CLUJ ROMA CRONACA – La Roma difende il primo posto nel girone A e stacca il pass per la qualificazione ai sedicesimi. Allo stadio Costantin Radulescu i giallorossi alle 21 battono 2-0 il Cluj. Un risultato non scontato viste le tante insidie che nascondeva la partita. Il clima rigido della Romania era una di queste, seguita poi dalle tante assenze, soprattutto in difesa: Ibanez, Mancini e Smalling hanno dato forfait per infortunio, mentre Fazio e Santon si sono negativizzati troppo a ridosso della partita. Kumbulla invece è ancora alle prese con il Covid. Nonostante l’emergenza Fonseca non stravolge la difesa e la schiera comunque a tre, con la posizione inedita di Spinazzola come centrale a supporto di Juan Jesus e Cristante. Il primo tempo non regala molte emozioni: le squadre sono alla ricerca di spazi e sono attente a non scoprirsi. Così si va al riposo a reti bianche. Nel secondo tempo l’allenatore giallorosso fa subito un cambio, con Veretout che prende il posto di Pellegrini (anche lui appena rientrato dal Covid). Scelta che si rivela azzeccata visto che il centrocampista francese propizia l’autogol di Debeljuh tirando il calcio di punizione prima, e realizza dopo il calcio di rigore che mette la parola fine alla partita. Durante il match trovano spazio Milanese, alla seconda apparizione con la prima squadra, e Tripi che invece fa l’esordio nel mondo dei grandi.

Cronaca testuale
Claudia Belli

Cluj-Roma, il tabellino

CLUJ (4-2-3-1): 34 Balgradean; 16 Susic, 4 Manea, 3 Burca, 45 Camora; 8 Djokovic, 94 Itu (51′ Chipciu); 99 Rondon, 7 Paun (70′ Carnat), 11 Pereira; 22 Debeljuh (70′ Vojtus).
A disp.: 5 Soares, 6 Aurélio, 12 Sandomierski, 14 Latovlevici, 18 Costache, 29 Murariu, 74 Rus, 13 Ciobotariu.
All.: Dan Petrescu

INDISPONIBILI: 55 Vinicius (infortunio), 92 Cestor (lacerazione parziale del tendine di Achille), 28 Hoban (Coronavirus), 10 Deac (Coronavirus), 9 Omrani (infortunio), 15 Youssef (Coronavirus).
SQUALIFICATI:-.
DIFFIDATI: -.

ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 37 Spinazzola (63′ Mkhitaryan), 4 Cristante, 5 Juan Jesus; 33 Bruno Peres, 42 Diawara (76′ Milanese), 14 Villar, 61 Calafiori; 31 Carles Pérez (84′ Tripi), 7 Pellegrini (46′ Veretout); 21 Borja Mayoral (63′ Dzeko)
A disp: 83 Mirante, 50 Berti, 2 Karsdorp, 7 Pedro, 54 Ciervo.
All. Paulo Fonseca

INDISPONIBILI: Zaniolo (rottura del legamento crociato del sinistro), Pastore (problema all’anca), Boer (contagiato da Coronavirus), Kumbulla (contagiato da Coronavirus), Mancini (problema all’adduttore), Ibañez (risentimento al flessore della coscia destra), Smalling (fastidio al ginocchio sinistro). Fazio e Santon (negativi da mercoledì)
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: Bruno Peres, Villar, Karsdorp

Arbitro: Harald Lechner (AUT)
Assistenti arbitrali: Andreas Heidenreich (AUT), Maximilian Kolbitsch (AUT)
Quarto uomo: Julian Weinberger (AUT)

Marcatori: Debeljuh aut. (C), 67′ Veretout rig. (R)
Ammoniti: 35′ Itu (C), 37′ Paun (C), 44′ Djokovic (C), 53′ Diawara (R), 65′ Burca (C), 71′ Camora (C), 93′ Dzeko (C)
Espulsi: –
Note: –

La cronaca

SECONDO TEMPO

94′ – Triplice fischio: la Roma stacca il pass per i sedicesimi grazie al 2-0 sul Cluj.

93′ – Dzeko si becca il giallo per un fallo per una gomitata involontaria su Manea.

90′ – Sono 4 i minuti di recupero.

87′ – Mkhitaryan mette fuori il pallone: Cristante è rimasto a terra in area di rigore.

84′ – Esordio in prima squadra per Filippo Tripi: il giovane giallorosso prende il posto di Carles Perez.

83′ – Va al tiro dalla distanza Pereira, che nel finale si è fatto vedere di più rispetto al resto della partita. Pau Lopez si fa trovare pronto e blocca il tiro.

80′ – NOOO! Bruno Peres manda alle stelle il passaggio vincente di Milanese. Il giovane giallorosso ha cercato di replicare l’assist dell’ultima partita proprio contro il Cluj, ma il brasiliano a tu per tu con il portiere la spara in alto.

76′ – Milanese è pronto alla seconda apparizione europea: prende il posto di Diawara.

71′ – Ammonito il capitano del Cluj Camora per proteste.

70′ – Doppio cambio per il Cluj: Debeljuh esce per Vojtus e Paun lascia il posto a Carnat

67′ – GOOOOOOOOOOOOOOL!!! Veretout realizza il calcio di rigore spiazzando il portiere.

64′ – Mkhitaryan subito decisivo: si prende un calcio di rigore per un fallo del portiere.

63′ – Doppio cambio per la Roma: Dzeko prende il posto di Borja Mayoral e Mkhitaryan per Spinazzola.

62′ – NOOOO! Roma vicina al gol con Borja Mayoral che a pochi passi dalla porta si coordina e fa partire un buon tiro, deviato dal portiere che compie un miracolo.

59′ – Bruno Peres arriva fino al fondo dell’area e prova il tiro: la conclusione non è troppo forte e viene bloccata da Balgradean.

53′ – Primo cartellino giallo anche per la Roma: la sanzione è per Diawara per un fallo su Paun.

51′ – Cambio per il Cluj: Chipciu prende il posto di Itu.

49′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMA! Veretout calcia la punizione che in area viene deviata da Debeljuh, che spiazza così il portiere.

48′ – Calafiori prova il numero su Susic ma viene fermato da un fallo dell’avversario. Calcio di punizione per la Roma.

47′ – Primo guizzo per la Roma con l’uno-due tra Carles Perez e Bruno Peres: il brasiliano va al tiro a distanza ravvicinata dalla porta ma il portiere para in due tempi.

46′ – Comincia il secondo tempo. La Roma cambia Pellegrini: al suo posto entra Veretout.

PRIMO TEMPO

45′ – Non c’è recupero: finisce il primo tempo con il risultato di 0-0.

44′ – Un’altra ammonizione per il Cluj: Djokovic prende il cartellino giallo per un fallo su Bruno Peres.

42′ – Pellegrini prova il tiro al volo ma l’impatto con il pallone non è dei migliori: la sfera finisce tra le braccia del portiere.

39′ – Pellegrini cerca in verticale Borja Mayoral che aggancia bene il pallone. Al centro però non c’è nessuno e quindi l’assist si perde in mezzo all’area di rigore.

37′ – Ancora un intervento falloso del Cluj, stavolta ad opera di Paun su Pellegrini. Anche per lui cartellino giallo.

35′ – Itu non trova il pallone e travolge Juan Jesus: cartellino giallo per il calciatore del Cluj.

32′ – Borja Mayoral si smarca dagli avversari e si apre sulla destra raccogliendo il passaggio filtrante di Diawara. Temporeggia e trova l’unica soluzione possibile, ossia la conclusione in porta. Balgradean ribatte, poi ci pensa la difesa a spazzare via il pallone.

26′ – Colpo di testa di Debeljuh che riesce ad anticipare Cristante in area: la palla finisce di poco fuori.

24′ – Calcio di punizione per il Cluj: il pallone viene sfiorato in area da Juan Jesus che allontana il pericolo.

21′ – Batte la punizione Lorenzo Pellegrini che però non riesce a trovare un compagno in area.

20′ – Calafiori prova a portarsi il pallone in area di rigore ma viene fermato fallosamente poco prima di entrarvi. Sarà calcio di punizione per i giallorossi.

19′ – Paun prova il numero su Spinazzola e lo supera con un pallone a campanile ma Pau Lopez riesce ad anticipare l’avversario e prendere la sfera.

9′ – Bruno Peres raccoglie il lancio rasoterra di Spinazzola e la mette al centro sui piedi di Pellegrini che, messo male col corpo, riesce a prenderla di tacco. Dietro di lui però non c’è nessuno e l’azione d’attacco viene vanificata.

7′ – Diawara prova il lancio morbido a cercare Borja Mayoral: il pallone però non supera la linea difensiva e viene respinto prima che arrivasse a destinazione.

5′ – Pereira prova il tiro dalla distanza sugli sviluppi di un calcio di punizione. La conclusione però è debole e poco precisa e finisce in rimessa dal fondo.

1′ – Fischio d’inizio: comincia la partita

Pre partita

19:45 – Anche la Roma rende nota la formazione ufficiale.

19:34 – Angelo Mangiante, giornalista di Sky Sport, ha reso nota la formazione ufficiale con la quale la Roma scenderà in campo stasera.

Ore 19:16 – La Roma è pronta per raggiungere lo stadio.

I precedenti

Oltre alla gara di andata terminata 5-0, ci sono quattro precedenti tra Roma e Cluj: nella Champions League 2008/2009, i giallorossi persero in casa per 2-1 e vinsero la gara di ritorno in Romania per 3-1, mentre nell’edizione 2010/2011 presero i tre punti all’Olimpico vincendo 2-1 e pareggiarono in trasferta per 1-1. Tolto il match dell’Olimpico, Paulo Fonseca non ha mai incontrato squadre rumene, mentre Dan Petrescu se l’è vista contro squadre italiane solamente nei già citati incroci con la Lazio della scorsa stagione.

Print Friendly, PDF & Email

15 Commenti

  1. Altra partitella facile facile. Asfaltare e mettere ipoteca al girone. Vogliamo la Coppa Uefa,testa bassa e vincere.

    • Maalox. Mi dicono che faccia miracoli.
      Quelli come te sono l’esempio che in tanti anni, almeno una cosa Pallotta l’aveva detta giusta….

  2. Dunque, manca tutta la difesa, Smalling, Ibanez e Mancini infortunati, Kumbulla, Fazio e Santon fermi per il Covid. Si prospetta una difesa a tre con J.Jesus, Cristante e uno tra Calafiori, Karlsdorp o il capitano della Primavera Tripi adattati fuori ruolo come centrali, oppure la difesa a 4 (ma Cristante non è proprio difensore da difesa a 4, e manco Jeus!). Come se non bastasse molti giocatori che giocheranno stasera sono reduci dal Covid (Pellegrini, Diawara, Dzeko) e non si sa in che condizioni siano. Stasera ci saranno 4 o 5 gradi sotto zero, neve e ghiaccio, in casa di una squadra che in casa vince praticamente sempre e che sarà avvelenata dopo la sconfitta per 5 a o dell’andata. E tra tre giorni ci aspetta la sfida decisiva del San Paolo, con il Napoli che giocherà alla morte anche per Maradona e con i giocatori che, nel gelo, cercheranno di non infortunarsi per non perdersi la sfida di domenica. Certo… stasera è proprio una partita facile facile.

  3. A me dell’Europa League NON interessa una ceppa. Mi interesserebbe solo come scorciatoia per raggiungere la Champions atteso che il 4 posto , obiettivamente, per numero di partite e lotto di pretendenti è a dir poco proibitivo.

Comments are closed.