romanews-roma-jess-thorup-gent
Foto Getty

GENT ROMA, L’AVVERSARIA – La Roma torna a vincere anche in campionato, battendo il Lecce 4-0 all’Olimpico. Il secondo successo consecutivo in casa, dopo l’1-0 contro il Gent, è un segnale incoraggiante per Fonseca che spera che la crisi di inizio 2020 sia ormai definitivamente superata. A dirlo sarà il match di Europa League in programma questa settimana: i giallorossi si preparano infatti ad affrontare la squadra di Thorup alla Ghelamco Arena.

Prossimi impegni

Gent-Roma (ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League, 27 febbraio ore 18.55, Ghelamco Arena)
Cercle Brugge-Gent (28° turno di Pro League, 1 marzo ore 20.00, Stadio Jan Breydel)
Gent-Charleroi (29° turno di Pro League, 7 marzo ore 20.00, Ghelamco Arena)
Waasland Beveren-Gent (30° turno di Pro League, 15 marzo ore 18.00, Freethiel Stadion)

Come il Gent arriva alla sfida di Europa League contro la Roma

Anche il Gent arriva da una larga vittoria conquistata in campionato. Domenica scorsa la squadra di Thorup ha affrontato il Sint-Truiden alla Ghelamco Arena. Il match è terminato 4-1 per i padroni di casa. Il protagonista indiscusso della sfida di Pro League è stato Jonathan David, autore di una tripletta, che ancora una volta si è dimostrato fondamentale per Thorup. A segno anche Kvilitaia al 14′. Gli avversari sono riusciti a battere Kaminski solo al 68′ con Suzuki, quando il Gent aveva già calato il poker. La sorprendente striscia di risultati utili in Belgio continua e gli azzurri si tengono stretto il secondo posto, a 9 punti di distanza dal Club Brugge e a +7 sullo Standard Liegi.

Punti di forza e debolezze della squadra

I numeri registrati in Belgio lo scorso fine settimana confermano che quello degli azzurri è il miglior attacco della Pro League, con 58 gol realizzati in 27 partite. La difesa non è da meno: con 29 gol subiti è il terzo migliore reparto difensivo del campionato. Dopo il ko arrivato all’Olimpico, il Gent si conferma ancora una volta più vulnerabile in trasferta in Europa League: i risultati ottenuti finora sono una sola vittoria, 4 pareggi e 2 sconfitte. Nessuno è ancora riuscito però a battere la squadra di Thorup in casa, dove sono arrivate 5 vittorie e un pareggio. Inoltre gli azzurri segnano molto di più alla Ghelamco Arena: 18 gol realizzati in 6 match interni (media di 3 gol a partita), contro i 7 messi a segno in 7 gare esterne (media di un gol a partita). La difesa è risultata leggermente più vulnerabile in casa: 9 gol incassati tra le mura amiche e 7 fuori. Un’occhiata alle statistiche rivela che a Gand il Gent tende a concedere e realizzare il primo gol del match intorno al 30′ e che in generale risulta essere più pericoloso tra il 30′ e il 45′. La sconfitta incassata contro la Roma ha interrotto un periodo estremamente positivo per il club belga: l’ultima disfatta risaliva al 15 dicembre 2019, quando perse in trasferta contro l’Oostende. Da quel momento per la squadra di Thorup erano arrivati 2 pareggi e 5 vittorie.

Jonathan David e non solo…

Jonathan David è sicuramente il pericolo numero uno per la Roma. Il canadese vive un momento estremamente positivo: è sempre andato a segno negli ultimi 4 match di campionato, realizzando 7 gol. Il classe 2000 si sta facendo notare in Belgio: con 18 reti siglate in 25 partite è il miglior marcatore della Pro League. Solo 4 invece i gol segnati in 12 match di Europa League. Da un mese ormai il giocatore dimostra di poter sostituire senza problemi l’infortunato Yaremchuk, ancora il miglior realizzatore del Gent in Europa League insieme a Depoitre (7 reti in 11 match per entrambi). Il capitano Odjidja-Ofoe è invece il giocatore azzurro che ha servito più assist nella competizione europea (3). Dopo tutto puntare sui giovani non è certo una novità per questo club: l’età media della rosa non raggiunge i 26 anni. Anche contro la Roma Thorup continuerà ad affidarsi ai suoi fedelissimi: sono 7 i giocatori a cui non ha mai rinunciato a partire dall’inizio della fase a gironi di Europa League. Si tratta del portiere Kaminski, di Owusu, Plastun, Depoitre, Lustig, Kums e Odjidja-Ofoe, tutti a quota 7 presenze. L’estremo difensore belga ha finora incassato 16 reti, 8 durante le qualificazioni e 8 nelle ultime 7 gare, nelle quali ha ottenuto un solo clean sheet.

Europa League, le scelte di Thorup per Gent-Roma

Il modulo più utilizzato dal Gent in Europa League è il 4-3-1-2. Per la sfida contro i giallorossi Thorup dovrà ancora fare a meno di Yaremchuk, fermo ai box per una lesione al tendine d’Achille. In porta ci sarà Kaminski, con Lustig, Plastun, Ngaedu-Ngadjui e Mohammadi a completare il reparto difensivo. A centrocampo spazio invece a Odjidja-Ofoe, Owusu e Kums. Sulla trequarti ci sarà di nuovo Bezus, dietro alla confermatissima coppia d’attacco formata da Jonathan David e Depoitre, che dovrebbe tornare titolare dopo essere rimasto a riposo contro il Sint-Truiden.

La probabile formazione

GENT (4-3-1-2): 1 Kaminski (BEL); 23 Lustig (SWE), 32 Plastun (UKR), 5 Ngaedu-Ngadjui (CMR), 15 Mohammadi (IRN); 8 Odjidja-Ofoe (BEL), 6 Owusu (FRA), 24 Kums (BEL); 9 Bezus (UKR); 29 Depoitre (BEL), 16 J. David (CAN).
A disp.: 26 Coosemans (BEL), 20 De Busser (BEL), 31 Godeau (BEL), 17 Cissé (FRA), 21 Asare (BEL), 14 Castro-Montes (BEL), 25 Yem (NGA), 22 Marreh (GMB), 3 Smith (SWE), 10 Chakvetadze (GEO), 18 Mbayo (BEL), 13 Kvilitaia (GEO), 11 Niangbo (CIV), 19 Dejaegere (BEL).
All.: Jess Thorup (DNK).

BALLOTTAGGI: Lustig-Castro-Montes.
INDISPONIBILI: 7 Yaremchuk (UKR) (lesione al tendine d’Achille).
IN DUBBIO:-.
SQUALIFICATI:-.
DIFFIDATI: Asare, Kums, Ngadeu-Ngadjui, Owusu.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email