romanews-roma-diawara-inler-istanbul-basaksehir
Foto Getty

FACCIA A FACCIA DIAWARA INLER – Manca poco, la Roma si appresta a tornare in Europa League. L’ultima volta che i giallorossi hanno partecipato a questa competizione, fu per l’eliminazione nei preliminari di Champions League contro il Porto. La Roma di Luciano Spalletti, in quell’edizione, arrivò fino agli ottavi di finale dove fu eliminata dal Lione di Genesio. Nel match tra Roma e l’Istanbul Basaksehir il centrocampo giocherà un ruolo fondamentale. Innanzitutto tra le file giallorosse è pronto a fare il suo vero esordio Amadou Diawara. Contro la Lazio è subentrato ad Alessandro Florenzi solo a pochi minuti dal fischio finale e non è quindi riuscito a dimostrare il suo valore. Il guineano per poco non è stato compagno di squadra di quello che contro il Basaksehir sarà il suo rivale: Gokhan Inler. Lo svizzero infatti ha lasciato Napoli per approdare al Leicester esattamente un anno prima dell’acquisto di Diawara.

Faccia a faccia: Amadou Diawara

Diawara è alla ricerca della sua consacrazione nel ‘mondo dei grandi’. Il guineano è infatti classe ’97 e lo scorso 17 luglio ha spento 22 candeline. In questo momento nel calcio ci sono già tanti giovani che brillano e non c’è spazio per aspettare, come magari era più facile fare qualche anno fa. Arrivato in Italia al San Marino, ha subito avuto un buon impatto col calcio nostrano. Tanto che, solamente un anno dopo, viene notato dal Bologna che lo aggrega alla squadra. Anche qui fa molto bene e trova ben 34 presenze e un solo assist. Il giocatore però gioca quasi sempre tutte le partite e mette minuti nelle gambe e si fa trovare pronto per la chiamata del Napoli. Con i partenopei invece non riesce a trovare la consacrazione che sperava. Fonseca l’ha voluto tanto nella sua Roma, tanto da farlo rientrare come contropartita tecnica nell’operazione che ha portato Manolas in azzurro. Aggregato più tardi ai suoi compagni a causa degli impegni con la sua Nazionale, nelle amichevoli del pre campionato ha mostrato le sue doti. È ora, quindi, di prendersi la Roma.

Faccia a faccia: Gokhan Inler

Nella squadra turca sono diversi i giocatori che hanno militato in Serie A. Uno di questi è Gokhan Inler che con le maglie di Udinese e Napoli ha collezionato 259 presenze nel campionato italiano. Lo svizzero conosce bene il calcio nostrano e soprattutto la Roma. Il classe ’84 nella sua carriera ha sfidato per ben 17 volte la squadra capitolina; il bilancio parla di 7 vittorie, 2 pareggi e 8 sconfitte. In questi precedenti però non ha mai lasciato il segno con un gol, ma il suo supporto in ogni sfida è stato tangibile. Il suo temperamento è sicuramente uno scoglio da arginare per la mediana giallorossa, come c’è da fare attenzione al tiro dalla distanza. La vena realizzata dello svizzero in Europa League al momento si è assopita, infatti l’ultimo gol risale al 27 febbraio del 2014 nella sfida tra Napoli e Swansea. Con la maglia del Club turco conta 55 presenze, 1 gol e 3 assist in tre stagioni. Sicuramente Inler vorrà far bene per cercare di portare la sua squadra ad un risultato positivo, cercando di sfatare anche il tabu Olimpico. Il centrocampista non ha mai vinto una sfida quando ha messo piede sul prato dell’Olimpico: 6 sconfitte e 2 pareggi.

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.