romanews-roma-giuseppe-conte-conferenza-stampa-dpcm-coronavirus

CORONAVIRUS DPCM – A breve potrebbe arrivare un nuovo Dpcm, a pochi giorni dalla firma dell’ultimo. Oggi in Italia si contavano più di 10mila nuovi casi di Covid, e tali dati preoccupano il Governo, che pensa quindi ad una nuova stretta. Secondo La Repubblica, si starebbe ragionando sullo smart working obbligatorio (in una percentuale da definire), sullo stop agli eventi e su un’ulteriore stretta allo sport (palestre e sport di contatto), ed anche sulla didattica a distanza a scuola. In più, dovrebbero essere inasprite le misure per locali, pub e ristoranti (i quali potrebbero dover chiudere già alle 22 o 23 e non più a mezzanotte). Anche se nulla è ancora deciso. L’obiettivo resta quello di scongiurare un secondo lockdown totale. Per quanto riguarda il vaccino, il premier Giuseppe Conte ha rilasciato alcune dichiarazioni da Genova:

Conte sul vaccino

“L’Unione europea sta finanziando le più importanti ricerche ed è in condizione di potersi garantire varie centinaia di milioni di vaccini. È stato un investimento ad ampio spettro, alcuni gruppi prospettano esiti per fine novembre o dicembre, potremmo avere molto presto 200 o 300 milioni di vaccini. Saremo in grado di inondare i nostri sistemi di vaccini e ci siamo premurati anche di procurarli anche per i paesi più fragili”.

Print Friendly, PDF & Email