romanews-roma-pallotta-palla
Foto Tedeschi

GRUPPO FRIEDKIN ROMA – Ieri è andata in scena una riunione all’interno del Gruppo Friedkin, con la presenza dello stesso Dan Friedkin. Il magnate di Houston ha dato il semaforo verde ai suoi avvocati dopo l’accelerata nell’ultima settimana.

A quasi un anno dall’inizio della due diligence il cerchio sta per chiudersi

Come scrive l’edizione odierna de Il Tempo, già nel weekend verrà spedita allo studio legale DLA Piper, advisor di Pallotta fondamentale nello sbloccare l’affare facendo un’opera di convincimento sul presidente, la lettera d’intenti che presenterà l’offerta ufficiale per l’acquisto delle quote del club giallorosso. A quasi un anno di distanza dall’inizio della due diligence l’imprenditore texano è pronto a chiudere il cerchio e difficilmente verrà tollerato un altro passo indietro da parte di Pallotta.

Print Friendly, PDF & Email

20 Commenti

  1. Questo signore non lo conosco e non sò cosa vorrà fare della Roma ma una cosa è certa è stato molto serio in tutta la trattativa( non ha mai parlato) e mi sembra che la Roma la voglia davvero.
    Speriamo ci faccia diventare una grande squadra qualora la comprasse
    Sempre forza Roma

  2. e` un repetita juvant ,a Pallotta non e` mai interessata la Roma calcio e non fara` nulla per mettersi da parte specialmente ora che l’imbecillita`amministrativa burocratica politica sta vicino ad approvare lo stadio.Chiaro che vuole soldi molto piu` di quanto valga ora una Roma in profondo rosso .
    Sear` una specie di ricatto rivolto verso una citta` che lo aveva accolto come un salvatore ,una tifoseria tradita da comportamenti illogici sul mercato calcistico solo per realizzare plus valenze che tutto sommato hanno solo portato alla quasi rovina.
    Non facciamoci illusioni ,ma credo che Friedkin si ritirera`per le risposte che ricevera`.

  3. Speriamo vada in porto nn tanto perché così almeno sta tarantella finisce, ma più che altro per levarci di mezzo una volta per tutte sto personaggio squallido ! Pallotta vattene forza
    Roma

  4. Ti stai dimenticando del parere di un certo Goldman Sachs….che non è così ininfluente e che ha messo in vendita la Roma prima del lockdown. I soci di boston non vedono l’ora di disfarsene e credo sia solo un problema di modalità di pagamento e non di valutazione. Noi non vediamo l’ora che cambi tutto al più presto, che pallotta non vede l’ora di scappare (definitivamente….) da Roma e Friedkin e figlio di impossessarsi di Trigoria. La lettera di intenti non si fa mai se non si é assolutamente sicuri che la controparte accetti. Fai 2+2…….

  5. Pallotta e Friedkin sono due uomini di affari che comprano la Roma per specularci sullo stadio… cambierà ZERO, si continuerà con l’autofinanziamento, scordiamoci che il presidente metta 100 milioni l’anno della squadra “a fondo perduto”.
    L’unica differenza ci sarà se si deciderà per un monte ingaggi sano (e allora prepariamoci a un generale ridimensionamento, dove molti giocatori “costosi” da 2-3 milioni di ingaggio verranno mandati via e sostituiti con giocatori da 1-1.5 milioni a stagione), oppure si continuerà ad avere un monte ingaggi assurdo come oggi (il nostro monte ingaggi, rispetto al fatturato, è uno dei più alti al mondo), e allora dovremo per forza continuare a fare plusvalenze in maniera feroce.
    Ciò che dobbiamo sperare è che Friedkin prenda un DS competente e gli diano sufficente carta bianca: per intenderci, no Monchi, bensì uno bravo come Sabatini (se ne esistono altri al mondo…)… ma mi accontenterei anche di Petrachi (basta che non lo facciano parlare…). Il tutto ovviamente senza DS-ombra-londinesi, in modo da far funzionare le cose un po’ meglio.
    Poi, per carità… lieto di sbagliarmi…

    • è normale che eventuali compratori stranieri vogliono fare affari ma di imprenditori romanisti non ce ne sono o magari dammi un buon motivo per cui uno spendaccione arabo si debba comprare la Roma

    • Joe, hai perfettamente ragione. Una obiezione che ti farei, la Roma costa decisamente troppo anche a livello dirigenziale e di infrastrutture. Io ridurrei sensibilmente la prima voce e proverei a far rendere Trigoria: ad esempio vendendola e riprendendola in leasing

    • Ricorda che pallotta non ha nulla a parte soldi personali e un ristorante.
      Friedkin è a capo di un piccolo impero anche parecchio differenziato. Pur senza senza bruciare milioni su milioni potrebbe avere, con una Roma competitiva, ritorni di visibilità e immagine sulle altre attività del gruppo anche tenendo la gestione del club in rosso.
      E’ un imprenditore vero, pallotta no. Da sempre i presidenti hanno tenuto i club per guadagnare non con il calcio, ma indirettamente sugli altri business grazie al calcio. Qualcuno lo fa anche per spirito competitivo, per avere la soddisfazione di primeggiare e vincere .
      Non sono tutti biechi speculatori come il maiale. E per me Friedkin ha in mente qualcosa del genere, non di fare soldi con una squallida transazione ai danni del club come pallotta..

    • Pallotta e Friedkin non sono esattamente la stessa cosa, il primo è a capo di un fondo speculativo (raptor) che acquista asset ad un prezzo e li rivende ottenendo possibilmente un guadagno As Roma compresa, il secondo è un imprenditore che spazia tra le automobili e l’industria cinematografica, e comunque ad oggi imprenditori tifosi della Roma disposti a mettere denaro nella società non se ne vedono, persino i politici si sono rivolti a fondi esteri, quindi mettiamoci l’anima in pace che il presidente tifoso (vero) non arriva. Se sarà Fridkin mi accontenterei che facesse un pò di piazza pulita e rendesse la Roma una società economicamente più solida e non schiava delle plusvalenze, solo così si potrà sperare nel tempo in una squadra più abiziosa stadio o no

      • Ma infatti non bisogna essere tifosi. Bisogna essere seri e pensare al bene SPORTIVO della Roma.
        Cosa che non è stata fatta da pallotta e che non è vero che deve per forza essere in contrasto con gli interessi della proprietà, anche se è stato fatto di tutto in questi anni per farcelo pensare.

  6. Scusate ma Agnelli da sei anni con lo Juventus/Allianz Stadium non ci “specula” forse?……E il Bayern o il City? Con quegli introiti in più non deve abbassare il monte ingaggi e può permettersi la follia C. Ronaldo. Non parlando poi dello stadio di proprietà (di chi l’ha costruito, sennò graverebbe pericolosamente sul passivo del bilancio societario…. un miliardo (o anche mezzo) di passivo in più sarebbe terribile….) che costituirebbe un traino per molti altri sponsor e perciò molti più milioni di euro (o dollari con Friedkin). É un affare anche per la Raggi, per motivi anche elettorali………

  7. Inutile ora ipotizzare, prevedere, attribuire intenzioni o analizzare presunti magheggi presenti e futuri.
    C’è una ripresa della trattativa e questa è già una buona notizia per toglierci di torno certi personaggi.

  8. Ronaldo è stato ripagato con le maglie , gli sponsor e tutto ciò che gli gira intorno. La Rubentus vince in Italia non per lo Stadium ma perchè sappiamo cosa le gira intorno . Basti pensare che eurnova e gli amici di Pallotta si ispirano al modello Arsenal….un fallimento. Lo stadio porta ad introiti maggiori se ben sfruttato,il progetto eurnova non è “lo stadio” e perdipiù,vedi l Arsenal a cui si ispira, si deve “dividere” l incasso con la società che ne sarà proprietaria. NO AL PROGETTO EURNOVA,SI AD UNA NUOVA SOCIETÀ CHE COSTRUISCA UNO STADIO E LO METTA COME PATRIMONIO DELL AS ROMA SPA! BASTA CON LE TRUFFE DELLE PAROLE DEI PALLOTTA BOYS! P.V.

    • Sapientone…guarda a Torino cosa hanno fatto…mica solo lo stadio. Visto che ci sei, guarda anche il progetto del quartiere dove dovrebbe sorgere lo stadio della Juventus u23 e della squadra femminile.
      Ed anche la cantonata del sabato, te la sei levata. Bravo !

  9. Mi chiedo: Ma esistono davvero i Pallotta Boys? Cioè tifosi veri di Pallotta che vogliono che resti e lo amano come amavano Totti? Mah, io ne dubito, esistono tanti come me che se ne fregano e cercano di godersi la Roma e gli obiettivi possibili da raggiungere, qualche sogno ogni tanto. Sproloquiare contro Pallotta serve a niente tanto venderà se e quando ne avrà voglia e lo riterrà vantaggioso, sappiamo tutti che la sua gestione è stata irritante (vedi le plusvalenze) altri casi in cui è stata schizofrenica (vedi prendere Monchi) perdere Spalletti, perdere Sabatini, di casini ne ha fatti fin troppi ma non ho mai scritto nè scriverò mai Pallotta vattene, semplicemente perchè non serve a niente, della tua opinione non gliene frega niente. Arriverà Friedkin e acquisterà top giocatori? Esulteremo tutti, arriverà l’Arabo e comprerà Messi? Esulteremo ancora di più, i tuoi anatemi contro Pallotta a che servono? Tanto ti trasformerai in Friedkin Vattene tra qualche settimana e via così, povero

  10. Si si come no , rispondi senza senso . Ti confermi Professor de Papel. Solo per dirti che abbiamo il 3 Fontane,basta. Poi continua a fare l’unicredit-boy. P.V.

Comments are closed.