Foto Tedeschi

ROMA JUVENTUS, L’AVVERSARIA – Archiviata la sfida disputata contro il Verona in trasferta, la Roma si prepara subito ad un big match. La Juventus di Pirlo è infatti la prossima avversaria della squadra di Fonseca, che all’Olimpico ritroverà circa mille dei suoi tifosi. Una partita importante, che probabilmente dirà già molto su quelle che potranno essere le ambizioni dei giallorossi per questa stagione e sul futuro del tecnico portoghese nella capitale.

Prossimi impegni

Roma-Juventus (2° turno di Serie A, 27 settembre ore 20.45, Stadio Olimpico)
Juventus-Napoli (3° turno di Serie A, 4 ottobre ore 20.45, Allianz Stadium)
Crotone-Juventus (4° turno di Serie A, 17 ottobre ore 20.45, Stadio Scida)
Juventus-Verona (5° turno di Serie A, 25 ottobre orario da definire, Allianz Stadium)

Come la Juventus arriva alla sfida contro la Roma

Prima dell’inizio del campionato la Juventus ha sostenuto un solo test: l’amichevole andata in scena il 13 settembre contro il Novara, vinta 5-0. A segno Cristiano Ronaldo, Ramsey, Pjaca e doppietta del giovane Portanova. La prima giornata di Serie A ha invece visto i bianconeri impegnati in casa contro la Sampdoria. Subito un successo al debutto in campionato per la squadra di Pirlo, che all’Allianz Stadium ha battuto 3-0 gli uomini di Ranieri, grazie alle reti di Kulusevski, Bonucci e Ronaldo.

Punti di forza e debolezze

Il campionato è appena iniziato, ma contro la Samp la Juventus ha già dimostrato di saper mettere in pratica alcuni dei principi fondamentali del nuovo gioco di Pirlo. Non a caso, i bianconeri sono attualmente secondi in Serie A per media di chilometri percorsi a partita (112.334 km) e per minuti di possesso palla (34′, 18’39 nella metà campo avversaria). La squadra è inoltre terza per numero di tiri effettuati (19), di cui 9 in porta. Solo il Sassuolo ha fatto meglio. Szczesny ha avuto vita facile contro la squadra di Ranieri: con 2 parate realizzate è stato il portiere meno impegnato durante il primo match di Serie A. Per quanto riguarda i singoli da tenere d’occhio, in cima alla lista c’è senza dubbio Cristiano Ronaldo, il giocatore che ha effettuato più tiri in assoluto nella prima giornata (9) e creato più occasioni nella Juventus (5). Ramsey ha invece realizzato il numero maggiore di passaggi chiave (4) ed è terzo per media di chilometri percorsi a match (12.13 km). Cuadrado vanta la percentuale più alta di precisione dei passaggi (96.5%), mentre Frabotta e Chiellini sono i due difensori che vincono più duelli aerei in media (3).

Calciomercato movimentato per la Juve: intreccio Dzeko-Milik, l’esame di Suarez e il piano b Morata

Inutile dire che quest’estate la telenovela Dzeko-Milik tra Roma e Napoli ha tenuto per giorni molti con il fiato sospeso, Juve compresa. Il club di Agnelli seguiva da vicino la trattativa tra i due club in attesa che il bosniaco si liberasse e lasciasse la capitale per trasferirsi a Torino. Per molto tempo la grande alternativa al giallorosso sembrava essere Suarez, allontanatosi gradualmente a causa dei problemi relativi all’ottenimento della cittadinanza italiana. L’affare Milik però si è bloccato improvvisamente e Dzeko non ha ottenuto il via libera per lasciare la capitale. I bianconeri non hanno perso tempo: archiviato il mancato arrivo dell’attaccante, hanno accelerato le operazioni per il ritorno di Morata dall’Atletico Madrid. Con ogni probabilità domenica sera sarà lui a debuttare indossando la maglia numero 9 che fino a pochi giorni fa sembrava destinata al bosniaco. Tra i nuovi acquisti anche McKennie dello Schalke, Arthur del Barcellona e Kulusevski del Parma.

Il calcio di Pirlo e le sue scelte per Roma-Juventus

Andrea Pirlo è alla prima esperienza in panchina dopo una lunga e invidiabile carriera da giocatore, ma sembra avere già le idee chiare per quanto riguarda il suo calcio. Lui stesso ha spiegato: “L’idea fondante del mio calcio è basata sulla volontà di un calcio propositivo, di possesso e di attacco, un calcio totale e collettivo, con 11 giocatori attivi in fase offensiva e difensiva. Manipolando spazi e tempi, abbiamo l’ambizione di comandare il gioco in ambedue le fasi. Il ‘gioco’ deve essere il filo conduttore della mia squadra, un gioco basato sul collettivo ma che sia in grado di esaltare le individualità più forti”. Il modulo utilizzato dai bianconeri contro il Novara in amichevole e contro la Sampdoria nella prima di campionato è il 3-5-2, che con ogni probabilità sarà riconfermato anche contro la Roma.

Per il match di campionato la Juventus dovrà fare a meno di de Ligt, out per un intervento alla spalla, Bernardeschi, alle prese con una lesione al retto femorale, e di Alex Sandro, fermo ai box a causa di un problema muscolare. Recuperato invece Dybala, tornato da poco ad allenarsi in gruppo dopo una lesione alla coscia. A disposizione anche il nuovo acquisto Morata. In porta ci sarà l’ex giallorosso Szczesny, con Danilo, Bonucci e Chiellini a completare il reparto difensivo. Davanti spazio a Cuadrado, Rabiot, McKennie o Bentancur, Ramsey e Frabotta. In attacco ci saranno invece Cristiano Ronaldo e il nuovo acquisto Kulusevski.

La probabile formazione

JUVENTUS (3-5-2): 1 Szczesny; 13 Danilo, 19 Bonucci, 3 Chiellini; 16 Cuadrado, 25 Rabiot, 14 McKennie, 8 Ramsey, 37 Frabotta; 44 Kulusevski, 7 Ronaldo.
A disp.: 77 Buffon, 31 Pinsoglio, 28 Demiral, 24 Rugani, 2 De Sciglio, 5 Arthur, 30 Bentancur, 11 Douglas Costa, 40 Vrioni, 46 Portanova, 9 Morata, 10 Dybala.
All.: Andrea Pirlo

BALLOTTAGGI: McKennie-Bentancur.
IN DUBBIO:-.
INDISPONIBILI: 4 de Ligt (intervento alla spalla), 33 Bernardeschi (lesione al retto femorale), 12 Alex Sandro (problema muscolare alla coscia).
DIFFIDATI:-.
SQUALIFICATI:-.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email