romanews-roma-fonseca-romasassuolo
Foto Getty

FONSECA CONFERENZA INTER ROMA – Paulo Fonseca è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Inter-Roma, match di campionato in programma domani alle 20.45 a San Siro. Ecco tutti i temi trattati dal tecnico portoghese:

Sulle condizioni di Dzeko

“Sì, Dzeko si è allenato oggi con noi. Non si è allenato con noi negli ultimi giorni, ma oggi si è allenato con noi ed è pronto per giocare. Ma oggi non voglio parlare della squadra che scenderà in campo”.

Fonseca parla dell’Inter e di Antonio Conte in conferenza

“Conte è un grandissimo allenatore. E’ bravo, l’Inter è in un grande momento, ha un’idea di gioco molto caratteristica, hanno lavorato molto bene sulle idee di Conte. Come ho detto sono in un gran momento e sarà sicuramente una partita molto, molto difficile. L’Inter in molti momenti di gioco è forte, costruiscono con i 3 difensori centrali, ma hanno una dinamica molto interessante. Abbiamo giocato molte volte con le squadre con 3 difensori centrali, non è una cosa nuova per noi. L’unica possibilità che io vedo domani è di giocare con una squadra molto forte. E’ la verità, per me la cosa più importante è la nostra partita con una squadra molto forte domani. Non mi interessa delle altre partite, ma solo della nostra”.

Le scelte di Fonseca per Inter-Roma

“Sono entrambi in una buona condizione fisica, sia Perotti che Mkhitaryan sono pronti per giocare domani. Kluivert ha fatto gli esami che sono negativi, non ha nessun problema: ha fastidio e non giocherà. Devo dire che Santon sta giocando molto bene. Ha fatto due partite molto buone. Se può giocare tre partite consecutive: sì, può giocare. Ma in quella posizione abbiamo Santon, Spinazzola e Florenzi: uno dei tre giocherà. Dzeko non giocherà domani (sorride, ndr). Florenzi come alternativa a Kluivert? Sì, lo è”.

Inter-Roma, una sfida complicata

“Questo è il tipo di partita che noi vogliamo giocare, contro questo tipo di squadre. Perché per me è una grande opportunità per la nostra squadra di dimostrare che siamo in un buon momento. E’ un’opportunità per noi. Dal punto di vista personale nessuna emozione particolare. E’ vero che giochiamo contro una delle migliori squadre italiane, in un grande stadio con tanti tifosi, ma non è nulla di speciale per me. Con coraggio. Abbiamo preparato la partita con grande attenzione e i due attaccanti dell’Inter sono molto forti. Ma con rigore difensivo e con coraggio dovremo difendere. Noi abbiamo preparato molte situazioni che pensiamo possano esserci nel gioco dell’Inter. Ci vorrà coraggio e rigore difensivo”.

Un onore essere a Roma

“Io normalmente non parlo di questo. Devo dire che per me è un onore se hanno parlato di Conte per la Roma e io oggi sono qui come allenatore della Roma. E’ un onore”.

Sul titolo del Corriere dello Sport

“Io penso che non sono parole molto felici. Quando parliamo di queste situazioni, del razzismo, dobbiamo avere attenzione ma sono sicuro che l’intenzione non era di parlare in malo modo di questa situazione del razzismo. Ma non sono parole felici per me in questo momento. I tifosi sono il meglio, sono fantastici: in tutte le partite abbiamo molti tifosi che sono sempre con la squadra. Devo dire che a me piace molto l’appoggio dei nostri tifosi”.

Su Under

“Under deve ancora migliorare. E’ vero che non ha fatto una buonissima partita contro l’Hellas Verona, deve migliorare. E’ stato infortunato, sta migliorando, deve migliorare tatticamente nei movimenti difensivi”.

Print Friendly, PDF & Email