See Racism, See Red. See it. Report it. Stop it. Si aprono così, con quest’ importante campagna contro il razzismo, i canali ufficiali del Manchester United sulle varie piattaforme social. Canali che contano milioni di fans in tutto il mondo e migliaia di interazioni giornaliere tra like, click e commenti.
Quella inglese, del resto, insieme al Real Madrid, rimane una delle squadre più seguito sul pianeta: grazie alla sua storia gloriosa, ovviamente, ma anche al costante lavoro di comunicazione che viene portato avanti proprio tramite i profili digitali del club.

La comunicazione social dello United su Facebook

Il percorso di avvicinamento dello United alla doppia sfida di Europa League con la Roma sulla propria pagina Facebook, è stato quasi del tutto all’insegna dell'”high profile” con pochi riferimenti alla partita dell’Old Trafford, se non nelle ultimissime ore della vigilia.
Il team di social media manager dei Red Devils, infatti, ha dedicato molto spazio nei giorni scorsi alla celebrazione delle sue superstar del presente e soprattutto a quelle del passato: con il lancio delle votazioni per la Hall of Fame e una dedica speciale al bomber Ruud van Nistelrooij, protagonista di una bellissima clip video con i 10 gol più belli tra i 150 segnati con la maglia del Manchester.
Navigando sul profilo ufficiale Facebook dello United, insomma, abbiamo trovato in questi giorni, quasi solo, spunti autoreferenziali: le 200 con i Red Devils per Paul Pogba, le 71 presenze consecutive dell’instancabile Harry Maguire, i 50 assist di Luke Shaw, gli auguri, in diverse salse, per il compleanno di Juan Mata (33 candeline per lui).

Sull’appuntamento europeo con la Roma, dunque, non moltissime tracce. Almeno fino alla vigilia, quando anche la più ferrea delle linee “high level”, e forse anche un pò snob, ha dovuto cedere alla tentazione di un post su quel terribile (per noi) 7-1 di 14 anni fa.
Gagliardetto della Roma, il tabellone luminoso dell’Old Trafford ed un copy glaciale che ci colpisce dritti al cuore: Our next visitors to Old Trafford: AS Roma.
Le risposte nei commenti non si sono fatte attendere. E al di là dello scambio di “complimenti”, la più azzeccata e propiziatoria ci sembra quella di un tifoso del City che ha postato la foto di un’esultanza di Dzeko (con Kolarov) all’Old Trafford, dopo un gol ai Red Devils con la maglia azzurra dei cugini di Manchester.

Il Manchester United su Tik Tok

La comunicazione web del Manchester passa, ovviamente, anche dalle pagine di TikTok. Sulla piattaforma del momento, la strategia dei social media manager dello United è tutta incentrata sui volti più noti dell’undici di Solskjaer.
Sulle note del tormentone primaverile Bongo cha-cha-cha, infatti, ecco il tiktok per Edison Cavani a segno nella sfida contro il Tottenham. Sul rap di San Andreas, invece, ecco la clip per l’inedito tunnel di Greenwood all’arbitro della sfida con il Leeds.
Mentre sulla cassa dritta di Somebody To Love, ecco il tiktok per l’entrata “robusta” del dirompente Wan Bissaka.
Navigando nel canale, quindi, troviamo un tacco “no look” di Bruno Fernandes, un tributo al gioiello Rashford, un simpatico siparietto per la mascherina usa e getta dimenticata da Mata, tuttavia sulla sfida europea contro la Roma ancora pochissimi riferimenti. Anzi, praticamente nessuno.
Ma qual è il senso di questo approccio, quasi distaccato, alla gara di semifinale con i giallorossi? Scarsa considerazione dell’avversario? Estrema fiducia nei propri mezzi? La risposta più semplice è l’abitudine, in casa Manchester, a vivere certi appuntamenti. La formazione inglese, del resto, viene considerata da inizio anno come la principale candidata alla vittoria finale dell’Europa League, sia per l’organico di altissimo livello di cui gode che per la sua lunga tradizione di squadra vincente.

I numeri del Manchester United sui social

Al di là della strategia di avvicinamento alla semifinale contro la Roma, i canali social del Red Devils hanno numeri da capogiro, anche se non rappresentano il vero top della categoria. La community Facebook del Manchester United, infatti, ha superato di recente la quota di 73 milioni di seguaci (quelli della Roma sono attualmente 9.3 milioni), una cifra notevole che consente al team d’oltremanica di piazzarsi, però, solo al terzo posto delle squadre più seguite sulla piattaforma di Zuckerberg. Al primo posto troviamo il Real Madrid con 111 milioni di fans, mentre al secondo posto c’è il Barcellona con 103 milioni di “pollici alzati”.
La sfida a suon di followers con i “Blancos” e con il club di Leo Messi si estende, ovviamente, anche sugli altri canali social.
Su Instagram, i Red Devils possono contare su una “cerchia” di oltre 40 milioni di fans; su Twitter hanno raggiunto quota di 25 milioni di seguaci mentre il canale Youtube recita attualmente 2.5 milioni di iscritti. Ed è proprio sul canale video degli inglesi che troviamo qualche elemento in più sulla sfida contro la Roma: non tanto le dichiarazioni di Solskjaer e Shaw nella conferenza prepartita, quanto la selezione di tutti i gol realizzati dal Manchester alla formazione giallorossa. Ci sono anche le reti del famoso 7-1, ovviamente, ma quello di stasera è tutto un altro capitolo: alla Roma, del resto, potrebbe bastare segnarne molti di meno per continuare ad alimentare questo fantastico sogno europeo.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità