romanews-leonardo-spinazzola-wolfsberger-roma-graz-europa league
Foto Getty

CONTI ALLA MANO – ‘Conti alla Mano’ è la nuova rubrica ideata e realizzata da Romanews.eu per cercare di capire meglio il rendimento della Roma attraverso le statistiche avanzate. Ogni settimana proporremo gli spunti più interessanti, provando ad analizzarli e a spiegarli in modo semplice. Oggi parliamo della pessima gestione del pallone avuta dai giallorossi nella partita pareggiata per 1-1 contro il Wolfsberger.

WOLFSBERGER ROMA STATISTICHE – “A tratti abbiamo dominato”. Così mister Fonseca ha commentato ieri sera la prestazione della Roma contro gli austriaci. In effetti, le statistiche sembrano dargli apparentemente ragione. I giallorossi hanno avuto più il possesso del pallone (65%), compiuto più tiri (19 vs 9), realizzato più passaggi chiave (18 vs 8), fatto più dribbling (15 vs 2). Guardando però le occasioni prodotte durante la partita, ci accorgiamo che il club capitolino ha fatto registrare soltanto 1,4 xG, contro gli 0,8 del Wolfsberger. La domanda allora nasce spontanea: perché la Roma non è riuscita a capitalizzare concretamente tutto questo dominio nel gioco?

PALLE PERSE ROMA – Probabilmente la risposta è da rintracciare nel numero di palle perse dai giallorossi durante il match, che sono state addirittura 31 (di cui 11 del solo Spinazzola). Un dato enorme, che non a caso rappresenta il record stagionale degli uomini di Fonseca. Questo aspetto è stato causato principalmente da due diversi fattori. Il primo è stato la grande capacità del Wolfsberger di pressare in modo molto aggressivo il portatore di palla avversario. Tanto che gli austriaci hanno surclassato i romanisti nei contrasti vinti (26 vs 12), come già fatto con il Borussia Monchengladbach due settimane fa. Il secondo è stato invece la superficialità con cui i giallorossi hanno gestito il pallone, visto che ben 19 delle 31 palle perse sono derivate da errori di passaggio non forzati. C’è stata quindi una scarsa efficienza della Roma nei duelli uno contro uno e nelle scelte individuali, forse anche per un insufficiente approccio mentale alla partita. Il vero problema però è che questo aspetto sembra stia diventando una tendenza per i giallorossi, visto che nelle ultime 3 gare c’è stato un aumento delle palle perse del 47% rispetto all’inizio della stagione. Un dato davvero molto preoccupante, che dovrà essere corretto già a partire dal match di domenica pomeriggio contro il Cagliari. (fonte dei dati: WhoScored.com e Infogol)

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
Print Friendly, PDF & Email