romanews-roma-borussia-gol.jpg
Foto Getty

QUALIFICAZIONE EUROPA LEAGUE – A 90′ dal termine della fase a gruppi, la Roma è completamente padrona del proprio destino. La classifica del ‘Girone J‘ vede i giallorossi a 8 punti, a pari merito con il ‘Gladbach che però può contare sugli scontri diretti a proprio favore. L’ultima partita sarà domani contro il Wolfsberg, ormai fuori dalla competizione dopo la sconfitta subita contro i tedeschi, e con un risultato positivo può sancire la qualificazione della Roma ai sedicesimi di finale della competizione. Diverso il discorso che riguarda il passaggio del turno come prima del girone. In questo caso dipenderà dal risultato del Borussia in casa contro il Basaksehir. In caso di vittoria infatti, i tedeschi sarebbero certi del primo posto. La Roma deve quindi sperare in un passo falso degli uomini di Rose contro i turchi, e allo stesso tempo battere gli austriaci in casa. Ecco le combinazioni possibili.

La Roma si qualifica se…

Per approdare ai sedicesimi alla Roma basterebbe sia la vittoria che il pareggio senza aspettare i risultati di Monchengladbach-Basaksehir. Se i giallorossi dovessero invece perdere, basterebbe che i turchi non vincano con la squadra di Rose.

Tutte le possibili combinazioni

1- Se la Roma vince contro il Wolfsberger.
2- Se la Roma pareggia contro il Wolfsberger.
3- Se la Roma perde e l’Istanbul Basaksehir non vince contro il Monchengladbach*.

*In caso di parità di punteggio con la squadra turca, la Roma passerebbe grazie agli scontri diretti a favore

Claudia Belli

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

6 Commenti

  1. io non capisco fonseca aveva iniziato bene con un gioco di attacco e adesso si era abbastanza sistemata la difesa…ora siamo tornati con tutti quei passaggi indietro al portiere con tutti quei giochetti davanti a pau lopez addirittiura con passaggi orizzontali chiusi nella metà campo giallorossa ( siamo tornati alla cazzata del possesso palla predicato da lidolm ? ). Possibile che non si capisce che più la palla balla davanti al portiere e più cè petricolo di perderla e prendere gol ? se un difensore può rinviare un pallone e allontanarlo dall’area perche lo restituisce al portiere che a rischio papera lo ridà di nuovo al difensore ? siccome i calciatori della roma non sono tutto questo fenomeno che la stampa suppone , forse è il caso di cambiare tattica.

  2. Premesso che con LIEHDOLM la ROMA vinse uno Scudetto e tre Coppe- Italia e fu Vice-Campione d’ EUROPA, sicuramente i passaggi all’ indietro o laterali sulla trequarti sono condannabili a qualsiasi livello. Purtroppo i crucchi hanno rubato alla ROMA tre punti. E’ ora di imporsi vincendo le prossime due gare. Con i prossimi rientri e’ logico sperare di tornare a segnare tre gol a partita.

  3. Infatti qui parliamo di tattica che percarita ci sta ma all’olimpico fallo di faccia di Smailling ieri pallone uscito di quasi mezzo metro.Inoltre l’avversario è una squadra tosta è prima nella Bundesliga.Nel primo tempo abbiamo sofferto sbagliando nel secondo la Roma ha giocato bene.Forza Roma

Comments are closed.