ALLIEVI NAZIONALI, STRAMACCIONI dopo Roma-Gubbio 6-1: ´Volevo provare chi ha giocato di meno. A Pescara sarà dura´

0

 
LEGGI LA CRONACA DI ROMA-GUBBIO 6-1
 
LEGGI LE PAGELLE
 
da Trigoria
 
La sua Roma continua a viaggiare a vele spiegate: il Gubbio non regge l’urto della corazzata giallorossa e arrivano altri tre punti preziosi per continuare la corsa in vetta alla classifica. Mister Stramaccioni appare sempre più convinto e fiducioso davanti ai microfoni di Romachannel.
 
E’ arrivata un’altra bella vittoria per 6-1.
“Sì, il risultato non è mai stato in discussione ma queste partite servono per avere altre indicazioni. Volevo vedere chi finora era stato utilizzato di meno e ho tratto buoni spunti”.
 
Tutti i cambi fatti anche nel primo tempo vanno quindi visti in quest’ottica.
“Assolutamente. Fare entrare i ragazzi negli ultimi venti minuti è inutile, preferisco farli entrare direttamente nel primo tempo. L’importante è che ci siano regole chiare e comprese dal gruppo: i ragazzi sanno che posso scegliere per determinate sostituzioni e non fanno drammi, conoscono questo modo di lavorare. Volevo concedere minuti a Damiani e Cittadino”.
 
C’è stato un bell’approccio alla partita.
“Siamo partiti bene, è importante il risultato ma anche fornire una prestazione adeguata. In casa poi ci esprimiamo sempre bene.”
 
Esordio stagionale per De Rossi e Muto.
“Stanno lavorando bene e meritavano l’esordio. Si sono messi in mostra.”
 
Ora la trasferta di Pescara.
“Sarà una partita difficile, lì non ha mai vinto nessuno e a Pescara ci sono sempre partite molto dure. E’ una delle ultime trasferte difficili della stagione, vedremo di prepararla a dovere.”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here