SENTI CHI PARLA… ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio”, è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

(AGGIORNA)

Angelo Di Livio a Radio Manà Manà Sport: “Darei un bel 7 al mercato della Roma. In difesa, secondo me, il reparto si è rinforzato con gli arrivi di De Sanctis, Benatia e Maicon: l’ex numero uno del Napoli, nonostante l’età, darà qualcosa in più rispetto a chi c’era prima; Maicon è in netta ascesa e Benatia lo reputo uno dei migliori nel suo ruolo dopo i centrali difensivi della Juventus”.

Fabio Maccheroni a Radio Manà Manà Sport: “La Roma non ha mai detto ufficialmente che non cederà Lamela, ha solamente fatto sapere che i suoi dirigenti erano a Londra per provare a vendere Borriello. Sono preoccupato perchè credo che la società capitolina non provvederà a sostituire Osvaldo, anzi i giallorossi non investiranno per una punta di livello. In questo momento si sta gettando fumo negli occhi dei tifosi: non c’ è più un progetto, non c’è un presidente con le idee chiare e le persone vicine al bostoniano non stanno facendo un buon lavoro”.

Gianluca Piacentini a Radio Manà Manà Sport: “La smentita della Roma per Lamela non vuol dire che il giocatore non verrà venduto, anzi mi fa pensare che la trattativa stia andando avanti sottotraccia: se lo vendi a meno di 25 milioni non sarà un affare, ma se riesci a ricavare più di 35 mln la trattativa, a livello economico, sarebbe sicuramente vantaggiosa. La dirigenza ora non può più sbagliare: anche la scelta di puntare su calciatori pronti mi fa pensare che sia finito il tempo delle scommesse. Mi spiegate perchè Borriello guadagna tre volte quello che percepisce Lamela?”

Gianluca Lengua a Centro Suono Sport: “Ci troviamo al 21 agosto con la campagna acquisti ancora in piedi, con tanti dubbi e con Garcia che non sa se contare o meno su alcuni giocatori. Non mi venite a parlare di Eto’o e Ibrahimovic quando vediamo che la società sta cercando di livellare il monte ingaggi. E domenica comincia il campionato. Non si parte davvero bene…”

Max leggeri a Radio Manà Manà Sport (2): “Manca un terminale offensivo in questa Roma di Garcia e questo nessuno può smentirlo. Lo sapevamo tutti che Osvaldo sarebbe partito, che Borriello non rientrava nei piani della società e che Destro è in netto ritardo per il suo recupero. La Roma sarà l’unica squadra che si presenterà ai nastri di partenza senza un attaccante di ruolo. Possibile che dei dirigenti bravi non abbiano pensato ad una soluzione per il ruolo di punta centrale?. Su Lamela ci tengo a dire che alcuni organi di stampa stanno facendo controinformazione: il sudamericano per me non partirà, è un giocatore della Roma e resterà tale. Dopo le delusioni degli anni passati, e soprattutto dopo il 26 maggio, mi sento di manifestare la mia disapprovazione e di pretendere una squadra ambiziosa che possa colmare il gap con le prime della classe”.

Francesco Oddo Casano a Radio Manà Manà Sport: “Ad oggi non c’è una punta titolare. Secondo me non è stata valutata bene la situazione di Mattia Destro. Per quanto riguarda la possibile cessione di Lamela ritengo logico che se la Roma dovesse ricevere un’offerta che oscilla tra i 35/40 milioni potrebbe tenerla in considerazione, ma, al tempo stesso, ci tengo a dire che dopo quello che è accaduto ieri difficilmente l’argentino partirà. La Roma sta mandando avanti un mercato improntato sull’autofinanziamento: con i soldi delle cessioni vengono comprati i giocatori, quindi se la società ha in mente di completare la rosa dovrà vendere qualcuno. Mi farebbe piacere che in questo momento un dirigente della Roma rilasci un’intervista per tranquillizzare gli animi dei tifosi, cosa che accadrebbe in ogni normale società di calcio”.

Guglielmo Timpano a Radio Manà Manà Sport: “Quello della Roma americana è un progetto fallito: 30 giocatori comprati dal ds Sabatini, una sorta di porto di mare che non porterà lontano. Con una eventuale cessione di Lamela l’idea di creare una squadra giovane e ambiziosa sarebbe del tutto tramontata. Parlando invece di attaccanti posso solo dire che Demba Ba tra i nomi accostati alla società capitolina è quello con la media gol più alta”.

Jacopo Sonnino a Radio Radio: “Stiamo lavorando sulla trattativa per Lamela e dico che stanno discutendo solo i dettagli. Milione più, milione in meno”.

Augusto Ciardi a Tele Radio Stereo: “Nella prima giornata di campionato la scritta ‘Roma Cares’ scomparirà, magari si aspetta la maglia brandizzata Nike il prossimo anno per avere un main sponsor importante. Fare uno stadio in Italia è difficile e richiede tanto tempo, la Roma sicuramente ci sta lavorando, ma ancora è difficile dire quando i giallorossi ci giocheranno la prima di campionato”.

Eleonora Trotta a Rete Sport: “La Roma è andata a Londra per trattare Lamela e ha sondato il terreno per Demba Ba e la cessione di Borriello. Il napoletano non ha ancora trovato l’accordo con il West Ham, che sta pensando anche a Quagliarella. Eto’o è stato proposto a molti club tra cui i giallorossi, ma con i suoi 7-8 milioni di ingaggio ha un costo troppo elevato. Ad oggi la Roma non sa ancora come reinvestire i soldi di Lamela, anche se i tempi per un suo sostituto ci sono, tra cui è spuntato anche il nome di Ljajic”.

Roberto Renga a Radio Radio: “Sabatini negli ultimi due anni ha comprato e venduto un numero di giocatori che credo sia un record in Italia e in Europa”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio: “Il giudizio sul mercato della Roma oggi è sospeso, perchè dipende molto dalla cessione o meno di Lamela. Certo se poi arriva Torres è un altro discorso, però credo sia difficile la cosa. Ma la Roma ha questa necessità di vendere? E se sì, perchè?”.

Luigi Ferrajolo a Radio Radio: “Non capisco perchè vogliono vendere Lamela. Così facendo vanno a smembrare l’attacco, l’unico reparto di livello che la Roma aveva. Capisco Osvaldo perchè c’erano anche motivi disciplinari”.

Andrea Di Carlo a Rete Sport:La faccia di Destro nell’intervista di ieri non mi ha tranquillizzato. Non si è ancora riusciti a dare un riferimento temporale sul suo rientro, probabilmente qualcosa non è riuscito nell’intervento. Oggi all’Open Day mi aspetto qualche coro e qualche striscione per dare un bel messaggio di affetto nei confronti di Lamela, per mandare un messaggio alla società”.

Iacopo Savelli a Rete Sport:Quando arriva un investitore che acquista un’azienda in difficoltà è normale chiudere i primi anni in passivo se la si vuole rilanciare. Non capisco il fatto di dover chiudere il bilancio in attivo all’inizio del terzo anno di gestione, soprattutto perché gli americani non hanno mai fatto un passo indietro. Se mi vendi Lamela a quattro giorni dall’inizio del campionato non ti puoi sorprendere se la gente si arrabbia e lo fa anche legittimamente”.

Mimmo Ferretti a Tele Radio Stereo: “Si cerca di vendere De Rossi che piglia 5 milioni netti e si va a prendere Eto’o che ne prende almeno 6-7? La pista per Demba Ba è molto più credibile, bisogna stare attenti alle polpette avvelenate in questi ultimi giorni di mercato. Il nome di Ljajic può essere la sorpresa, ha grossi problemi di rinnovo con la Fiorentina e il Milan è sfumato, oggi lui si può prendere, se ci vai pesante e con i soldi la Fiorentina te lo da. Osvaldo? Sono andato a rileggermi la sua prima intervista e disse che gli piace la pressione della gente, cosa che gli mancava in Spagna, come fai ad andare via e dire che sono le pressioni ad averti mandato via?

Patrick Vom Bruck a Rete Sport: “Demba Ba? Non è un nome che mi fa impazzire. La Roma se ritiene che un’offerta sia molta importante il giocatore si vende o si ascoltano le proposte. Non ho il pensiero di una smobilitazione totale, ma c’è un’idea di essere sempre attivi sul mercato. Per Lamela non sono le prime offerte, quando arrivano a una cifra tale iniziano a considerarle”.

Ugo Trani a Rete Sport: “Se va via Lamela credo che i nomi per i sostituti sia l’accoppiata Ibrahimovic-Nani: il primo lo prendi gratis e il secondo ti costa come Gervinho. Io penso che il più facile da prendere sia Demba Ba più un esterno forte. Ma se per Garcia l’ideale è Demba Ba e per Mourinho l’ideale è Rooney c’è qualcosa che non mi torna. Mi suona strano che Demba Ba possa essere il giocatore ideale di Garcia. Io non mi aspetto la cessione di Lamela, ma se dovesse andar via mi aspetto non il grande nome, ma un grandissimo nome, perchè so che quello è l’obiettivo di Sabatini”.

Luca Valdiserri a Rete Sport: “Per il gioco di Garcia servono dei bei terzini. La cessione di Lamela si sta accelerando, potrebbe succedere qualcosa nelle prossime ore. I tanti soldi che il Tottenham ha incassato per Bale gli permettono di operare con sicurezza sul mercato”.

Michele Giammarioli a Radio Manà Manà Sport: “A pochi giorni dall’inizio del campionato, certe operazioni non mi convincono. Dopo la cessione di Osvaldo, la Roma avrebbe sistemato e pareggiato i conti. L’operazione Lamela non mi convince perché vengono fatti nomi improbabili in sostituzione dell’argentino che potrebbe passare al Tottenham”.

Max Leggeri a Radio Manà Manà Sport: “Il Livorno, primo avversario della Roma in campionato, metterà a punto una difesa accorta e blindata e i giallorossi troveranno difficoltà come accaduto con la Ternana in amichevole. Ieri è stata la giornata mondiale delle bufale, dopo Eto’o… Ibrahimovic. Destro? Non sa neanche lui quando rientrerà”.

Fulvio Stinchelli a Radio Manà Manà Sport: “Gli americani sono entrati nell’operazione Roma facendo i conti, poi c’è un altro tipo di finanziamento rappresentato dagli emiri, dagli sceicchi, dai signori del petrolio, i quali scendono in campo con una visione diversa. Gli americani, alla fine di ogni stagione, devono avere i conti in pari, problema che non si pongono gli emiri”.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here