romanews-roma-daniele-de-rossi-gol-boca-juniors-almagro-primo-gol
Foto Getty

DE ROSSI SUPERMERCATO ARGENTINA – “Come uno qualunque”, così i media argentini si riferiscono a Daniele De Rossi, beccato al supermercato con la figlia. La stampa latinoamericana si è sorpresa di un gesto tanto quotidiano ma non scontato. È stata rimarcata l’umiltà dell’ex Capitano giallorosso, visto che in Argentina i giocatori mandano qualcun’altro a fare la spesa al posto loro. Ha provato a mimetizzarsi indossando una felpa, cappello e scarpe da ginnastica ma, ovviamente, non è passato inosservato. In questi ultimi giorni DDR è in compagnia della moglie Sarah e dei figli.

Print Friendly, PDF & Email
Claudia Belli
"Non c’è un altro posto del mondo dove l’uomo è più felice che in uno stadio di calcio". Datemi, poi, anche carta e penna per poterlo raccontare e allora sì che sarà tutto perfetto. Laureata in Mediazione Linguistica e Interculturale a La Sapienza, mi piace viaggiare per il mondo parlando più lingue possibili. Per il momento ne conosco 4: italiano, inglese, spagnolo e portoghese (anche la variante brasiliana), ma spero di poter ampliare il mio bagaglio linguistico il più presto possibile.

18 Commenti

  1. Ottimo calciatore, gran bella persona, umile e utile alla squadra eppure Pallotta e chissa’ chi altri .. ho paura ci sia lo zampino di Monchi o forse di Baldini, e De Rossi finisce rottamato e in tanti ci chiediamo perche’ .. vecchio’ ma .. si ma mica da buttarsi via .. polpaccio delicato ? e come mai in Argentina non ha questo problema ? non correva ma faceva solo palestra ? questo e’ un serio problema manageriale e la AS Roma dovrebbe evitare che i giocatori facciano tanta Cyclette che poi sono piu’ soggetti a problemi muscolari, tipo flessori e femorali ..

  2. dovresti chiederlo a lui il perchè di quella conferenza (indetta da lui) a dicembre sulla sua malandata cartilagine. probabilmente aveva gia deciso di andare via. E poi il calcio argentino è molto più lento del nostro

    • ma che dici? tu non hai mai visto una partita del calcio argentino mi sa. Stanno sempre a correre (tant’è che poi le conclusioni a rete sono sempre imprecisissime) inoltre giocano molto duro. Uno dei motivi per cui de rossi ha scelto l’argentina è che li finalmente può fare dei tackle impensabili in serie a.

      • E si vede che il calcio argentino è cambiato negli ultimi anni. Io mi ricordo partite di una noia mortale. Sul calcio duro si quello me lo ricordo.
        Il mio commento verteva però principalmente sulla famosa conferenza di dicembre.

      • Enrico, in questo ti appoggio.
        Se avete Dazn si può rivedere.
        Tra le righe aveva fatto capire, senza troppi dubbi, che era sul fine di carriera e che non era più in grado di dare il massimo, un’ altro infortunio e seri dubbi che potesse continuare.
        Probabilmente un’ intervista dettata dalla paura del momento
        In ogni caso io penso che De Rossi al Boca sia un regalo che gli sia capitato, hanno vinto tutti alla fine.
        Roma, Boca e De Rossi.
        Sperando di rivederlo come allenatore o dirigente qui.

  3. Non bastavano le notizie su Francesco che prende il sole a Sabaudia, adesso arrivano quelle di daniele che fa la spesa al supermercato come i comuni mortali! sono stati 2 campioni assoluti della Roma, probabilmente i più grandi che almeno io abbia visto giocare con la nostra maglia…. ma andiamo avanti, non possiamo rimanere le loro “vedove”, anche perchè mi sfugge quale utilità possano avere questi articoli se non quella di creare malcontento nella piazza… già abbiamo tanti problemi, fra società che ne ha combinate di tutti i colori e amministrazione comunale che ci impedisce di realizzare lo stadio, non alimentiamone degli altri… daje Roma daje sempre!

  4. Ma società come Juventus Milan Inter che hanno avuto campioni fuoriclasse…. Platini o Zidane e del Piero o Baggio . Gullit van Basten etc però vanno avanti pur non dimenticando la loro storia e i loro grandi campioni. A Roma ancora si piange a vedere Totti in TV che fa publicita ai detersivi o ad ogni notizia su de rossi che una settimana è osannato in argentina e solo giorni fa dopo il derby col River etichettato come bollito. Ricordiamo e diamo meriti e onori a questi due ex campioni della Roma ma andiamo avanti se poi vogliamo ragionare da tifosi di un club di prima fascia e non di serie b. Usciamo del raccordo come spesso dicono chi ci osserva da fuori. Forza Roma.

    • Guarda che la Roma è una squadra di provincia con tifoseria prevalentemente locale per questo motivo è perennemente incastrata in queste beghe di quartiere o nel derby con la lazie…

      Inutile fare paragoni con squadre che hanno una caratura nazionale ed internazionale come le strisciate…è un modalità completamente differente di tifare…

    • Che cosa c’entrano Platini, Zidane, Del Piero Baggio, Gullit, Van Basten…..
      Totti è nato a Roma, Romano e romanista, cresciuto calcisticamente nella Roma ed ha sempre indossato la maglia con i nostri colori.
      Non puoi paragonarlo a mercenari od opportunisti, tra l’altro anche se tutti questi abbiano preso il pallone d’oro credo che Francesco sia stato il più forte di tutti, solo che è rimasto a Roma, rinunciando a più soldi e più gloria.
      Dovremmo essergli grato per questo invece di denigrarlo per ogni cosa che fa.
      Sono orgoglioso di aver avuto un Capitano come Francesco e sono felice di averne potuto ammirare tutta la sua vita calcistica.
      Forza Roma

  5. sinceramente ogni notizia su Totti e De Rossi sta diventando stucchevole….ok sono stati due grandi calciatori della Roma però basta non se ne po più!!!!

  6. A chi critca e ricomincia con la solita solfa del provincialismo, farei notare che la notizia e l’enfasi l’hanno data in Argentina e non a Roma, qui si è riportato lo stupore che un calciatore possa fare la spesa al supermercato da solo. Dopo di che siamo sempre li, se a uno non interessa o non piace leggere queste cose, è libero di non farlo.

    • Sicuramente tu al suo posto saresti inorridito davanti alla proposta economica e l’avresti pure rifiutata!
      Tutti bravi quando si parla degli altri

  7. Ogni volta che c’è una notizia su Totti o de Rossi, arrivano puntuali i soliti due o tre laziali (o forse sempre lo stesso multinick) che hanno trovato chiusi i cancelli di Formello, e cominciano a insultare Totti e De Rossi, spacciandosi per tifosi romanisti (?!) e rompendo l’anima con le solite stron..te da pseudo tifosi “della Roma, non di Totti e De Rossi”: che è una enorme stron..ata, cari trollazzoni, che solo la mente di un laziale (abituato, povero lui, a tifare gente come Lotito, Chinaglia e Piscitelli, o personaggi impicciati col calcio scommesse e abituati DAVVERO a vendersi la propria squadra e le partite, come il vostro idolo Bruno Giordano ad esempio, ecc. ecc.) può partorire! Ma, almeno, abbiate il buon gusto di proclamarvi come tali, cioè tifosi della Lazio, senza far finta di tifare Roma su questo sito solo per creare casini, per provocare. Sciacquatevi la bocca ogni volta che parlate di “Totti” o di “De Rossi” e siate meno miserabili di come siete: io sono della Roma ma non mi sognerei mai di andare su un sito laziale (anche perchè mi farebbe troppo schifo…) a parlare male dei “miti” e degli “idoli” biancazzurrri fingendomi della Lazio… Lo faccio direttamente da qui, perchè sono della Roma, E NE SONO FIERO, PERCHE’ IN QUESTA SQUADRA HANNO GIOCATO ANCHE TOTTI E DE ROSSI. Fate altrettanto voi, se siete uomini. Chi si comporta in modo tanto ignobile, dunque, è solo un vigliacco, un omuncolo e non ha neppure il coraggio di dire per quale squadra tifa davvero.

  8. quando gioca e sottolineo quando gioca cioè quelle poche volte che il mister Alfaro lo fa entrare per 20\30\40\50 minuti fa prestazioni mediocri e gioca sottotono! informatevi. le notizie più importanti sono che va a cena da Maradona… che va al supermercato …. ma quando gioca è uno come tanti 36enni che ancora pensano di poter fare la differenza ma rubano soltanto il posto a un 20enne più forte. giocatore finito già 3 anni fa

Comments are closed.