta difesa da Dragowski.

Il gioco si ferma al 13′ per ricordare Davide Astori

Al 13′ Calvarese fischia e il gioco si ferma per ricordare l’ex Roma e Fiorentina Davide Astori, scomparso tragicamente il 4 marzo del 2018, all’età di 31 anni. Le due squadre si uniscono insieme al resto dei presenti in un lungo ed emozionante applauso dedicato all’ex numero tredici. Sul maxischermo dello stadio Artemio Franchi viene inoltre proiettata per 13 secondi un’immagine del giocatore.

Foto Tedeschi

Due occasioni per parte, ma il primo tempo termina a reti inviolate

Al 27′ la Fiorentina ha la sua prima concreta occasione da gol: Igor lancia Ribery che serve Vlahovic. Il serbo entra in area di rigore e calcia di sinistro, ma Pau Lopez interviene e riesce a respingere il pallone. Qualche secondo dopo la Roma cerca di replicare con Spinazzola, che entra in area e cerca di servire uno dei compagni, ma la difesa viola non si fa sorprendere. Le due squadre si studiano e lentamente si avvicinano all’area avversaria, ma non riescono a trovare il gol per sbloccare il risultato. Al 35′ gli uomini di Prandelli sono ancora pericolosi: contropiede guidato da Ribery, che si accentra e cerca di far arrivare palla a Castrovilli, ma il passaggio è troppo lungo e Pau Lopez esce bene e salva la squadra di Fonseca. Cinque minuti più tardi Mancini e Ribery si scontrano in mezzo al campo. Giallo per il difensore della Roma e gioco fermo per alcuni minuti, per permettere allo staff medico di entrare in campo e assistere il francese rimasto a terra. Al 42′ Prandelli effettua la prima sostituzione: out Igor, dolorante dopo il contatto con Bruno Peres, e dentro Biraghi. Al 45′ arriva il primo tiro in porta della Roma: Mayoral appoggia per Pellegrini, che prova la conclusione dalla distanza, ma Dragowski non si fa sorprendere e riesce a deviare il pallone. Mkhitaryan si avventa subito sulla palla respinta dal portiere polacco, ma il direttore di gara ferma tutto per fuorigioco. Il primo tempo termina 0-0 dopo i tre minuti di recupero concessi da Calvarese. Partita piuttosto equilibrata e ancora bloccata.

Highlights Fiorentina-Roma, secondo tempo: Spinazzola porta in vantaggio i giallorossi al 48′

La Roma trova il tanto atteso gol del vantaggio appena tre minuti dopo l’inizio della ripresa. Traversone di Mancini per Spinazzola, che calcia al volo e sorprende Dragowski sul primo palo. Giallorossi in vantaggio. La squadra di Fonseca acquista sicurezza dopo la rete dell’1-0 e al 53′ arriva un’altra occasione: tacco splendido di Spinazzola che serve Veretout. Il francese la passa a Mkhitaryan, che scivola in area e non riesce ad indirizzare bene la palla, che termina fuori. Roma padrona del campo, nei primi minuti del secondo tempo fa girare palla con maggiore facilità. Altro squillo dei giallorossi al 59′: Diawara ci prova dalla distanza, ma la conclusione centrale viene bloccata senza problemi dal portiere della Fiorentina. Al 68′ El Shaarawy, appena entrato in campo, effettua un tiro al volo dal limite dell’area, ma la palla viene murata da uno degli avversari.

Foto Tedeschi

Fa tutto Spinazzola: al 60′ arriva l’autogol che regala il pareggio alla Fiorentina. 1-1 e tutto da rifare

La Fiorentina pareggia al 60′ grazie all’autogol di Spinazzola. Bel contropiede della squadra di Prandelli e Roma lentissima a recuperare posizione. Biraghi mette la palla al centro dell’area e il terzino giallorosso la spinge nella porta difesa da Pau Lopez. 1-1 e tutto da rifare per i giallorossi. La reazione della Viola arriva proprio nel momento migliore della Roma. Altra tegola per gli uomini di Fonseca negli stessi minuti: Veretout è costretto ad abbandonare il campo per un problema all’adduttore, che non gli permette nemmeno di camminare. Al suo posto entra Pedro.

Roma e Fiorentina spingono, ma non trovano il gol del 2-1

Al 65′ Mayoral ha un’occasione clamorosa: è a tu per tu con Dragowski, ma non riesce a batterlo. Ribery risponde pochi secondi dopo andando al tiro in area di rigore, ma la conclusione manca di poco la porta. Roma e Fiorentina continuano a spingere nei minuti finali a caccia del gol del vantaggio. Al 79′ la squadra di Fonseca ci prova ancora: Cristante cerca l’inserimento di Pellegrini, che si avvita in area ma non centra la porta. Tre minuti dopo Vlahovic è tutto solo al limite dell’area e va alla conclusione, ma Pau Lopez salva i giallorossi con un grande intervento.

Foto Tedeschi

Gol di Diawara all’89’: Roma di nuovo in vantaggio. Il match termina 2-1 per i giallorossi

All’89’ la Roma batte nuovamente Dragowski con la bella rete siglata da Diawara su assist di Karsdorp, che in un primo momento viene annullata per fuorigioco. Dopo un check del Var però Calvarese convalida il gol del centrocampista guineano. Allo scadere dei cinque minuti di recupero concessi dal direttore di gara, il match termina 2-1 per i giallorossi, che tornano a vincere in campionato dopo il ko incassato domenica contro il Milan.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email