romanews-roma-dzeko-pellegrini-genoaroma
Foto Getty

NUMERI E CURIOSITA’ ROMA GENT – Dopo una lunga pausa, torna questa settimana l’Europa League. Giovedì scende in campo all’Olimpico la Roma contro il Gent – una delle due squadre ad aver superato da imbattuta la fase a gironi insieme al Braga– in un’importante sfida per i giallorossi, col morale a pezzi dopo la sconfitta con l’Atalanta in campionato. Per i capitolini si tratta della quarta partecipazione ai sedicesimi del torneo. Andiamo ad analizzare i numeri e le curiosità del match.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – La Roma si è qualificata ai sedicesimi di finale di Europa League con il pareggio per 2-2 contro il Wolfsberger. La squadra giallorossa è arrivata seconda, con 9 punti, nel Girone J dietro l’Istanbul Basaksehir. Alle reti di Dzeko e Perotti nel match dell’Olimpico del 12 dicembre, hanno risposto l’autorete di Florenzi e il gol di testa di Weissman. Il Gent invece è passato come primo del Gruppo I con 12 punti e ha chiuso il proprio girone da imbattuto davanti a Wolfsburg, Saint-Étienne e gli esordienti dell’Olexandriya.

PRECEDENTI – L’unico precedente europeo tra i due club, nel terzo turno di qualificazione dell’Europa League 2009/10, è stato a senso unico, con la Roma vincente per 3-1 in casa e 7-1 in trasferta. Il risultato del ritorno rimane la vittoria esterna europea più ampia della formazione giallorossa, nonché la sconfitta interna più pesante in Europa del Gent. Il club belga non ha altri precedenti contro avversari italiani.

ROMA IMBATUTTA DA 12 GARE CON SQUADRE BELGHE – La Roma ha perso i primi due incroci in competizioni Uefa contro avversari del Belgio: 0-1 in trasferta e in casa contro il Club Brugge nel terzo turno della Coppa Uefa 1975/76, ma da allora è imbattuta da 12 gare (8 successi e 4 pareggi), sei delle quali in casa (4 vittorie e 2 pari).

FORTINO OLIMPICO – La sconfitta per 0-2 contro il Real Madrid nella passata Champions League è l’unica sconfitta nelle ultime 14 gare europee giocate a Roma (10 affermazioni). Nella fase a eliminazione diretta di Europa League, tuttavia, il bilancio in casa è di una vittoria, un pareggio e 3 sconfitte, con zero successi allo Stadio Olimpico nei sedicesimi di finale.

AI SEDICESIMI ROMA OK 2 VOLTE SU 3 – La compagine di Paulo Fonseca è stata eliminata alla prima partecipazione ai sedicesimi di Europa League, contro il Panathinaikos nel 2009/10, ma ha superato il turno nelle altre due volte eliminando Feyenoord nel 2014/15 e Villarreal nel 2016/17.

GENT IMBATTUTO DA 5 TRASFERTE – Il Gent ha superato i sedicesimi nell’unico precedente in Europa League. Nel 2016/17, infatti, ha battuto il Tottenham Hotspur 1-0 in casa e pareggiato 2-2 a Wembley prima di uscire nel turno successivo contro i connazionali del Genk. Sono imbattuti da sei trasferte in Europa League (2 vittorie e 4 pari), dopo le prime cinque senza vittorie (un pari e 4 sconfitte). L’unico ko di questa stagione europea (in casa o in trasferta) risale al ritorno del secondo turno di qualificazione, quando hanno perso 1-2 in casa del Viitorul, ma da allora in trasferta hanno vinto cinque volte e pareggiato altre cinque partite nelle dieci gare complessive.

UNA VECCHIA CONOSCENZA – Il centrocampista del Gent, Sven Kums, ha giocato 29 partite in Serie A con l’Udinese nel 2016/17. Ha affrontato una volta la Roma perdendo in casa per 0-1 con Edin Džeko autore dell’unico gol.

SE PERSISTE IL PAREGGIO DOPO 180‘ – Nella fase a eliminazione diretta dell’Europa League, la qualificazione si decide in base ai gol in trasferta come primo criterio. Se regna l’equilibrio anche in questo caso, allora si va ai supplementari. Se le due squadre segnano lo stesso numero di gol nei 30 minuti dei supplementari, i gol in trasferta contano doppio. Se invece non ci sono ulteriori gol nei supplementari, allora si andrà ai rigori.

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email

3 Commenti

  1. In quel 7-1 TOTTI fu imperiale ! Oggi ci sono degli eredi non all’ altezza che dovranno dare tuttto per non coprirsi di vergogna per la 4° volta consecutiva.

  2. grazie Sig.ra Spiniello, quadro completo e ben comprensibile .. oggi la Roma non e’ nemmeno lontana parente della Roma che vinse 7 a 1 in Belgio .. speriamo bene e che Fonseca abbia ricaricato le batterie, sue e dei giocatori .. quelli piu’ in difficolta’ ultimamente, mi sono sembrati il portiere Lopez, Santon, Mancini, Kolarov, Cristante, Pellegrini, Under, Mkhitaryan, Perotti .. mica poca roba .. tutti titolari ..

  3. Non si può sempre vivere di ricordi!!!! Anche perchè queste partite sono state fatte 10 anni fa….non abbiamo vinto più niente in questi ultimi tempi …è una pena…giocatori sbagliati, quelli,buoni venduti, dirigenza assente, arbitri…lasciamo perdere!!!

Comments are closed.