romanews-roma-paulo-fonseca-conferenza-stampa-europa-league
Foto Tedeschi

LAZIO ROMA CONFERENZA FONSECA – Domani Roma e Lazio scenderanno in campo per affrontarsi nella sfida valida per il 18° turno di Serie A. Come di consueto, Paulo Fonseca è intervenuto in conferenza stampa alle 14.00 da Trigoria alla vigilia del match, per rispondere alle domande dei giornalisti. Simone Inzaghi, tecnico dei biancocelesti, ha parlato invece alle 13.30. Ecco le parole del tecnico portoghese:

Sul derby e sulla Lazio

Sappiamo quanto conta il Derby, ma sono anche tre punti. Vogliamo vincere per avere i tre punti. Sappiamo l’importanza di Luis Alberto e dei giocatori forti che hanno loro. Noi abbiamo lavorato pensando al collettivo e all’individualità della Lazio. Penso che è una caratteristica del calcio italiano, quando recuperano palla escono veloci in contropiede. E’ una cosa che prepariamo sempre e ci lavoriamo sempre. Sappiamo che la Lazio è forte nel recupero palla ed esce forte in contropiede, abbiamo lavorato e preparato come sempre dobbiamo fare.

Sulla formazione e su Pedro

Non ho nessun dubbio di formazione. Domani scopriremo però chi giocherà. L’aggressività domani non può mancare. Pedro sta bene, e sarà convocato per la partita.

Su questa stagione e sul pubblico

Tiago Pinto ha parlato anche di ambizione, e penso sia importante averla in tutti i momenti. Stiamo lavorando per essere una squadra ambiziosa, per vincere sempre. L’ambizione deve esserci sempre, dobbiamo giocare sempre con l’ambizione di vincere. Vogliamo vincere sempre, pensando partita dopo partita. Se peserà l’assenza del pubblico? Io preferisco il pubblico e penso anche tutti i giocatori. E’ la cosa peggiore giocare senza pubblico, tutti noi abbiamo voglia di tornare a vedere il pubblico negli stadi.

Sui cali della Roma nei secondi tempi

Il calo non è un problema fisico. L’ultima partita l’ha dimostrato, con l’Inter abbiamo concluso il match con gande intensità. Stiamo lavorando per essere continui per 90 minuti. Abbiamo analizzato la partita con l’Inter, ho fatto vedere ai giocatori cosa dobbiamo fare, e penso che hanno capito. A volte è un problema tattico, altre volte è un problema di testa che magari la squadra in certi momenti non ha reagito bene. Stiamo lavorando su questo.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here