Foto Tedeschi

LAZIO ROMA INTERVISTA FONSECA – Tutte le dichiarazioni del tecnico giallorosso Paulo Fonseca in occasione di Lazio-Roma, match valido per la 18° giornata di Serie A.

FONSECA A SKY

Dura lezione, fa impressione la differenza di cattiveria. E’ questo l’elemento più grave?
Nei primi minuti siamo entrati bene, ma dopo se sbagli con squadre così è difficile recuperare. Abbiamo lasciato due gol, e poi non abbiamo mai avuto la capacità di attaccare bene ed entrare nelle linee difensive. Dopo il secondo gol è stato difficile tornare in partita.

Si poteva fare qualcosa per questo contrasto tra Lazzari e Ibanez?
Stiamo parlando di questo perché è successo i due gol con Ibanez. Erano due situazioni non di pericolo, erano due situazioni controllate. E’ vero che Lazzari ha fatto una buona partita, non avevamo capacità di cercare soluzioni in quel momento della partita. La partita si riassume avendo preso due gol nel primo tempo che non dovevamo prendere.

Anche Spinazzola spesso dimenticava di dare una mano a Ibanez in difficoltà, come mai?
Il primo gol non era una situazione in cui Ibanez aveva bisogno di aiuto, e anche il secondo gol era controllata la situazione. Non penso che non sia stato aiutato Ibanez nei due gol.

Con le grandi la Roma ha sofferto, con l’Inter però c’è stata una reazione, non c’era modo di velocizzare la manovra, non è mancato un po’ di coraggio stasera?
Penso di no, penso che il primo tempo decide la partita. Dopo abbiamo rischiato, ma la Lazio è una squadra che si chiude bene, Abbiamo fatto girar palla senza trovare soluzioni, anche per merito della Lazio che sa chiudersi. La squadra ha sempre avuto intenzione di attaccare ma non ha trovato spazi anche per merito della Lazio.

La Lazio vi ha fatto perdere l’ordine soprattutto in mezzo al campo…
Sappiamo che la Lazio quando ha spazio è forte in contropiede, se stiamo giocando nella metà offensiva dobbiamo prepararci a non lasciarli uscire se perdiamo palla. Abbiamo sbagliato anche in questo.

La Lazio vi ha fatto perdere l’ordine soprattutto in mezzo al campo…
Sappiamo che la Lazio quando ha spazio è forte in contropiede, se stiamo giocando nella metà offensiva dobbiamo prepararci a non lasciarli uscire se perdiamo palla. Abbiamo sbagliato anche in questo.

FONSECA A ROMA TV

Quale è stata la cosa che le ha dato più fastidio?
Siamo entrati bene in partita nei primi minuti, ma contro una squadra come la Lazio se sbagliamo loro fanno gol, poi segnare è difficile perché è una squadra che si chiude molto bene. Non possiamo sbagliare così e dare due gol alla Lazio, dopo è difficile. E’ stato questo nel primo tempo, con due gol dopo è difficile.

La Roma sembra essersi arresa troppo presto…
E’ stato difficile perché sappiamo che non possiamo sbagliare così, con due gol di svantaggio poi è difficile. La squadra ha lottato per cambiare, ma senza profondità, capacità di entrare nell’ultima linea. La Lazio ha avuto merito di difendere bene.

Serviva grande aggressività, ma non si è vista. Grande disagio nel gestire il pallone…
Sono d’accordo, la Lazio è stata più aggressiva in quasi tutti i momenti della partita. La squadra dopo il secondo gol non ha reagito come doveva, essendo più concreta e aggressiva. E’ mancata aggressività difensiva.

Perché questo crollo? Solo i due gol regalati?
Sì, onestamente sì. Se non avessimo preso quei gol sarebbe stata una partita totalmente diversa. Magari manca esperienza a questa squadra per gestire questi tipi di partita, questi momenti in cui è difficile. Se prendiamo il primo gol contro una squadra così è difficile cambiare il risultato. Dobbiamo accettare che la Lazio è stata migliore, soprattutto nel secondo tempo e che non abbiamo trovato soluzioni per attaccare meglio.

FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

E’ stato un derby che forse neanche lei si aspettava, la Roma aveva fatto vedere cose diverse nelle altre gare. Non pensa di aver sbagliato a non aver utilizzato contromosse su Lazzari? Questa sconfitta ridimensiona le aspettative per la stagione della Roma?
“Stiamo parlando del momento del gol. Penso che i due primi gol sono da due situazioni che non possiamo sbagliare. Noi sappiamo che se sbagliamo così con una squadra come la Lazio dopo è difficile, perché si chiude bene e dopo è difficile attaccare. Non è stato un problema tattico in questo caso, è stato un problema che non si possono sbagliare queste situazione. Gli obiettivi della stagione sono gli stessi: abbiamo perso una partita, tre punti, ma gli obiettivi sono gli stessi”.

Print Friendly, PDF & Email

44 Commenti

  1. Non puoi fare queste dichiarazioni dopo un derby giocato da bambine paurose, come puoi dire che il derby è finito dopo il secondo gol, come puoi pensarlo? Chi deve spronare i giocatori? Mi spiace ma dopo oggi ti sei giocato molta credibilità

  2. Fonseca non hai giustificazioni tu e i tuoi giocatori siete indegni. Spero in un intervento serio della società. Ci vuole un allenatore italiano. Siamo ridicoli con le squadre forti non abbiamo personalità.

  3. “abbiamo cercato di far girar palla”…
    Ma se su 10 passaggi 9 erano indietro, ma non è che giochi a rugby
    Pazienza finita, vatteneeeeeeee e nun te scordà er Magnifico 7

    • Pienamente d’accordo. Chiarissima visione del gioco assurdo proposto in campo. Sembriamo la squadra di Luis Enrique di 8 anni fa, per il gioco proposto. E si è visto un Mancini irritato quando ha passato indietro, perché nessuno si proponeva o lo aiutava. Non c’è aiuto, non c’è movimento. Non servono dirigenti pagati milioni, ma servono supervisori e analisti del gioco.

  4. Nei 2 goal del 1° tempo ” la situazione era controllata …” e s’è visto come era controllata . Dal campo si rilevava che Fonseca non parlava da oltre 10 minuti alla squadra. In ultimo Bergomi nello scegliere i 4 migliori , ha citato solo giocatori della lazio,perchè non trovava uno della roma da menzionare, una cosa mai sentita prima,e che fotografa perfettamente lo schifo di stasera. Fonseca , sei un allenatore partecipe al gioco , come una mummia.ARIA !!!

    • Un allenatore vero. Questo voglio (ti rispondo per me – non come Y.R.L.M. che parla a impropriamente a nome di tutti). Simone Inzaghi non è un fenomeno ma le sue squadre hanno sempre gli occhi di fuori. Pioli non è un fenomeno, lo abbiamo visto alla Lazio, ma le sue squadre giocano spesso un buon calcio e sanno soffrire. Qui a Roma negli ultimi anni abbiamo visto gente che voleva “insegnarci” il calcio e com’è finita? Se ne sono andati senza aver lasciato nulla. Sicuramente alla Roma non c’era una Società (qualcuno di recente ha detto “Quando la Roma perdeva, qui c’era gente che era felice”) ma di allenatori senza attributi e senza dignità francamente ne ho piene le scatole. Personalmente (e lo dicevo dai tempi di DiFrancesco – anche nell’anno buono e molti mi deridevano) rivorrei Spalleti e magari, se possibile, una Società che gli comperi i giocatori che chiede. Poi vediamo come va’ a finire.
      Forza Roma (ahime’) SEMPRE

  5. Francamente mister… Anche appena dopo il PRIMO GOAL si era capito perfettamente come sarebbe finita.
    Una nota a margine : personalmente sono dieci anni che assisto sempre allo stesso scempio. Da quando sono atterrati “sti favolosi americani” ho visto la Roma NON GIOCARE MAI una partita vera allo Juventus Stadium tranne la stagione in cui Garcia se ne uscì con la famosa frase “Quest’anno vinceremo lo Scudetto”. Per il resto una costante e assoluta RESA prima ancora di giocare la partita. Negli ultimi anni, da MONCHI in poi, la situazione è addirittura peggiorata in quanto, oltre a mantenere il trend allo Stadium si sono aggiunte figuracce al San Paolo, a San Siro e pure all’Azzurri d’Italia. E in panchina non c’era sempre lo stesso allenatore. Ora, al netto di tutto ciò e pur continuando a pensare che Fonseca sia TOTALMENTE INADEGUATO per allenare la Roma, non mi sento di addossargli il 100% delle colpe. Secondo me c’è dell’altro. Diciamo 90% allenatore + 10% Cause sconosciute. Con ciò giustifico la figuraccia di stasera ma invito tutti i tifosi romanisti a non fermarsi alle apparenze.
    orza Roma (ahime’) SEMPRE

  6. Fonseca è limitato, come fa a dire un allenatore che dopo il secondo gol era difficile riprendersi? Ci sono partite che si recuperano, 2-2 e perché no fare anche il 2-3 per noi. Soltanto è il limite che non ci farà mai vincere un trofeo. In più servono giocatori forti e motivati, non gente che fa una passeggiata sul prato. Tiri in porta loro 8 noi solo 1 in 90 minuti. Fatevi una domanda e datevi una risposta. Non si può pagare Dzeko tutti quei soldi per non muoversi in campo. Il calciomercato è aperto ma non abbiamo fatto nulla fino ad ora.

  7. Squadra spenta, senza personalità e senza p***e.
    Concordo con il Fonseca out: quando ci sono queste prove senza carattere la colpa principale è dell’allenatore.
    In questo momento, considerando il gap di grinta e l’assetto tattico, vedrei bene Mazzarri: allenatore ca**uto che trasmette grinta, con esperienza, che ha fatto risultati ovunque e che sa far rendere al meglio il 3-4-3, tipo a Napoli ma anche a Torino ha fatto un miracolo pazzesco, vedendo come stanno messi ora.
    Comunque Fonseca out… E che VERGOGNA stasera!

  8. Credo che Fonseca abbia fatto di più di quello che poteva con i giocatori che ha a disposizione, ha miracolato molti elementi, ma è normale che quando il livello degli incontri si alza, non ci si rammenta di poche cose ma reali : Ibanez faceva spola tra la panchina e la tribuna non al Real Madrid ma all’ Atalanta, Peres giocava nella serie B brasiliana,Kardshop sappiamo cosa era diventato,Mayoral giocava nel Levante,Lopez faceva panchina nel Tottenham e giocava in Spagna con Espaynol e Real Betis, Fazio e Juan Jesus sono pensionati etc etc…abbiamo parecchi buoni calciatori di provenienza da squadre di piccolo-medio cabotaggio (speranze a poco sognando il miracolo tecnico e finanziario), per vincere ci vuole altro ovvero in ogni reparto tassi tecnici importanti e consolidati…qua abbiamo solo Mikhi e Veretout e gli stagionati Pedro e Dzeko,Villar rimane una promessa, i decantati giovani della primavera nella maggior parte dei casi sono meteore…..Chi invoca allenatori italiani sappia che fenomeni non se ne vedono(che iddio ci scampi da altri Di Francesco)..dunque vogliamo dare a Fonseca colpa della mediocrità ?Ok se ci fa stare meglio ok.Poi rivedo la rosa a disposizione e penso…ma di che parliamo?Prosit

  9. Praticamente sta dicendo che la partita e’ finita al 14esimo del primo tempo quando Ibanez si incarta.
    Se questo e’ il messaggio che manda alla squadra, cioe’ che con un’ora e 15 ancora da giocare (!!) ti devi arrendere senza cercare di riacchiapparla, allora capisco molte cose…
    Mi vergogno per lui che fa questa affermazione veramente da perdente.

  10. un allenatore non all’altezza vince con le medie squadre e perde tutti i scontri diretti con le più forti e quelle di pari livello. Poi arriva davanti alle telecamere come se non e successo niente e non si assume le responsabilità un allenatore veramente mediocre per questa Roma speriamo presto che prendono un allentare adatto a questa Roma che noi tifosi ci siamo veramente rotti brutta figura con un’altra squadra mediocre come la lazio .

  11. Oltre all umiliazione in campo devo anche sentir dire che dopo 25 minuti perdevamo 2 a 0 quindi la partita era finita…ma vi rendete conto?era inutile reagire creare occasioni cercare di accorciare le distanze perché la lazie si chiude bene e riparte…la partita per lui era finita al 25esimo…potevano non rientrare proprio in campo tanto la differenza non l’avrebbe notato nessuno…

  12. Squadra scarsa. L allenatore non è un fenomeno ma nemmeno una pippa, esattamente in linea con i valori della squadra. Una squadra da sesto posto. Poi si può provare a fare il miracolo ed entrare in champions ma non ne hai i mezzi da solo, hai bisogno che Napoli Atalanta e inter/Milan falliscano la stagione. Se finisci sopra la lazio quindi dopo tutte queste che ho detto hai fatto il tuo. Ma di certo non pago un allenatore 2,5 mln di euro per fare il minimo.
    Poi ha una passione per me inspiegabile per Pellegrini… per carità Lorenzo non è male ma la momento non è meglio di villar o veretout eppure escono tutti e lui è sempre in campo. Sta a sta cosa. Forse sono io che sbaglio ma secondo me fino al 60 esimo ha camminato oggi e con L Inter il secondo tempo L ha guardato pascolando.
    Vi ripeto a me piace Pellegrini ma non mi sembra così imprescindibile come Fonseca o la società stanno dimostrando

  13. Ma che c’entra Fonseca se Ibanez fa quello che ha fatto? Che c’entra Fonseca se veretout fantutto il contrario di quello che gli dice e deve sostituirlo dopo 45 minuti? Cosa può fare Fonseca per svegliare Spinazzola? I giocatori sono questi, e tranne mkitaryan oggi nessuno ha dato un segno di vitalità o tigna. Prendetevela con chi deve fare la squadra e chi sceglie gente senza palle. I un derby le motivazioni non te le deve dare l’allenatore perché se no significa che non puoi fare il professionista. Fonseca non sarà guardiola ma ha dato un bel gioco alla Roma, il resto ce lo devono mettere i giocatori.

    • solo per aver detto che la formellese e’ fortissima ( due volte l’ha detto ) ed era impossibile recuperare VA CACCIATO:
      e poi anche se non sarebbe cambiato nulla, nel dopo partita bisogna sottolineare gli errori arbitrali, la Var e gli assistenti, i cartellini invertiti come fanno gli tutti gli altri, altro che bon ton, fair play e 4 tempo.
      inoltre sto bel gioco che ha dato alla squadra e’ fine a se stesso perche’ quando incontri chi ti si chiude e sovrasta a centrocampo non riesce a cambiare una partita in corsa, con gli strisciati nero azzurri dobbiamo ringraziare “parrucchino” che ha tolto i due giocatori che ci stavano facendo vedere i sorci verdi.
      daje, nun t’offenne e cerchiamo di essere obiettivi

  14. Non ci sono parole per commentare l’ennesimo fallimento di questa squadra che ogni volta che incontra una cosiddetta grande ne prende quattro senza riuscire ad avere un reazione minima. Fonseca è inadeguato alla causa da sostituire subito.

  15. Serve un allenatore italiano normale.
    Uno che fa cambiare le scarpe a Ibanez perché aveva sbagliato tacchetti, dopo il primo gol non metteva in campo Smalling in quelle condizioni
    Se avesse avuto un minimo scatto non avremmo subito i due gol. Ibanez scivola quattro volte .. e non ha colpa, secondo me. Spinazzola non marca mai Lazzari e lo lascia sempre solo.
    Uno che fa quattro cambi all’intervallo e da una svegliata a tutti chiedendo una reazione..

  16. Signori Friedkin, con il derby di ieri avete realizzato esattamente l’opposto di cosa dovrebbe essere la Roma e la romanità.
    Avete visto la totale assenza di quello che dovrebbe essere il vero prodotto da vendere in tutto il mondo sotto il simbolo della Roma: l’attaccamento alla maglia, la grinta, la veemenza, la passione, che sono le vere cose che appassionano la gente, non i lupetti di design o i portachiavi col Colosseo.
    Se questo fosse vero calcio il giorno dopo assisteremmo alla scena di giocatori e allenatore che scappano per i campi inseguiti dal Presidente con un bastone in mano.
    Purtroppo tutto quello che toccate voi americani lo distruggete, rendendolo finto, vacuo, artefatto.
    Mi ero riavvicinato alla squadra incuriosito da questo cambio di proprietà, non volendo essere negativo a prescindere, sperando che qualcuno lì dentro avesse avuto l’illuminazione.
    Dopo questo derby e le allucinanti dichiarazioni post-partita del tecnico capisco che mi illudevo.
    Per cui, anche quest’anno vi saluto anzitempo.
    Non sono io che scappo, siete voi che vi siete presi la Roma e l’avete fatta fuori.
    Che poi (a parte la musica) è l’unica cosa che sapete fare bene: bombardare.
    Dopo di voi il diluvio.

    • Ma che c***o c’entrano i Proprietari. La tua frase non merito risposta ma se vogliamo dargliela ti dico che come minimo dobbiamo dargli il tempo di lavorare.
      A parere mio la squadra non ha personalità, il tecnico non riesce a spronarli nelle difficoltà e soprattutto non ha grinta….l’uscita nel post gara è da censura.

  17. Un allenatore che non ha un gioco, non sa leggere le partite e soprattutto non sa prepararle…non parlo dei giocatori perché ci sarebbe da dire molto, dico solo che sono pochezza senza attaccamento alla maglia ma solo ai soldi…complimenti…..se il buongiorno si vede dal mattino…..so caxxi..

  18. Ah ma cari miei, un bravo allenatore lo avevamo ed era Spalletti, cacciato a furor di popolo solo perchè si era messo in guerra con Totti, mentre faceva il record di punti e ha fiatato sul collo alla Juve schiacciasassi di Allegri per tutto il campionato, un pò di colpe le abbiamo anche in casa. Poi siamo tutti d’accordo che la società precedente smantellava la squadra ogni anno, tenendo i brocchi e vendendo i forti, poi prendendo la sublimazione dei falliti come Monchi e dandogli carta bianca ecc resta il fatto che i bravi allenatori non sono degli sprovveduti, sanno cosa li aspetta a Roma e non ci vengono manco sotto minaccia. Questa squadra come qualità non è quella che vediamo contro Atalanta, Lazio, Napoli quindi il problema è a monte, serve un uomo di grinta com’era Spalletti, da quel livello a salire e se non gli dai cifre astronomiche e non gli compri top player a Roma non ci vengono, la risposta ce l’abbiamo già

Comments are closed.