Foto Romanews

FRIEDKIN ROMA – La Roma archivia una stagione altalenante, culminata con un quinto posto e un’eliminazione dall’Europa League contro il Siviglia. I giallorossi però ora dovranno affrontare tanti cambiamenti, visto il cambio al vertice. E Dan Friedkin corre verso Trigoria.

Nuovo Cda e ds

La prima tappa della nuova era americana sarà il closing, fissato per il 17 agosto. In seguito, come riporta il Corriere della Sera, nei 5 giorni successivi è prevista l’assemblea degli azionisti in cui 7 membri del cda presenteranno le dimissioni, e verrà inoltre stabilito l’ingresso di altrettanti nuovi consiglieri. Guido Fienga dovrebbe continuare ad essere il Ceo, mentre lo staff di Friedkin ricoprirà ruoli apicali nella società: il figlio Ryan sarà presidente (o vice), mentre cariche di rilievo spetteranno a Marc Watts, Eric Williamson e Brian Walker. Poi sarà la volta del nuovo direttore sportivo, che avrà il dovere di abbassare il monte ingaggi e rinforzare la rosa della Roma. Per quanto riguarda la possibilità di affidare a Francesco Totti un ruolo operativo, al momento l’opzione non sembra concreta.

Il mercato

Sul fronte calciomercato, Friedkin sembra avere le idee chiare. Come riporta Il Tempo, infatti, la priorità del magnate texano è non privarsi dei gioielli Pellegrini e Zaniolo, e allo stesso tempo monetizzare grazie alle cessioni. I giallorossi dovranno trovare una sistemazione ad esuberi come Schick, Pastore, Olsen, Juan Jesus e Perotti, ma anche ad Under e Pau Lopez, con ogni probabilità.

Print Friendly, PDF & Email

3 Commenti

  1. Se dovessero vendere Pau Lopez (con probabile minusvalenza) per prendere un altro portiere-scommessa, meglio continuare con lui. Io punterei su Mirante e Fuzato, il primo può fare da mentore al secondo, l’esperienza sicuramente non gli manca.
    Poi il prossimo anno se si dovesse andare in Champions possono pensare ad un altro portiere se gli altri non hanno dato le sicurezze necessarie

  2. Spero da Fonseca a salire di non vedere più nessuno, per quanto riguarda i calciatori Zaniolo lo terrei solo se si taglia i capelli.

Comments are closed.