ESCLUSIVA ROMANEWS.EU – La settimana scorsa Francesco Totti e Vincenzo Montella erano in vacanza a Barcellona e sono diventati soci onorari del Roma Club Barcelona “Unico Grande Amor”. La redazione di Romanews.eu ha raggiunto in esclusiva Gerardo De Nicola, presidente del Roma Club Barcelona“Amor” al contrario si legge “Roma”, e non poteva esserci migliore combinazione per esprimere la grandissima fede verso questi colori da parte della prima e unica unione di tifosi romanisti in Spagna (VAI ALLA PAGINA FACEBOOK E ALL’ACCOUNT TWITTER DEL ROMA CLUB BARCELONA).

Raccontateci l’incontro con Totti e Montella a Barcellona…
“Purtroppo è durato solo pochi secondi, il tempo di consegnare la tessera numero 9 a Vincenzo e la numero 10 al capitano e poi scattare una foto. All’inizio c’era solo Vincenzo, e abbiamo dato la tessera a lui, poi quando sono scesi Ilary e altri amici li abbiamo salutati, ma Vincenzo diceva: “Francesco non scende, ha la febbre”… ovviamente siamo diventati pallidi! Avevamo un regalo per Totti e Ilary, un libro sulle tapas spagnole, e volevamo darlo a Ilary visto che Totti non scendeva, ma lei ci ha detto ‘dallo a lui che adesso scende’, e Vincenzo mi fa un gesto alla napoletana come per dire ‘t’agg’ fatt’ fess”… Non potevamo smettere di ridere, è stato un siparietto carino! Poi è sceso Totti, giusto il tempo di dargli la tessera numero 10, il libro e via”.

Sicuramente è stato un grande onore per il Roma Club Barcelona…
“La cosa che mi rattrista un po’ è non aver avuto la possibilità di organizzare una cosa con tutto il gruppo e tutti i soci. L’anno scorso Totti doveva venire a Barcellona a ritirare un premio come calciatore più popolare secondo l’istituto di statistiche IFFHS, e c’eravamo organizzati per benino, con il nostro striscione che è sempre all’Olimpico e tutto il resto. Purtroppo è stato tutto molto veloce, non volevamo neanche disturbarli più di tanto, visto che erano in vacanza, infatti non abbiamo mai menzionato il calcio né parlato di allenatori. Come presidente mi ha fatto davvero piacere dare loro, a nome del gruppo, la nostra tessera e un regalo, e sono contento che la notizia abbia avuto tanta eco perchè ha dato visibilità al nostro club, oggi è riportata anche su Sport.es (LEGGI L’ARTICOLO)Il nostro obiettivo sarà quello di crescere sempre di più nella città che potrà avere il calcio più spettacolare del mondo, ma che non ha il tifo più bello: il nostro!”.

Siete favorevoli al rinnovo del contratto di capitan Totti?
“Qualsiasi aggettivo è ormai superfluo per Francesco. Crediamo che la firma sia una formalità e che non ci sia un tifoso romanista sulla faccia della Terra che dica ‘lo vedo bene l’ultimo anno in Australia’…”.

Vorreste vedere di nuovo Vincenzo Montella sulla panchina della Roma?
“Come giocatore-allenatore. Stiamo già raccogliendo le firme”.

De Rossi deve restare in giallorosso?
“Quest’anno ha vissuto una stagione difficilissima, soprattutto dal punto di vista psicologico. Credo che molti vogliano, anche per il suo bene, che cambi aria. Sicuramente speriamo che resti, recuperando al 100% le sue qualità di gioco e la sua efficienza nell’aiutare la squadra a vincere. Se ha voglia di andare via, speriamo sia rimpiazzato da un campione come lui. Stiamo sempre parlando di Capitan Futuro”.

Come avete interpretato la notizia dell’addio di Baldini?
“E’ chiaro che è il primo segno di un fallimento di un progetto che ha portato zero risultati, molta confusione, una piazza in rivoluzione e danni all’immagine che fanno abbastanza innervosire. L’importante adesso è ripartire uniti e studiare un piano che funzioni, ma non un piano di transizione, visto che ora come ora, ha portato solo a una metaforica “distruzione”, di risultati, progetto, allenatori, giovani… Continuiamo a credere che potremo risalire la china tutti uniti, chiediamo però soltanto una cosa: tantissimo impegno e tantissimo sudore. Così i risultati arriveranno, o in caso contrario, ci sarà l’orgoglio di aver dato tutto. Questo sarà sempre rispettato”.

Almeno dal punto di vista del marketing, la Roma di James Pallotta è sulla strada giusta per competere con i top club europei nei prossimi anni?
“Sicuramente le operazioni di collaborazione con marchi internazionali come Volkswagen, Walt Disney, Nike e tutte le strategie di comunicazioni utilizzate (o quasi, visto il nuovo logo…) hanno evidenziato un cambio di rotta importante, con una proiezione al futuro che rappresenta una sfida avvincente che deve essere assolutamente vinta. Certo, ogni operazione di marketing ha la sua doppia-faccia: se non è supportata da un buon prodotto, può generare un effetto-boomerang non solo economico, ma anche di immagine. Speriamo che il “prodotto” migliori molto presto, seguito da altrettanti ottimi risultati. Per raggiungere un branding come quello di Barça o Real Madrid davvero ce ne vuole…”.


La Roma del futuro deve ripartire da giovani di talento come Marquinhos, Florenzi, Lamela e Destro?
“Non crediamo che la dirigenza, in seguito all’acquisto di parecchi giocatori-meteora o falsi fenomeni (senza offendere nessuno), commetta l’incredibile errore di privarsi dei pochi che hanno dimostrato impegno, margine di crescita, classe e spirito di adattamento fin dalle primissime giornate. Soprattutto Marquinhos: lo cerca mezza Europa, ma venderlo sarebbe davvero da pazzi. Ad ogni modo, i giovani sono sempre un’incognita… Si dice sempre di volere e di dovere puntare su di loro, ma ai primi errori, soprattutto in piazze come Roma, se non sei in grado di riparare immediatamente e dimostrare chi sei, dovrai essere molto forte psicologicamente a ripartire e farti valere tra i tanti”.

Andrete a seguire la Roma quest’estate o nella prossima stagione?
“Se capita un’amichevole in Spagna, come lo sciagurato 3-0 di Valencia, andremo sicuramente, anche perchè è stata un’esperienza unica, che vorremmo ripetere sempre. Andare in trasferta tutti insieme eh, non perdere 3-0… (ride, ndr).

Marco Buccino

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here