La Roma ritrova la vittoria ed il sorriso: 3-1 convincente al Sassuolo. Schick e Zaniolo protagonisti (FOTO e VIDEO)

25

ROMA SASSUOLO, LA CRONACA – La Roma ritrova il sorriso, battendo per 3-1 all’Olimpico il Sassuolo in una partita, quasi, completamente senza storia. Dopo un brivido iniziale con Berardi che ha provato l’eurogol da centrocampo, i giallorossi mettono accelerano e da una percussione di Schick nasce il vantaggio: Ferrari entra in ritardo sul ceco e dopo il consulto con il Var, Giacomelli decreta il calcio di rigore: dal dischetto è freddo Diego Perotti, che spiazza Consigli e torna al gol dopo 293 giorni in Serie A. Il match rischia di complicarsi quando una deviazione di Schick per un pelo non oltrepassa completamente la riga negando il pari alla squadra di De Zerbi. Il calcio, però, offre sempre la possibilità di riscattarsi e poco dopo, il numero 14 giallorosso raccoglie un grande lancio di Cristante, si lancia verso la porta, supera il portiere e mette in rete il 2-0. Da quel momento in poi è normale amministrazione, con i ragazzi di Di Francesco sempre in controllo del match. Al 59esimo, però, arriva la magia: azione personale di Zaniolo dall’esterno, entra in area mette seduti portiere e Ferrari e con un pallonetto delizioso mette in rete: tripudio dell’Olimpico per il classe 1999. Nel finale c’è la rete della bandiera di Babacar, che non cambia la sostanza con la Roma che vince, guadagna la settima posizione e resta a 4 punti dal quarto posto occupato dalla Lazio. Per i giallorossi, dunque, qualche giorno di serenità, prima dell’ultimo esame di sabato 29 contro il Parma: lì si potrebbe decidere una volta per tutte il futuro di Eusebio Di Francesco.

Prossimi impegni: Parma-Roma (sabato 29 dicembre ore 15.00, stadio Ennio Tardini) e Sassuolo-Atalanta (sabato 29 dicembre ore 15.00, Mapei Stadium)

Dallo Stadio Olimpico
Matera-Spiniello-Tagliaboschi

Cronaca testuale
Alessandro Tagliaboschi

LE FORMAZIONI UFFICIALI

ROMA (4-2-3-1): 1 Olsen; 24 Florenzi, 44 Manolas, 20 Fazio, 11 Kolarov; 42 Nzonzi, 4 Cristante; 17 Under, 22 Zaniolo (62′ Pastore), 8 Perotti (68′ Kluivert) ; 14 Schick (76′ Dzeko).
A disp.: 83 Mirante, 63 Fuzato, 5 Jesus, 15 Marcano, 2 Karsdorp, 92 El Shaarawy.
All.: Eusebio Di Francesco

BALLOTTAGGI: –
IN DUBBIO: –
INDISPONIBILI: 7 Lorenzo Pellegrini (lesione di primo grado al flessore destro), 19 Coric (distorsione alla caviglia), 16 De Rossi (lesione alla cartilagine), 18 Santon (problemi muscolare).
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: 20 Fazio, 7 Lorenzo Pellegrini

SASSUOLO (4-3-3): 47 Consigli; 2 Marlon, 5 Lemos (46′ Lirola), 31 Ferrari, 39 Dell’Orco; 68 Bourabia, 4 Magnanelli, 9 Djuricic (58′ Di Francesco); 99 Brignola (63′ Locatelli), 30 Babacar, 25 Berardi.
A disp.: 79 Pegolo, 28 Satalino, 23 Magnani, 12 Sensi, 13 Peluso, 29 Trotta, 10 Matri.
All.: De Zerbi

BALLOTTAGGI: –
IN DUBBIO: –
INDISPONIBILI: 98 Adjapong (frattura del perone), 20 Boga, 27 Boateng (infortunio pelvico), 32 Duncan (noie muscolari)
SQUALIFICATI: 6 Rogerio
DIFFIDATI: Duncan, Ferrari, Berardi

Arbitro: Piero Giacomelli (Trieste)
Assistenti: Di Iorio e Santoro
Iv uomo: Pillitteri
Var: Ghersini
Avar: Fiorito

Ammoniti: Florenzi (R).
Espulsi:
Marcatori: 8′ rig. Perotti (R), 23′ Schick (R), 59′ Zaniolo (R), 90′ Babacar (S)..

Note: Biglietti venduti 12.039, abbonati 23.854, totale paganti 35.893, totale incasso 1.207.089 euro

LA CRONACA DEL MATCH

SECONDO TEMPO

90’+2 – Giacomelli decreta la fine del match: Roma batte Sassuolo per 3-1.

90′- GOL DEL SASSUOLO. Babacar mette in rete il gol della bandiera.

85‘ – Inserimento centrale di Federico Di Francesco, che tira verso la porta: para sicuro Olsen!

83‘ – Colpo di testa di Dzeko su cross di Kluivert: palla fuori di poco.

82‘ – Ancora Consigli! Salva su Kolarov, servito benissimo da Dzeko

80‘ – Grandissima parata di Consigli che dice no al destro di Under!

76‘ – Altro cambio per la Roma: dentro Dzeko per Schick.

75‘ – Prende palla Kluivert sulla trequarti, punta la porta e fa esplodere il destro: para Consigli.

73‘ – Prova Under con un ingresso in area in percussione: la sua conclusione è alta.

67‘ – Ci prova Babacar al volo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma la sua conclusione è alta. Intanto, dentro Kluivert per Perotti.

63‘ – Esce un dolorante Zaniolo, dentro Pastore. Sostituzione anche per il Sassuolo: fuori Brignola, dentro Locatelli.

59– GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! MAGIA, MAGIA DI ZANIOLO! Prende palla sull’esterno, entra in area, rientra, mette a terra portiere e difensore e mette in rete! 3-0 Roma!

58‘ – Entra Di Francesco per Djuricic. Intanto, Berardi batte una punizione dal limite: alto!

54‘ – Zaniolo scappa sull’esterno destro e subisce fallo. Sugli sviluppi della punizione grande palla per Schick, che tutto solo sul secondo palo, però, spara di testa addosso a Consigli!

50‘ – Bene ancora la Roma, con Schick che controlla un pallone e lo serve a Perotti. L’argentino aspetta Kolarov, il cui cross però è preda di Consigli.

47‘ – Grande giocata di Under, che scappa via a mezza difesa del Sassuolo e calcia col sinistro appena entrato in area di rigore. Respinge Ferrari.

46‘ – Inizia la seconda frazione di gioco: primo possesso per il Sassuolo. La squadra neroverde effettua il primo cambio: fuori Lemos, dentro Lirola.

PRIMO TEMPO

45‘+2 – Termina il primo tempo.

45‘+1 – Sugli sviluppi di un corner, arriva alla conclusione Perotti: è attento Consigli a mettere ancora in calcio d’angolo.

45‘ – Due minuti di recupero.

44‘ – Buona azione di contropiede della Roma ma Under spreca tutto!

38‘ – Prova Bourabia dalla distanza: palla a lato.

30‘ – Due grandi occasioni di Zaniolo: prima con un diagonale che sfiora il palo e si spegne sul fondo, poi davanti a Consigli non è freddo a mettere in rete.

26‘ – Primo giallo della gara per Florenzi: intervento in ritardo su Djuricic.

25‘ – Cross di Kolarov dalla sinistra, Schick arriva in spaccata: ci vuole un super Consigli per negare la doppietta al ceco. Che inizio di Patrik!

23‘ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMA!!! SCHICK!!!! RADDOPPIA SCHICK!! Falcata in campo aperto del ceco che supera Consigli e mette in porta!

22‘ – Ottima combinazione tra Florenzi ed Under: il turco arriva al tiro dal limite, la palla esce fuori di pochissimo.

20‘ – Si salva la Roma! Schick entra scoordinato su un cross del Sassuolo: la palla prima colpisce la traversa, poi la riga e termina fuori!

15‘ – Ottima iniziativa di Schick che ha cominciato il match con un piglio estremamente positivo,

10′ – Risponde il Sassuolo con Berardi, ma il suo sinistro è respinto da Kolarov.

8′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMA!!! Infallibile Diego Perotti dagli undici metri! Roma in vantaggio!

7‘ – Confermato il calcio di rigore: giallo per Ferrari.

6‘ – Grande indecisione in campo sul contatto: Giacomelli va a vedere il Var.

4‘ – Gran lancio di Florenzi per Schick che viene messo giù da Ferrari: Giacomelli indica il dischetto ed è calcio di rigore!

1‘ – Subito pericoloso il Sassuolo con Berardi che prova la conclusione dalla lingua distanza vedendo Olsen fuori dai pali: para prontamente lo svedese.

1‘ – Inizia il match: primo possesso per la Roma.

PRE PARTITA

Ore 17.45 – Le squadre rientrano negli spogliatoi. Tra 15 minuti l’inizio del match.

Ore 17.23 – Entrano i calciatori in campo per il riscaldamento.

Ore 17.12 – Iniziano il riscaldamento i portieri: stavolta vengono accolti tutti e tre dagli applausi dello stadio, differentemente da quanto successo nell’ultima gara casalinga con il Genoa.

Ore 17.08 – Finisce in tribuna Davide Santon per problemi fisici.

Ore 17.00 – Anche la Roma, tramite i suoi proili social, rende noto l’undici ufficiale per il match di oggi:

🎁 Ecco la nostra formazione per #RomaSassuolo 🎄

Forza Roma! 🐺#ASRoma pic.twitter.com/3HxDWWO9ph— AS Roma (@OfficialASRoma) 26 dicembre 2018

Ore 16.56 – Viene resa nota anche la formazione ufficiale del Sassuolo: #RomaSassuolo:

#RomaSassuolo: i neroverdi scenderanno in campo così ⬇️

(4-3-3) Consigli; Marlon, Lemos, Ferrari, Dell’Orco; Bourabia, Magnanelli, Djuricic; Berardi, Babacar, Brignola #ForzaSasol 💪🖤💚 pic.twitter.com/0HZQJ0HjEo— U.S. Sassuolo (@SassuoloUS) 26 dicembre 2018

Ore 16.23 – Il tweet di Angelo Mangiante, giornalista di Sky Sport, con la formazione della Roma:

https://twitter.com/angelomangiante/status/1077948027191603200

PRECEDENTI – La Roma e il Sassuolo si sono incontrate 10 volte nel campionato italiano. Il bilancio sorride ai giallorossi: 6 vittorie, 4 pareggi e nessun successo per gli emiliani. Anche nei gol segnati la superiorità dei capitolini è netta: 20 reti contro le 8 dei neroverdi. I 5 precedenti all’Olimpico tra le due squadre sono sempre favorevoli ai romanisti, ma dal 2013 al 2017 la formazione di De Zerbi è riuscita ad ottenere 4 punti in cinque gare, strappando 4 pareggi nello stadio romanista. L’ultima vittoria dei giallorossi è il 3-1 del 19 marzo 2017 con le reti di Salah, Paredes, Dzeko e Defrel, che vestiva la maglia del Sassuolo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

25 Commenti

  1. Il signor florenzi lo vorrei vedere in panchina per 5/6/7/10 giornate. Così poi gli riviene un po’ voglia di impegnarsi. Oppure bye bye e si manda da qualche parte che sicuramente un terzino così lo vorranno centinaia di squadre.
    Ciao a tutti forza Roma sempre!

  2. Prima di lasciare Florenzi in panchina io lascerei almeno altri 5 giocatori ma sopratutto con chi continua ad attaccare una squadra fatta di giocatori giovani che necessitano di fare esperienza.

    • Sono d’accordo con te. Ma purtroppo caro amico giallorosso , i giovani hanno bisogno prima di Tutto degli esempi giusti. Io non parlo di errori ,ci stanno quelli. Parlo di atteggiamento, e in questo momento vedere un capitano , romano che non si impegna neanche è la cosa più sbagliata che ci possa essere.
      Vedere un capitano che dopo il pareggio del cagliari piange, è una cosa assurda. Non ho mai visto un giocatore della Juventus piangere dopo una sconfitta in campionato.
      L atteggiamento e la mentalità fa la differenza soprattutto per i giovani,per cui sono d accordo con te giusta osservazione.
      Ciao e grazie per lo spunto! Forza Roma

  3. Romanista dentro . Caro romanista San Teodoro vedere un capitano piangere per il gol subito è una dimostrazione di attaccamento alla maglia cosa che molti suoi compagni non sanno neanche cosa voglia dire.

    • Piangere in quel modo è un segno di instabilità… e non di forza. Un uomo si rimbocca le maniche dopo un po’ di riflessione e non si mette a frignare. Forse sei molto giovane e non lo capisci, può succedere di piangere quando si ha poca esperienza. Ma non è certo un segno di maturità . Saluti e forza Roma

    • Mi dispiace ma non posso essere d’accordo con te. Se un comandante piange come pensi che i soldati possano avere fiducia? Ma soprattutto L attaccamento si vede quando ti impegni, quando corri, quando dici delle cose funzionali alla tua squadra. Invece a partire dalle dichiarazioni, per finire nella cosa più importante che è il campo , florenzi si sta dimostrando un uomo piccolo piccolo. Ci vuole altro, abbiamo bisogno di altro,abbiamo voglia di altro. Il capitano della mia Roma deve essere un trascinatore non si può affossare gli altri giocatori se i primi che non danno L esempio sono quelli che dovrebbero darlo. Ma si vede anche dagli atteggiamenti dei compagni nei suoi confronti. Ricordo L anno scorso kolarov e strootman che gli hanno ringhiato in campo.
      Comunque forza Roma è solo una considerazione perché vorrei altro. Ciao a tutti!

  4. Florenzi come tutta la squadra sta passando un momento no, tra l’altro sta sbagliando molto e sicuramente non e` il Florenzi di prima .Tuttavia non e` ancora quel personaggio carismatico trascinante ,e` ancora fragile e non puo` portarsi dietro la squadra. De Rossi purtroppo si e` perso ,ormai i muscoli e le giunture cedono il passo all’eta` e gli infortuni sono dietro l’angolo.
    Ma la Roma vista giocare e` ben lontana dal quarto posto e intervenire a Gennaio credo cambiera` molto poco
    credo purtroppo che quest’anno prendera` la batosta di rimanere fuori dalla champions e si ricomincera daccapo via DS,via allenatore e via tanti altri.

  5. una squadra di morti viventi e resusitati, perotti che si mette in mostra per tornare a casa, dzeko che ormai non si regge + in piedi, pastore che corre per smaltire il tacchino, j jesus che non sà chi è … strano che poi i risultati non ci siano

  6. Partitaccia ragazzi tatticamente e come organizzazione allo stato attuale siamo inferiori…..Non vincere oggi sarebbe dire addio alla Champions ed esonero immediato di Eusebio…Questa a mio avviso e´l´ultima partita per Shick per dimostrare la voglia di rimanere altrimenti a Gennaio andrá in prestito la 100 %…PRESENTIMENTO MOLTO NEGATIVO SPERO DI SBAGLIARMI…

  7. Che GRANDE terzino che è Florenzi…..!!! Mamma mai, se non si compra un terzino destro, saranno grossi problemi. Ci vuole un intenditore per capire che Nzonzi e Fazio non sono di una squadra competitiva?

    • certo che tu sì che sei un grande intenditore: uno gioca nella nazionale campione del mondo, l’aqltro nella nazionale argentina! renditi conto quanto ci capisci di calcio…

  8. Uniti, quadrato attorno ai nostri ragazzi, che sono davvero ragazzi e hanno bisogno di noi. Quadrato attorno all’allenatore, è quando dai continuità ad uno stile di gioco che si vedono i risultati. E quadrato infine attorno alla società e ai dirigenti. Siamo in mano a gente capace. Noi, pensiamo a tifare piuttosto.
    Forza Roma

  9. Come si fa a dare via Nainggolan, per Zaniolo più 24 milioni !??!
    Ora come faremo ??

    Battute a parte, compensa un po’ l’acquisto scandaloso di Pastore …

    Questo è forte, ha carattere e voglia… si vede che ha voglia di spaccare tutto.
    Secondo me ha la testa giusta!
    Si dice semrpe che qua a Roma li bruciamo perché ci fomentiamo troppo ma secondo me se sei forte sei forte!! Basta!
    Altro che ambiente….
    in questo l’ambiente conta poco.

    Ciao a tutti e forza Roma

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here