SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Non mi sorprende il modo in cui la Roma abbia giocato ieri il derby, mi sorprendo di chi sta scoprendo solo oggi Fonseca e che era pronto a defenestrarlo nel caso in cui la Roma avesse perso il derby. Il lusitano è un grande allenatore, ha stravinto 10-0 il match con Inzaghi, è la prima grande certezza della Roma del presente e del futuro. Un derby dominato e non vinto per due fattori decisivi: gli episodi arbitrali e l’assenza di cattiveria sotto porta. Quante palle gol bisogna generare dentro l’area piccola per vincere le partite? Quanto dominio territoriale bisogna produrre per finalizzare? Le carenze individuali dell’attacco giallorosso, ormai certificate dai fatti, spero spingano Petrachi a comprare un grande centravanti nel prossimo futuro. Il rigore di Kluivert era sacrosanto e l’applicazione del VAR è fuori protocollo: non c’è chiaro ed evidente errore, così come sul gol della Lazio c’è una doppia carica su Pau Lopez. La Roma è una delle squadre più danneggiate in questa stagione ma si continua col basso profilo… “.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Il coraggio”. Mi piace la musa ispiratrice di Fonseca. Nel derby una sola squadra in campo, un vero capolavoro tattico targato Paulo Fonseca, assoluta stella polare per il presente e il futuro. Una Roma viva, cattiva, aggressiva, compatta, superiore in tutte le zone del campo, che ha annichilito la Lazio: sembravano l’Entella! Mi chiedo perchè a Torino non si sia vista la stessa Roma, che ieri sera ha asfaltato la Lazio. Complimenti alla squadra, mi prendo la favorevole impressione lasciata dal gruppo ieri, ma non mi accontento: le partite vanno vinte quando si domina in quel modo. Mi auguro che si stiano ponendo le basi per la costruzione di una grande squadra, a cui mancano 3-4 giocatori importanti, tra questi un centravanti che sfrutti la grande mole di gioco prodotta. Non basta l’attuale Dzeko per vincere. Disapprovo il linciaggio mediatico nei confronti di Pau Lopez: non era un fenomeno prima, non è una pippa oggi. Anche i più grandi commettono errori, per me resta un ottimo portiere. Spinazzola titolare inamovibile, non voglio più vedere un ex atleta come Kolarov al suo posto… “.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Ho visto una Roma eccellente e una Lazio non buona. La Roma ha giocato una partita buonissima, tutti i giocatori sono stati sopra la sufficienza. Inzaghi pensava di poterla vincere in contropiede, ma la Lazio ha sbagliato tanto. L’1-1 sta strettissimo alla Roma”.

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma mi ha sorpreso molto. Non è stato un derby spettacolo, ci sono state poche occasioni da gol. Netta superiorità della Roma, ma l’unica vera occasione è quella di Milinkovic. In una partita così devi vincere 3-0. Mi rifiuto di pensare che la Lazio sia scoppiata”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Fonseca il migliore in campo, ha fatto scelte coraggiose e ha imbrigliato la partita. Se la Roma non ha vinto è stata comunque quella che ci è andata più vicino. Il problema della Roma è il gol. Sembrava che ci fosse una differenza enorme tra le due squadre, ma la Roma ieri ha tenuto in campo Florenzi e Kolarov e non è cosa da poco. C’è stato un effetto stupore maggiore da parte della Roma che in realtà come valori è vicina alla Lazio”.

Furio Focolari a Radio Radio Pomeriggio: “Fonseca ha avuto il coraggio di togliere Kolarov e ha fatto marcare i giocatori della Lazio a uomo. Straordinario Under, mai visto giocare così. Per come ha giocato la Roma doveva vincerla. La Roma ha grandi difficoltà nel finalizzare. Mi sono piaciuti Kluivert, Under, Pellegrini e Cristante. Credo che ieri siano stati più meriti della Roma che demeriti della Lazio. Non posso credere che Santon possa giocare sempre così. La Roma meritava di vincere. Pau Lopez ha regalato il pareggio alla Lazio. Under è stato il migliore in assoluto, Cristante è stato capace di fermare Milinkovic. Fonseca ha studiato la partita nei minimi dettagli”.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Il derby si è messo proprio come avevamo sperato. Meravigliosa la Curva, i tifosi hanno dato una grande mano alla squadra. Fonseca un po’ a sorpresa ha ricompattato la squadra, mettendo dentro Spinazzola e Santon, dando più copertura. I giocatori della Roma hanno vinto i duelli individuali ieri, cosa che non ho visto spesso ultimamente. Purtroppo l’errore di Pau Lopez ha rovinato tutto. Dzeko si porta dietro mezza difesa avversaria, non può essere giudicato solo per i gol che fai. Accanto a lui hai bisogno di un altro attaccante”.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Fonseca è bravo e coraggioso, lo ha dimostrato anche con l’atteggiamento, è un Fonseca vincente nonostante il pareggio. C’è un bel ridimensionamento per la Lazio. Alla Roma manca ancora una seconda punta, lì davanti ancora non ci siamo. Unica nota negativa oltre a Pau Lopez. Mi aspettavo una Roma combattiva ma non che giocasse così bene. Ancora non ha vinto contro una delle prime cinque, ma ora arriva l’Atalanta”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “La Roma ieri ha giocato la miglior partita dell’anno. Ha dimostrato di avere più potenzialità della Lazio, come dicono le cifre sugli ingaggi e i cartellini spesi. Poi però sono emersi anche tutti i limiti di questa squadra, che si è fatta gol da sola e non riesce a segnare quanto crea. Sono difetti ormai chiari, su cui bisogna provare a lavorare. Comunque la Roma è quarta in questo momento, quindi sta centrando il suo obiettivo stagionale. L’episodio dl rigore non mi convince, perché non mi sembra un chiaro ed evidente errore. Non capisco quindi come possa essere intervenuto il Var”.

Giovanni Parisi a Centro Suono Sport: “Incredibile che la Roma non abbia vinto il derby. È stata la miglior gara stagionale ed è un vero peccato che la Roma non abbia portato a casa in risultato. Pau Lopez? Il giudizio continua a essere positivo e cambia poco, anche dopo l’errore di ieri: è un ottimo portiere che ti ha fatto guadagnare punti durante la stagione”.

Marione a Centro Suono Sport: “La cosa più bella della partita di ieri è stata la Curva Sud. Con quella stupenda coreografia noi tifosi della Roma ci siamo ripresi il nostro vero stemma. Lo abbiamo strappato dalle grinfie di Pallotta e Baldissoni. Questa è l’unica cosa che conta, perché è il simbolo della nostra passione e ci rappresenta più di ogni altra cosa. Ringrazio personalmente la Curva Sud per ciò che ha fatto. Poi la partita è stata sicuramente dominata dalla Roma, con un arbitraggio scandaloso che ci ha sfavoriti. Le parole di Petrachi di ieri non sono accettabili, spero che con la nuova proprietà si faccia da parte”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “La partita di ieri mi conferma che la Roma è la squadra più forte della Capitale. La vittoria non è arrivata solo per le troppe occasioni sbagliate. Fonseca continua a stupirmi per la sua capacità di adattarsi agli avversari per imporre il proprio gioco. Anche ieri ha stravinto il confronto con Inzaghi. Per questo sono ancora rammaricato per la sfida contro la Juve. Under è stato pazzesco nel derby. Si vede che sta ritrovando finalmente la forma. Il rigore di Kluivert può anche non esserci, ma non è un chiaro ed evidente errore, quindi non doveva essere rivisto al Var”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “La Roma ha giocato molto bene ed ha messo sotto la Lazio. Non me l’aspettavo una Roma così, con il piglio iniziale giusto e che è durato per tutta la partita. E’ mancato qualcosa solo nell’area avversaria, ma la prestazione è stata di alto livello. L’errore di Pau Lopez non rientra nella casistica, lo faranno vedere per anni e anni”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “E’ successo il contrario del derby dell’andata: stavolta ha giocato bene la Roma, ma è finita pari. La Lazio non ha interpretato bene la partita, forse è un po’ stanca. Una Lazio troppo diversa da quella vista in campionato, e non per merito della Roma”.

Mario Mattioli a Radio Radio Mattino: “Fonseca ha studiato bene la formazione, ed è riuscito a bloccare il gioco della Lazio. Bravo Spinazzola che ha frenato le incursioni di Lazzari. La Roma ha superato la Lazio nel gioco, nella determinazione. Mi è piaciuta. E’ stata una squadra bella a vederci, la Roma mi ha stupito”.

Claudio Capuano a Centro Suono Sport: “La Roma ha giocato un ottimo derby, peccato solo per il risultato, meritava di vincere, ma il calcio è questo… Purtroppo la Roma oggi non ha calciatori che vanno spesso in gol, se Dzeko non segna l’attacco fa fatica e questo è un limite, mi auguro che l’arrivo di Carles Perez possa aiutare la squadra in questo”.

Roberta Pedrelli a Centro Suono Sport: “Questo derby ci ha lasciato l’amaro in bocca e dispiace non aver portato a casa la vittoria davanti a uno stadio gremito. Purtroppo se Dzeko non segna, nessuno riesce a farlo al suo posto. Una vittoria ci avrebbe risollevato il morale, peccato”.

Print Friendly, PDF & Email

34 Commenti

  1. Ma come si può dire che poteva non essere rigore!! È vergognoso il ruolo di persuasione che il potere politico della federazione esercita sugli arbitri. Come non è finita “mani pulite”, non è finita calciopoli!

  2. Fonseca ha avuto il coraggio di lasciare Florenzi e Kolarov (l’attuale Kolarov, mentre Florenzi quello è, e quello rimane) in panchina. Speriamo che lo stesso coraggio lo dimostri nelle prossime partite. Bella Roma ieri.

  3. Basta commenti come quello di Marione su Petrachi poi ci si domanda perché i giornalisti restino fuori da trigoria in certe occasioni…..e che devono fare tu si è te no….fazioso certamente non giornalista rappresenta una minoranza di scontenti a prescindere …basta si trovasse un altro lavoro che ne ha combinate una più del diavolo

    • D’accordo… Riesce lo stesso a gettare fango anche dopo un’ottima prestazione di ieri… focalizza tutto sulla curva sud (per carità mitica), sempre a sparare a zero su Baldissoni e Pallotta e adesso il suo bersaglio preferito è Petrachi… mai una gioia comunque… comincio a pensare che non sia neanche romanista…

  4. Per me quello è rigore, senza alcun dubbio.
    Ammetto di non conoscere il regolamento a riguardo, quindi forse ha fatto bene l’arbitro (che ha arbitrato molto bene tutta la partita – questo gli va riconosciuto); ma in tal caso affermerei che il regolamento non è fatto troppo bene allora.

    La mia motivazione è che Kluivert va verso il pallone seguendo una traiettoria senza avversari. Patric indietreggia senza guardarsi le spalle e si scontra con Kluivert. Sono abbastanza sicuro che Patric non abbia visto Kluivert, quindi non c’è intenzionalità; ma nonostante questo il danno procurato c’è eccome. Kluivert avrebbe raggiunto il pallone se Patric non si fosse intromesso nella sua traiettoria. Inoltre Kluivert era anche già “mezzo passato”, tant’è vero che il contatto c’è con le gambe, mentre il corpo di Kluivert è già verso la palla e oltre Patric (tra l’altro a me sembra pure che Kluivert provi a evitarlo..).

    Non avevo dubbi in diretta, non ho avuto dubbi rivedendo il replay e continuo a non avere dubbi dopo averlo riguardato più e più volte.

    In ogni caso, non è questo rigore che ha fatto la differenza, ma questa nostra solita incosistenza sotto porta. Se le tre occasioni di Dzeko fossero capitate a Immobile sarebbero stati tre gol.
    In ogni caso ci teniamo una prestazione che fa ben sperare per il futuro

    Forza Roma!

  5. a Friedkin chiedo per giugno due attaccanti, giovani e forti, e un portiere VERO stavolta, che si avvicini ad Alisson e non a garella……..
    il rigore su Kluivert è netto, nettissimo, chi dice il contrario è in chiara malafede…

  6. Buona prestazione che dovrebbe essere la normalità. Da domenica ritorneranno al tira a campa’..non elogiate sti quattro pupazzi o ci faranno piangere… attaccateli sempre a priori… l’unico modo di tenerli svegli sia loro che la Pseudo Società….

    • ecco il lazialotto camuffato…..giocare bene o peggio dipende sempre dall’avversario che hai davanti la Roma ha giocato pressando alto non facendo ragionare i portatori di palla della Lazio……caro pennuto vi è andata bene in settimana gridavate già alla larga vittoria…li asfaltiamo…queste le parole degli sbiaditi…..guarda che il pellegrinaggio per il Divino Amore della Lazio è partito a mezzogiorno fai in tempo a raggiungerli a metà strada per ringraziare per la grazia ricevuta dal portiere e dall’arbitro.

  7. Meglio forse non aver vinto senno si vanificava di nuovo questa fase di progresso ricominciando a parlare di scudetto come prima di natale

  8. la partita giocata ieri dalla Roma è stata davvero una bella dimostrazione di forza e strategia messa in campo da tutta la squadra, ben indirizzata dall’allenatore. Come sempre i soliti commentatori che prima del derby la davano battuta oggi si complimentano capovolgendo letteralmente i loro stessi punti di vista. Forse è il caso che tutti iniziassero a parlare di meno e lasciassero alla squadra, non alle chiacchiere, l’onere di onorare il campo.

  9. L’avrà capito Fonseca e tutti quell’altri tifosi che con Florenzi non se può giocà? Comunque buona prestazione ieri sera ma sempre piedi per terra che manco quest’anno si rischia di non vincere niente . Speriamo in Friedkin che ci possa comprare giocatori forti per avere una squadra ambiziosa ogni anno non dico vincente ma che almeno se la giochi anche se sono affamato de vittorie perché qui a Roma sono anni che non se vince una mazza… Ps sul rigore volevo vedere a squadre invertite se il rigore non ie lo dava ai pigiamati….

  10. La differenza tra andata e ritorno sta che la Lazio era già rodata mentre noi arrivevamo da una rivoluzione quasi totale con un allenatore che ancora non conosceva il calcio italiano… E comunque la Lazio non aveva dominato per 95 minuti come noi ieri… Ci manca la cattiveria sotto porta…. Per il resto Florenzi e kolarov panchina a vita… E x quei giornalisti che si chiedevano come mai florenzi non giocava… Dico solo 4 partite le ultime con core de nonna 3 sconfitte….. FORZA ROMA

  11. Pallotta vattene o P.V., Elconde, Alessandro Serrao…e via cantando tutti spariti? come mai i “veri romanisti”….. come vi definite tacciono?

  12. Un furto ignobile: rigore netto concesso e ritirato e rigore negato (il gomito di Acerbi fa comunque volume).
    Quattro o cinque occasioni nitide per noi e nessun tiro in porta dei complessati: de che stàmo a parlà?
    Sempre Forza Roma

  13. Leggo commenti vergognosi su Kolarov. E’ giusto che stia in panchina perche’ ha fatto 30 partite di fila ed e’ visibilmente stanco e poco lucido. Senza di lui avremmo 10 punti in meno…

  14. Non sono d’accordo con chi offende Florenzi e Kolarov. Sono due giocatori che hanno sempre dato tutto quando sono entrati in campo. Forse Kolarov è un pò stanco, ha sempre giocato e senza di lui forse avremmo 8 10 punti di meno. Se Fonseca ha scelto Spinazzola e Santon è perchè li ha visti più pronti e più freschi!Saggia decisione. Pau Lopez ha sbagliato, ma è e rimane un portiere di grande dinamismo . Ci vogliao ricordare quante partite ci ha fatto portare a casa con le sue parate? Cerchiamo di non avere la memoria corta. Questo sarà il portiere titolare della Spagna agli europei!!! Meditate gente! FORZA ROMAAA!

  15. La partita l’ha vinta il pubblico romanista, magnifico. La “rosa” della Roma è superiore a quella della Lazio e Fonseca ha impostato la squadra in modo ottimale e credo che il lavoro più difficile sia ancora sulla testa dei giocatori per avere continuità delle prestazioni. Il danno procurato in area è sempre rigore. Per poter conseguire almeno il quarto posto è indispensabile una punta “carogna”.

  16. D’accordissimo con massimo Piselli. Proprio un attaccante da area di rigore che veda la porta! E’ esattamete quello che ci manca.

Comments are closed.