romanews-roma-stindl-smalling-faccia-a-faccia
Foto Getty

GLADBACH ROMA, STINDL SMALLING – Dopo le tre vittorie in campionato con Milan, Udinese e Napoli, la Roma vuole trovare i tre punti anche in Europa League. Il cammino dei giallorossi era cominciato in discesa con la vittoria per 4-0 contro i turchi del Basaksehir ma nelle seguenti gare sono arrivati due pareggi che hanno infuocato più che mai gli scontri per la qualificazione. Proprio contro i tedeschi del Gladbach, nel turno d’andata, la Roma si è vista soffiare i tre punti all’ultimo minuto, quando Collum ha deciso di concedere un rigore a favore della squadra di Rose per un fallo di mano di Smalling. L’inglese però, contrariamente a quanto visto dall’arbitro, aveva toccato la sfera con il volto. I ragazzi di Fonseca vogliono quindi prendersi una rivincita personale cercando la vittoria che potrebbe mettere fuori dai giochi i tedeschi.

Faccia a faccia: Lars Stindl

Stindl ha cominciato così come ha chiuso la scorsa stagione: con una frattura alla tibia. Il tedesco ha infatti saltato le prime 7 sfide di campionato per infortunio. Ha giocato appena 12′ nella partita persa contro il Dortmund e 13′ nella gara di Europa League contro la Roma. Il suo contributo contro i giallorossi è stato però fondamentale: ha segnato lui il calcio di rigore che ha regalato un punto alla sua squadra. Sta pian piano riprendendo sempre più dimestichezza col campo e mette nelle gambe minuti preziosi: contro il Francoforte ha giocato poco più di un tempo e ha regalato un assist, mentre col Leverkusen è sceso in campo per 25′. Il tedesco vuole lasciarsi alle spalle i tempi bui dell’infortunio e dare una mano ai compagni per risalire le ripide vette del girone J di Europa League.

Faccia a faccia: Chris Smalling

Smalling è sempre più leader della difesa: l’inglese è entrato nel cuore di tutti i tifosi sia per le ottime partite disputate, che per il gol salvato sulla linea di porta contro il Napoli, che ha regalato ai giallorossi la terza vittoria consecutiva. L’unica macchia nell’esperienza del difensore nella Roma è quel rigore regalato ai tedeschi del Gladbach in Europa League. C’è però da ricordare che in realtà l’errore è stato dell’arbitro poiché Smalling ha colpito il pallone con la testa e non con la mano. Peccato che, nella coppa europea, non ci sia il VAR. I numeri parlano chiaro: da quanto ha debuttato nella Roma, il difensore non ha mai lasciato il campo. L’inglese ha giocato 90′ per tutte le 7 gare di Serie A. Inoltre, nella gara contro l’Udinese, Smalling ha anche trovato il suo primo gol in Italia. I giallorossi con lui stanno trovando la quadratura del cerchio tanto che Gianluca Petrachi è già al lavoro per riscattarlo. I contatti con lo United sono frequenti e si crede che si possa chiudere la trattativa in poco tempo: i Red Devils chiedono circa 20 milioni, la Roma ne ha offerti 15. Ballano pochi milioni tra domanda e offerta e a Trigoria sono sicuri che l’operazione andrà in porto.

Claudia Belli

 

 




Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureanda in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here