romanews-roma-allegri-massimiliano-allenamento-juventus-allenatore
Foto Tedeschi

ROMA FRIEDKIN FONSECA – Tornano di moda, stavolta ben prima dell’estate, gli allenatori toscani. La fiducia dei Friedkin e della squadra (dopo il duro confronto di ieri) è ai minimi storici e la separazione con il portoghese è più che possibile, soprattutto in caso di risultati negativi nelle prossime uscite. Ecco allora che spuntano i nomi di Max Allegri e Maurizio Sarri, appaiati in cima alla lista dei successori di Fonseca.

Stessi nomi della scorsa estate

Come riporta La Gazzetta dello Sport, Allegri è il preferito dei Friedkin. In estate Fienga lo aveva corteggiato ma poi si è deciso per la riconferma di Fonseca. Difficile stabilire se il cambio in panchina arriverà in tempi brevi ma la sensazione è che le strade del portoghese e della Roma siano destinate a separarsi. Dunque bisognerà abituarsi al tormentone ‘nuovo allenatore’. Tormentone già iniziato agli albori di questa stagione, quando si era parlato proprio di Sarri e Allegri alle prime ombre scese sulla panchina del tecnico portoghese.

Print Friendly, PDF & Email

9 Commenti

  1. Qui può venire Allegri, Klopp, Guardiola, Ancelotti, Mourinho, Simeone… l’allenatore non ha la bacchetta magica che trasforma i giocatori scarsi in fenomeni, finchè giocano titolari gente scarsa come Cristante e Pellegrini, o gente svogliata come Dzeko, non andremo mai da nessuna parte.

  2. Ma scusate, intanto i giocatori scendono in campo con una voglia pessima, questo non va bene perché sono profumatamente stipendiati. Qui si scende in campo giocando a calcio, non facendo torello. Avranno capito i giocatori che si devono aiutare a vicenda e seguire il portatore di palla? Avranno capito che va fatto un gioco verticale e non orizzontale-all’indietro? Qui non si tratta di vincere o di perdere, puoi perdere anche giocando bene, ci provi. Gombar? Via con posta prioritaria. E’ pazzesco che nemmeno i giocatori si siano accorti dell’errore, il quarto uomo, l’allenatore. E’ un errore gravissimo. A parte che abbiamo perso, ma con Diawara ci è costato un punto. Se avessimo vinto, avremmo buttato la qualificazione. Qui stai lavorando per una Società seria e questi sono gli abc, sapere le regole e non sbagliare è il minimo. Prendi fior di soldi come manager e non puoi permetterti questi errori. Sbagli una volta, lascio passare e ti richiamo, alla seconda ti mando via. I giocatori si lamentano? Prendono una barca di soldi per fare le amichevoli in campo, pensassero a giocare bene in silenzio e vincere, altrimenti anche per loro la porta di uscita rimane aperta.

  3. Questo ammutinamento dei giocatori, asserito ammutinamento, mi sembra vergognoso nei confronti dei tifosi. Devono ringraziare che c’è il Covid altrimenti martedì sera non rientravano a Trigoria. Vi ricordo che l’anno dello scudetto con Capello la Roma uscì malamente dalla Coppa Italia ed i tifosi fecero capire ai giocatori che se fossero andati incontro ad altre brutte figure le cose si mettevano male. Non è una minaccia ma non devono giocare contro l’allenatore. Dzeko se ne andasse a Milano da Conte se gioca così. Spalletti volle l’esonero di Cassano parlo di Cassano perchè minava lo spogliatoio ecco andato via Cassano la Roma volò. Ora caro Dzeko come tifoso ti ringrazio ma se remi contro la porta di Trigoria è aperta e vattene a Milano.

  4. allegri e basta!!!
    non ci sono altri nomi, sarri e mazzarri sarebbero peggio di fonseca. l’era degli integralisti è davvero finita…

Comments are closed.