romanews-roma-maksimovic-edin-dzeko-romanapoli
Foto Tedeschi

AJAX ROMA PROBABILE FORMAZIONE – La Roma si prepara a scendere in campo alla Amsterdam Arena per affrontare l’Ajax, nella prima delle di due sfide fondamentali per la sua stagione. Con ogni probabilità, Fonseca si giocherà la panchina contro gli olandesi, ma dovrà ancora fare a meno di molti infortunati.

Leggi anche:
Fonseca: “Rifarei ogni scelta, anche togliere la fascia a Dzeko. Domani Edin giocherà”

Ajax-Roma: ecco la probabile formazione di Fonseca, tra infortuni e squalifiche

La lista degli indisponibili è ancora lunga. Come riportato da Il Tempo, Smalling, Mkhitaryan, Zaniolo, El Shaarawy e Kumbulla sono ancora ai box. Tenendo conto anche dei giocatori squalificati, Fonseca non ha molte alternative per il match di questa sera. Confermato Pau Lopez tra i pali, in difesa ci saranno Mancini, Cristante e Ibanez. Sulle fasce invece ancora Bruno Peres e Spinazzola. A centrocampo, accanto al recuperato Veretout, dovrebbe esserci Diawara, in vantaggio sul compagno di reparto Villar. Dzeko tornerà invece titolare e dietro a lui sulla trequarti ci saranno Pedro e Pellegrini. Le tante assenze per infortunio peseranno molto anche sulla panchina, dove restano solo Villar, Carles Perez e Borja Mayoral. Per questo il tecnico portoghese ha dovuto convocare anche due giocatori della Primavera: Milanese e Ciervo. Inoltre, la Roma dovrà fare attenzione anche ai tre giocatori diffidati: Mancini, Bruno Peres e Villar.

Print Friendly, PDF & Email

8 Commenti

  1. Esatto. Dentro Vilar, ma Diaw sta bene lì, in campo. Fuori il cosiddetto capitano. Oggi, per lui, partita inutile. Ci vogliono testa, cuore e, specialmente, BALLS.

      • Levare Pellegrini – il nostro giocatore migliore, per quanto in calo in questo periodo – con l’Ajax sarebbe una mossa da totale incompetente. Non lo farà MAI.

  2. No Diawara per Villar non ci credo nemmeno se lo vedo. Diawara ha ripreso a giocare male, e Villar è rinfrancato dalla nazionale e riposato perché ha saltato Sassuolo per squalifica. Poi vale 10 volte Diawara. Forse vuol far giocare entrambi passando alla difesa a 4 (con Santon a destra), facendo il 4-4-2 fatto domenica.
    In questo caso sarebbe:
    P.LOPEZ;
    SANTON, MANCINI, IBANEZ, SPINAZZOLA;
    VERETOUT, VILLAR, DIAWARA (CRISTANTE), PELLEGRINI;
    PEDRO, DZEKO.
    Così il ballottaggio sarebbe tra Diawara e Cristante (meglio il secondo!! ma non sappiamo quanto sia in grado di fare due partite di fila con la pubalgia), e, casomai, tra Santon e Calafiori per il ruolo di terzino destro, anche se Calafiori a destra non l’ho mai visto giocare, ma è bravo con entrambi i piedi, quindi teoricamente potrebbe.

  3. Ok. Augurando a Pelleg una doppietta da fantascienza, visto che purtroppo i santi in paradiso sò i suoi, e quindi resta inamovibile, fammi il piacere di annotare i dettagli della sua partita. Credo che Veretù sulla trequarti insieme a Pedro (o C. Perez) dietro a Dz, con Diaw e Vilar in mezzo, possano dare maggiore equilibrio, e specialmente grinta e corsa, nell’arco della partita. Passaggi, tiri, contrasti : guarda tutto. A meno di clamorose inversioni di forma, e di cervello, avrò previsto, e dimostrato, l’evidenza dell’ovvio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here