SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “Fonseca ha dimostrato ancora una volta ieri sera di essere un grande tecnico, con grande idee e soprattutto capacità di modularsi in funzione delle caratteristiche dell’avversario, senza mai rinunciare alla sua proposta, ai suoi principi. Politano-Spinazzola? Una trattativa folkloristica, saltata per volontà dell’Inter, che ha più volte cambiato le carte in tavola, delegittimando così pubblicamente l’immagine dei due ragazzi e creando un danno tecnico alla Roma: ora tornerà Spinazzola con il morale a pezzi per come è stato fatto passare a Milano e dintorni, con una campagna mediatica veramente deplorevole, visto che il ragazzo è sanissimo e ha passato brillantemente tutte le visite e i giallorossi non avranno Politano come sostituto di Zaniolo, ulteriore danno tecnico”.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “La Roma a Parma è scesa in campo con la voglia di vincere la partita, giocando con cattiveria agonistica e intensità, dimostrando che quando c’è la giusta concentrazione, questa è una squadra che può fare risultati di livello. Pellegrini? Formidabile giocatore, che aveva sbagliato un paio di gare, ma che ieri sera ha trascinato i suoi dimostrando il suo talento. L’elogio pubblico a Kalinic da parte di Fonseca è un richiamo indiretto a Dzeko. Nella vicenda Politano-Spinazzola, c’è una sola colpevole: l’Inter, che con un clamoroso voltafaccia ha fatto saltare questa operazione, mancando ad una parola data in ben due occasioni. Dopo aver fatto valere la propria voce, la società giallorossa deve provare a prendere Politano in prestito, a prescindere dal ritorno di Spinazzola, che personalmente non avrei ceduto”.

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: “Se fossi Spinazzola andrei dagli avvocati, così gli rovinano la carriera. E’ una buffonata, accordo fatto e poi esce fuori che non è idoneo… “.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Buona partita, la Roma ha giocato bene. E’ un modulo che non mi piace, svuota molto il centrocampo. In una partita diversa con un modulo così hai problemi a centrocampo, non copri bene il campo. Spinazzola? L’Inter sostiene che dal punto di vista atletico non dà le garanzie giuste. La colpa dell’Inter è non essersi posti prima questo problema”.

Furio Focolari a Radio Radio Pomeriggio: “Una trattativa che avrebbe fatto bene alla Roma, ma ora non puoi spendere trenta milioni per Politano. Ieri Kluivert in pochi minuti ha fatto vedere cose importanti. Quando ho visto Cristante giocare dietro sono rimasto stupito. Questo cambio ha sfavorito Smalling. Non so se Fonseca ripeterà questo schieramento, ma potrebbe”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Anche Under ha mostrato segnali di ripresa, secondo me è stato uno dei migliori ieri. Non ho mai avuto la sensazione che la Roma potesse non vincere. Mi è piaciuto il modo in cui si è messa in campo, non so se però Cristante centrale contro Higuain o Immobile possa essere una soluzione. Ieri sera la Roma ha fatto una buona partita, mi è piaciuta. La Roma è in imbarazzo ora, se non gioca Spinazzola allora si avvalora la tesi dell’Inter”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma è molto arrabbiata per lo scambio saltato, Politano è disperato. Ora lui torna a Milano e Conte non lo vede”.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “La vittoria ci voleva dopo un inizio di 2020 così. Non è stata una serata esaltante, ma la qualificazione della Roma non è mai stata in discussione. Primo tempo bruttino, Kalinic non mi è sembrato un granché. Cristante non ha fatto il centrale alla De Rossi, si è sistemato nel ruolo quasi di libero classico, era staccato dietro. Fonseca ha sperimentato perchè Kolarov non si regge quasi più in piedi e non si fidava di Bruno Peres, questa novità tattica non è così peregrina. Ci voleva, bene così. Fonseca ha usato la partita di ieri per sperimentare e trovare alternative tattiche per la stagione, conosce bene la situazione di difficoltà. Può essere che queste soluzioni le faccia vedere anche contro il Genoa, magari non tutte insieme ma le vedremo in tante partite a seguire”.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “La Roma ha fatto quello che doveva fare, ha fatto il suo in un 2020 che è iniziato malissimo. Mi aspetto molto di più contro la Juve per passare il turno. Kalinic davanti ha fatto solo un tiro in porta e anche male. Pellegrini in certi contesti fa valere un peso atletico diverso, deve fare questo salto di qualità. La novità tattica non me la aspettavo, credo sia un tentativo per il futuro, magari con Fazio. Se non dovesse arrivare un terzino potrebbe diventare più di un’alternativa tattica. Politano-Spinazzola? Stanno parlando di minuti e di presenze, Spinazzola non ne farà mai venti… Marotta sta usando delle strategie per non riscattarlo. Secondo me ci sarà la difesa a tre anche contro il Genoa, non puoi mettere Bruno Peres nell’uno contro uno. Non ci sono molte alternative”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “La Roma ha fatto il suo dovere. Mi aspettavo la reazione della squadra, rigiocare Roma-Torino e Roma-Juve ci darebbe risultati diversi. La squadra non si era spenta del tutto, ma ha commesso degli errori. La Roma è viva, ieri ha fatto una partita molto seria. Complimenti a Fonseca, che è tutto tranne che un dogmatico. Come un bravo cuoco, adatta a seconda degli ingredienti che ha. Il recupero di Cristante è una manna dal cielo. Diawara? Qualche offerta per lui è già arrivata… E’ il tipo di giocatore che la Roma deve prendere: giovani, che non guadagnano tantissimo, che ha margini di crescita e che è felice di giocare qui…altrimenti finisce male… Non è Nzonzi il giocatore che può servire alla Roma in questo momento, lì ha sbagliato completamente Monchi”.

Mario Corsi a Centro Suono Sport: “La telecronaca della Rai? Basta far fare i commenti a sti laziali. Una Roma tranquilla batte un Parma più tranquillo della Roma, è quello che doveva succedere. Cosa si evince dalla partita di ieri? Che Kalinic non è all’altezza. Lui ha fatto il calciatore, e un passaggio lo sa fare ma chi vede quella partita, quando lui è tutto solo e tira di piatto in bocca al portiere, ti meriti il 5 in pagella. Quello è non è un tiro dalla distanza, sei davanti al portiere e sbagli! Non puoi giocare nella Roma. Ma siccome qua sono tutti fenomeni…”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “Il pugno di Gagliolo a Kalinic? Non capisco come non si sia utilizzato il Var. Il croato avrebbe dovuto protestare, e invece per un eccesso di fair play si è rialzato senza dire nulla. Ibanez? Non ha giocato tanto, ma è entrato sull’uno a zero in quel finale del match contro lo Shakhtar, decisivo per il passaggio del turno dell’Atalanta in Champions. Lui fece questo gesto goffo su un rinvio che Caressa sottolineò con un ‘mamma mia!’…però subito dopo ha fatto un bel numero toccando la palla di suola, tipico del brasiliano. Ibanez è un difensore che ha una grande qualità: a differenza di Smalling ha un mirino nel piede. Ha buone doti difensive, ma ha il lancio di 60 metri che ti mette la palla sul piede, una caratteristica che manca sia a Mancini che a Smalling”.

Xavier Jacobelli a Radio Radio Mattina: “La vittoria di ieri è molto importante dal punto di vista psicologico viste le due sconfitte in campionato, ora deve ripetersi a Genova. La Coppa Italia non funziona con questa organizzazione, ha degli orari assurdi. Con il Genoa sarà una partita difficile viste le assenze, ma la Roma è in crescita e potrà contare su Pellegrini. Ibanez è molto talentuoso, ma ha giocato poco perché era chiuso dai titolari”.

Roberto Renga a Radio Radio Mattina: “Nel secondo tempo ha giocato solo la Roma: i giallorossi volevano la vittoria, molto bene Pellegrini e mi è piaciuto anche Kalinic. Kolarov, invece, l’ho visto molto stanco. C’è stata la novità della difesa a tre dove ho visto in difficoltà Smalling. La partita di Genova non sarà semplice, ma la Roma può vincere tranquillamente”.

Franco Melli a Radio Radio Mattina: “La vittoria di ieri sera non mi ha detto nulla. A Genova la Roma non giocherà con la difesa a 3 perché deve vincere e, allo stesso tempo, trovare delle soluzioni per questa situazione d’emergenza. Domenica deve vincere per non perdere la corsa Champions. Nel derby vedo favorita la Lazio”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattina: “Quella di ieri sera è stata una vittoria meritata, ottimo Pellegrini e segnali positivi da Kalinic. Kluivert è un giocatore forte, mentre Under è inconsistente: l’acquisto di Politano arriva a puntino. Vittoria importante che fa ben sperare Fonseca in vista del Genoa, dove bisogna assolutamente vincere”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattina: “La Roma può passare il turno, perché la Juve ha altri pensieri. A Marassi sarà una gita fuoriporta, il Genoa sta a pezzi. Bel segnale il recupero di Kluivert, che secondo me può spostare gli equilibri. Bisogna capire i giocatori che la Roma avrà a disposizione, i difensori li ha: non vedo tutta questa emergenza per la partita contro il Genoa. L’importante è che la squadra recuperi dalle ultime due sconfitte contro le torinesi”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Mattina: “Ai quarti vedo partite poco equilibrate. La Juve la vedo già in semifinale, la Roma deve sperare in una serata storta per i bianconeri. L’Inter non è convinta delle condizioni di Spinazzola: si lavora su un obbligo di riscatto fissato a delle presenze raggiunte dai due giocatori. In questo scambio ci guadagna la Roma che, complice l’infortunio di Zaniolo, trova in Politano un titolare sicuro, mentre per Spinazzola è più difficile visto l’arrivo in nerazzurro di Young”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattina: “Secondo me in semifinale ci vanno le due romane e le milanesi. La Roma di ieri non mi è dispiaciuta e a Torino potrebbero fare risultato”.

Print Friendly, PDF & Email

10 Commenti

  1. a Marassi sara’ una gita fuori porta ? a Robe’ .. ma tu lo sai quanto siamo attenti a non dire frasi che portano jella .. ! a Genoa, per la Roma, e’ sempre stata durissima .. ! e spesso c’ hanno proprio bastonato .. non commento MAI Melli e Orsi perche’ ritengo non dicano mai quello che pensano veramente ma solo quello che i Laziali vorrebbero leggere .. i Laziali .. non e’ un lapsus ..

  2. Bomber ti voglio bene per quello che hai fatto in campo ma falla finita, non è possibile che ogni volta che leggo i tuoi commenti mi devo toccare le pal…

    • çVega non sono d’accordo , scusami se te lo faccio notare ma a me sembra che tu abbia qualcosa di personale con sto ragazzo,è l’unico pericoloso la davanti (Zaniolo purtroppo è infortunato,Kluiwert sta rientrando adesso), poi sono d’accordo con te che in alcuni momenti esagera e deve essere più concreto ma se critichiamo pure lui è finita

  3. spinazola non va all’inter?
    3 5 2
    spinazola – smallig – cristante – mancini – bruno “ceres”
    dai che a genova si può anche vincere!!!

  4. marotta s’è vendicato……….non tutti i “mali” vengono per nuocere………….un errore potrebbe essere una benedizione……….oppure Suso…….

  5. vedo tanti complimenti fati a fonseca,ma io ieri ho visto una brutta partita,potrei dire anche una brutta roma per i miei gusti,che ha fatto pochi azioni pericolosi .e non dimentichiamo che parma ha giocato con le riserve,invece la roma la maggior parte dei titolari.bravi per i risultato,ma tanti complimenti per una brutta partita contro una squadra fantasma è esagerato .testa bassa e pedalare che non abbiamo fatto niente e abbiamo un sacco di problemi…

  6. Mi meraviglio della dirigenza della Roma l’Inter è ancora inc,,,,,,,,,,per Zaniolo non riescono a digerire la loro incopetenza (ausolio)riguardo il “ceco” lo si sa è maledetto.Attingiamo altrove e spero che per il futuro serva da esperienza per Petrachi

Comments are closed.