LEGGO (F. BALZANI) – “Ho avuto paura”. Lo ammette Florenzi che nella prima all’Olimpico contro l’Atalanta è stato costretto a uscire per un fastidio al ginocchio sinistro, quello operato due volte. Per fortuna gli esami del giorno dopo hanno escluso nuovi drammi. “In quelle ore – ha detto il terzino al Match Program del club – ho pensato a tutto il percorso fatto durante la riabilitazione, al post operatorio. Il pensiero è andato anche ai miei cari, alla moglie che inevitabilmente non ho potuto aiutare con i bambini. Sono stati brutti pensieri, sono stato fortunato a non essermi fatto male sul serio“. Florenzi, che è tornato ad allenarsi in gruppo, dovrebbe rientrare mercoledì col Real. “Prima però dobbiamo pensare al Chievo. Il nostro punto di forza è il gruppo, sempre insieme quando si vince e quando si perde. Sappiamo dove lavorare per superare una partenza non brillantissima. Rinnovo? Ho declinato offerte importanti per restare”. Al suo posto col Chievo ci sarà Karsdorp mentre in attacco El Shaarawy è favorito per formare il tridente con Dzeko e Under. Bel gesto, infine, di Santon e Perotti che ieri hanno fatto visita ai piccoli malati del San Raffaele.

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.