Foto Tedeschi

CONFERENZA FONSECA ROMA CAGLIARI – Dopo la brutta sconfitta contro l’Atalanta, la Roma domani torna in campo contro il Cagliari per la sfida valida per la 14° squadra di Serie A. Il tecnico giallorosso, Paulo Fonseca, alle 13.30 ha parlato in conferenza stampa per presentare il match, ecco i temi trattati.

Fonseca in conferenza stampa prima di Roma-Cagliari: i cambi dopo Bergamo

“Sì, farò qualche cambio per domani. Abbiamo tante partite, adesso farò qualche cambio nella squadra per poter vincere questa partita che è importante per noi. Calafiori, Kumbulla e Villar? Vediamo domani, ma qualcuno di questi giocherà”.

Le condizioni di Pedro, Spinazzola e l’adattamento di Smalling nella difesa a tre

“Pedro non ha nessun problema fisico, domani giocherà. E’ normale che Chris non sia nella forma migliore, è tornato adesso e ha giocato due partite ma sta migliorando. Questa cosa della difesa a 3 non è vera, in tante partite ha giocato sempre bene. Spinazzola non sta bene, domani non giocherà”.

Roma-Cagliari, Fonseca in conferenza stampa: gli errori di Bergamo e il post-partita

“Abbiamo capito che cosa non possiamo fare, la squadra ha capito cosa intendevo quando ho parlato di “secondo tempo da bambini”. Ho visto una buona reazione. Malumore in società? Qui quando non vinciamo siamo tutti di malumore. Siamo tutti insieme e lavoriamo tutti insieme per vincere domani la partita. Il secondo gol dell’Atalanta? Voi guardate solo l’ultimo momento, ma io ho guardato di più. Non è stato un problema individuale di Karsdorp, ma collettivo. Non c’è pressione su chi fa il cross, nonostante avevamo visto facessero molto questo. La squadra si è abbassata molto. Io non vedo le cose in questo modo, io vedo tutto. Non possiamo attribuire solo a un giocatore questo”.

I gol subiti nel secondo tempo, la gestione dei cambi e la situazione portieri

“Dobbiamo fare una valutazione partita per partita. Questi numeri se pensiamo alla partita con Napoli e Atalanta sono veri, ma stiamo lavorando per migliorare la performance difensiva in tutti i momenti della partita. I cambi tardivi? Non è vero. Io faccio i cambi quando credo sia giusto e in funzione della partita. Gli errori dei portieri? Devo dire una cosa: qui quando sbagliamo, sbagliamo tutti. Soprattutto io. Io ho fiducia nei nostri portieri”.

Roma, Fonseca in conferenza stampa: la partita contro il Cagliari

“Sono partite diverse, era un’amichevole. Mi aspetto una partita difficile, come tutte, ma vogliamo vincere. Il Cagliari è una buona squadra, vuole tenere la palla, è brava in contropiede. Ma noi vogliamo vincere e giocare bene”.

Print Friendly, PDF & Email

5 Commenti

  1. mah ! Comincio a pensare che non voglia capire ,non ha certo i prosciutti agli occhi per non vedere edinsiste con Pedro e Pellegrini in quella posizione ma non fa giocare Villar . Recidivo

  2. E’ vero: la colpa è soprattutto di Fonseca, che afferma di fare i giusti cambi. Invece li fa troppo tardi e non solo per una ricarica di energie in campo, ma non sa modificare l’assetto tattico in modo più funzionale. A Bergamo Gasperini lo ha fatto con un secondo tempo tambureggiante, mentre Fonseca assisteva indifferente al boccheggiamento generale e soprattutto alla deriva del centrocampo sovrastato dalla maggiore dinamicità degli orobici. E’ vero che il portoghese ha saputo modificare il sistema di gioco, ma resta fossilizzato sul nuovo, come faceva col precedente e non sa gestire convenientemente le istanze migliori sul campo, come invece ha saputo fare il trainer atalantino. Era evidente che Vertout era esausto. come Pellegrini che certo non è un incontrista di ruolo né un cursore infaticabile, mentre gli orobici correvano e dilagavano da ogni parte. A mio avviso avrebbe dovuto irrobustire subito il centrocampo con Villar o Cristante, facendo riposare Pedro che esalava le ultime energie.

  3. Zorro non e’ adatto alla Roma, non ci vuole molto a capirlo.
    Inoltre fa parte della passata gestione, mi chiedo cosa faccia ancora qui lui insieme a tante altre pippe in squadra.

Comments are closed.