romanews-roma-commisso
Foto Getty

ROMA COMMISSO FRIEDKIN PALLOTTA – Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso ha rilasciato una lunga intervista al Corriere dello Sport, toccando diversi temi, tra cui la cessione della Roma a Dan Friedkin, con il quale il numero uno viola condivide gli avvocati. Queste alcune delle sue dichiarazioni:

Le parole di Commisso

Dan Friedkin ha i suoi stessi avvocati, è in trattativa con la Roma. Secondo lei, come finirà?
“L’affare lo sta seguendo JP Morgan, la stessa banca che mi ha assistito con la Fiorentina. Il mercato è cambiato, tutto ha un valore diverso adesso, anche le quotazioni dei club. Credo che alla fine Friedkin acquisterà la Roma, ma con cifre diverse rispetto a sei mesi fa, è normale. Avrei fatto lo stesso. Non dimentichiamo che la prima volta che i Della Valle mi chiesero 300 milioni dissi di no. Forse, ora, invece di 170 milioni di dollari ne avrei pagati di meno. Di certo i veti della politica e la burocrazia italiana possono scoraggiare chiunque.”

Al netto di tutti gli ostacoli si è mai pentito di aver acquistato la Fiorentina?
“No. Anzi, se potessi, lo rifarei. Non sono venuto con l’intenzione di fare soldi. Certo, neanche perderne, ma quando decidi di entrare nello sport sai che è un settore diverso. Sei mesi fa la Roma non era in vendita, oggi lo è. Friedkin sta trattando il club da mesi, io ho fatto tutto in dieci giorni. Ho sempre seguito l’istinto e non mi sono mai pentito. Il calore dei fiorentini mi dà energia. Quando chiesi di smetterla con i cori razzisti e contro i meridionali mi hanno accontentato. Non lo dimentico.”

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

  1. Sto cretino de americano/italo meridionale se crede de essere il padre eterno, vuole passa per fiorentino anche se i nonni prima de andà in america manco sapevano ndo stava Firenze .. certo che ha comprato la fiorentina in 10 giorni… vale un decimo della Roma… e poi sta sempre a parlà della Roma … ma che c’ha er complesso de inferiorità???

Comments are closed.