“Vincenzo è andato via e ci dispiace molto anche perché oltre ad essere un ottimo professionista è anche un amico. Spero si tratti di un arrivederci”.
“Quando Tavano arriverà qui a Trigoria saremo i primi ad accoglierlo. Lo conosciamo, è un ottimo giocatore che viene a rinforzare la rosa”.
“Dobbiamo fare i complimenti all’Inter che sta facendo grandi cose. Ma il cammino è ancora lungo e sette punti non sono poi così tanti. Sicuramente l’Inter è una grande squadra, sotto tutti i punti di vista: ha una rosa più vasta della nostra ma come qualità non farei a cambio. Durante il mio infortunio ho visto giocare la squadra da bordo campo e mi sono reso conto di quanto la Roma sia una squadra bella e divertente”.
“Il mio contratto? Io sto bene a Roma e ho voglia di continuare a giocare in questa squadra. Con la società ancora non ho parlato ma quando ci metteremo a tavolino per discuterne, non ci saranno problemi”.
“Sto meglio, sto cercando di fare tutto quello che occorre per recuperare dal mio infortunio almeno per giocare la Coppa Italia. Era un nostro obiettivo recuperare subito dopo la sosta, anticipando un po’ i tempo. Ora non sono in grado di dire se sarò a disposizione, ma ieri durante l’allenamento ho visto che sto decisamente meglio”.
“Il 2006 è stato un anno un po’ particolare. Ho avuto tanti infortuni e per me questa è stata un’esperienza diversa, nuova, che però ho affrontato. E ne sono venuto fuori”.
“Spalletti è stato parte integrante del mio recupero. Quando c’è stima da parte di qualcuno dai qualcosa in più e il Mister e lo staff hanno inciso molto”.
“Obiettivi? Vorrei stare bene e tornare in squadra. Poi per la Nazionale si vedrà”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here