Le dichiarazioni rilasciate da Sebino Nela a napolimagazine.com.
 
Sorpreso per la decisione di De Laurentiis di separarsi da Pierpaolo Marino?”Forse per i modi, ma l’aria era diventata piuttosto pesante. I risultati del campo, poi, hanno accelerato questa separazione. De Laurentiis e’ un uomo diretto e le cose le dice: il padrone e’ lui e puo’ fare cio’ che vuole, anche se ad alcuni i suoi modi possono non piacere”.Rischia anche Donadoni?”Sinceramente non lo so. Certo e’ che tutti gli allenatori, anche quelli bravissimi, sono a rischio quando non ottengono i risultati. Bisogna capire il pensiero del presidente sul tecnico”.E se dovesse arrivare una telefonata dal Napoli per Sebino Nela?”Prima di tutto dovrei stare seduto, perche’ se fossi in piedi potrei cadere per la felicita’ e la contentezza. A Napoli ho tantissimi amici ed ho trascorso due anni bellissimi. Al di la’ di tutto, sono attrezzato perche’ ho sia il patentino di allenatore che quello da direttore sportivo. Sarei veramente felice. Credo che De Laurentiis sia arrivato a questo punto poiche’ vuole dare una svolta. Evidentemente i lavori non erano andati nel verso giusto”.C’e’ Roma-Napoli: bisogna tenere alta la concentrazione…”Questo e’ il ruolo del calciatore, che deve isolarsi il piu’ possibile dai fattori esterni. Bisogna pensare all’allenamento e alla partita. Nelle carriere di questi ragazzi sara’ gia’ successo un cambio societario. Personalmente mi e’ capitato ai tempi della Roma: e’ fondamentale il ruolo dei senatori del gruppo, che devono cementare il gruppo. Sono situazioni che possono anche dispiacere sotto l’aspetto umano, ma il mondo del calcio e’ particolare. Bisogna fare attenzione”.Tanti nomi per la panchina del Napoli: Delio Rossi, Mazzarri, Roberto Mancini…”De Laurentiis ne capisce di calcio. Mi auguro che sia circondato da persone competenti. Bisogna capire se si vuole andare avanti con il 3-5-2 o se c’e’ la volonta’ di cambiare. Bisogna analizzare seriamente la rosa a disposizione e poi si fa una scelta”.Roma-Napoli potrebbe essere l’ultima spiaggia per Donadoni?”Vista la situazione potrebbe anche essere l’ultima spiaggia. Certo e’ che una cosa e’ affrontare la Roma all’Olimpico ed un’altra e’ giocare contro l’ultima in classifica. Occorre capire se si sta aspettando solo un risultato negativo per prendere un provvedimento oppure no”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here