GRAVINA GIFC ERIKSEN – Il presidente della FIGC Gabriele Gravina è intervenuto in conferenza stampa da Casa Azzurri. Tra i temi affrontati anche Christian Eriksen e il momento di terrore durante Danimarca-Finlandia. Ed in più, l’idea di corsi obbligatori di primo soccorso agli atleti. Queste le sue parole:

Leggi anche:
Eriksen, le sue prime parole dopo il malore

Le parole di Gravina

“Nella concessione delle licenze nazionali metteremo l’obbligo di corsi di formazione di primo soccorso agli atleti. Il corso si rivolgerà sicuramente a tutto il mondo professionistico. Per il mondo dilettantistico mi dicono che diventa più complicato, ma per me il valore della vita è legato all’essere umano e non alla categoria, quindi faremo tutti i salti possibili in termini di sacrificio affinché questa diventi una procedura per tutti. Dobbiamo avere soggetti formati pronti a intervenire come primo soccorso. Per la Nazionale lo faremo già dai prossimi giorni in ritiro a Coverciano. Eriksen? In quel momento si è fermato il suo cuore ma anche quello di tutto lo sport. Noi possiamo apprezzare quanto fatto da Kjaer, il cui intervento è stato decisivo per continuare a vedere Eriksen vivo. Gli auguro di tornare presto a rimettersi. Il corso verrà avviato durante il periodo di preparazione nei ritiri delle squadre, attraverso i medici federali coordinati dal professor Zeppilli, con un programma che la commissione medico-federale sta già approntando da stamattina. Andremo nelle case delle singole squadre, e per la Nazionale lo faremo già dai prossimi giorni in ritiro a Coverciano”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità