romanews-roma-vincenzo-spadafora-roberto-mancini-leonardo-bonucci-gravina
Foto Getty

CORONAVIRUS SPORT SPADAFORA – Vincenzo Spadafora, ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, ha illustrato alcune delle misure inserite nel Decreto da poco approvato dal Consiglio dei ministri. Queste le sue parole, riportate dall’Ansa: “Molte realtà sportive stanno affrontando una crisi senza precedenti. Dall’inizio della pandemia il mio primo obiettivo è stato evitare che anche una sola realtà dovesse chiudere, perché lo sport è linfa del territorio. Il modo migliore per celebrare la Giornata internazionale dello sport è con atti concreti. Per la prima volta federazioni, discipline associate, enti di promozione, associazioni e società dilettantistiche avranno lo stesso trattamento delle piccole e medie imprese. Col decreto, infatti, sono stati creati presso l’Istituto di Credito Sportivo, nel Fondo di Garanzia e del Fondo contributi interessi per l’impiantistica sportiva, i rispettivi comparti per operazioni di liquidità. Strumenti che consentiranno di garantire integralmente cento milioni di finanziamenti a tasso zero per i soggetti sportivi che non possono accedere al Fondo di garanzia per le Pmi. Gli strumenti affidati all’Ics faranno ridurre tempi e oneri per chi ha necessità di liquidità, per poter ripartire con le attività e valorizzare la funzione etica, civile e sociale dello sport”.

Print Friendly, PDF & Email