CALCIOMERCATO ROMA – Lo Zenit San Pietroburgo vuole due big della Roma: si tratta di Manolas e Paredes, calciatori che i russi vorrebbero prendere insieme dai giallorossi, anche se le trattative restano separate.

LA CRONACA DEGLI AGGIORNAMENTI:

Ore 19.28 – Secondo quanto rivela Sky Sport, se per Manolas è già stato trovato e definito un accordo, manca ancora qualche dettaglio per Paredes. Tra lunedì e martedì la situazione dovrebbe sbloccarsi e la Roma potrà ufficializzare le cessioni.

Ore 01.17 – Il giornalista Alessandro Austini attraverso il proprio account Twitter chiarisce che le trattative sono già concluse e che le ufficialità verrano rese note già nei prossimi giorni. Due affari da oltre 60 milioni che verranno contabilizzati dalla Roma nel prossimo esercizio finanziario.

Ore 17.15 – La trattativa dopo una fase di stallo sembra essersi sbloccata. Per il difensore i contratti sono praticamente pronti, mancano soltanto le firme. Per il centrocampista argentino si chiuderà tra lunedì e martedì prossimo con l’arrivo del procuratore Sabbag. Circa 65 i milioni di euro che finiranno nelle casse della Roma, riporta gianlucadimarzio.com.

Ore 12.35 –  Secondo quanto riportato da Tele Radio Stereo, il club russo è pronto ad offrire 70 milioni di euro ai giallorossi per i cartellini di Manolas e Paredes. La trattativa è molto vicina alla chiusura.

Print Friendly, PDF & Email

23 Commenti

    • no ma che dici……il prossimo anno è scudetto!!!! il bello è che avevano detto che bisognava assolutamente arrivare secondi per non vendere. Che società di pulciari!

  1. Ma veramente c’è gente che rimpiange PAREDES e MANOLAS? Con il primo che faceva panchina e il secondo che gioca bene una partita ogni 3? Basta vedere che ha combinato con Lazio e Lione. 70 Milioni è un furto, non per noi ma per loro. State sempre a criticare, poi dite che non è colpa dell’ambiente. Con 110 milioni che abbiamo fatto tra Salah, Manolas e Paredes ce ne compriamo 6 pure meglio. Lasciate lavorare quel povero cristo. Altrimenti fanno bene ad andarsene da Roma tutti. Meritiamo Lotito come presidente e Tare come DS.

    • Paredes no ma Manolas rimane uno dei 5 DC più forti in serie A, l’anno sorso è stato meno continuo ed ha sbagliato qualche partita come dici tu ma da qui a dire che è scarso ce ne passa; se pensi che Foyth o Lemos (che hanno 20anni) siano più forti sbagli, magari tra qualche anno lo saranno, ma non adesso! Poi vabe i gol ed assist di Salah non li sostituisci per cui hai una squadra meno forte dell’anno scorso, è chiaro che Pallotta aspetta di capire se gli fanno lo stadio prima di tornare ad investire

    • bravo Gabriele , concordo in tutto . e poi Di Francesco vuole difensori che impostino , manolas seppur molto forte è nullo coi piedi e ancora non rinnovava , meglio ora che a 7 8 milioni tra un anno . paredes ….. mi sento in colpa , facciamogli uno sconto che 30 mln sono una truffa

    • Caro Gabriele, ti faccio presente che sono più di sei anni che li facciamo “lavorare”.
      Ma finora non abbiamo vinto NEMMENO la Coppa del Nonno…
      “Faremo della Roma una delle più forti squadre d’Europa”. Così si sono presentati, e ormai abbiamo capito che non hanno i soldi neanche per far vincere una squadra di calcetto.
      La Roma sembra la tela di Penelope: cominciano a costruirla e poi puntualmente , la rismontano.
      E Roma e i Romani continuano ad essere presi in giro.
      E comunque, se nei prossimi dieci anni dovessero vincere qualcosa, fammi un fischio…

  2. con questi giocatori che hai vinto?aspettiamo…65 milioni sono tanti….fino a settembre….sempre a lamentarvi….sempre a gufare peggio de formellesi…loro li capisco..un romanista xhe gufa la propia squadra no…..tra un po siamo d retrocessione…a GIUGNO….BASTA….

    • purtroppo non ha mai detto così, ha detto due cose:
      1) La roma non è un supermercato, i prezzi li facciamo noi
      2) Il problema non è vendere, ma comprare male
      Inoltre questo è sempre stato il modus operandi di Monchi al Siviglia, io non mi sorprendo.

  3. Non siamo mai contenti. Vogliamo giocatori forti. anzi più forti e poi ci lamentiamo se vendiamo qualcuno. Un pò di coerenza non guasterebbe. Oltretutto Manolas ha fatto degli errori gravissimi negli ultimi tempi che ancora non ci dormo la notte. Tranquilli siamo appena a Giugno mica a settembre! Forza Roma!

  4. La domanda che mi faccio io è: se si doveva arrivare secondi per non smantellare la squadra (sono partiti Szczesny, Salah, Manolas, paredes), se si arrivava terzi chi giocava l’anno prossimo?

  5. Quanto godo nel leggere di questa ‘gente’ che si lamenta per le cessioni ed offende la società.Più soffrono e si lamentano e più godo.Vorrei vederli piangere davvero e non come il 28 maggio.

  6. indispensabile arrivare secondi per non cedere recitava la dirigenza capitolina…..pensa se fossimo arrivati quarti oltre allo stadio olimpico pallottolo si sabbe venduto anche il nostro (di certo non il suo) deretano……MISERABILI INCOMPETENTI

  7. La vosa va vista in maniera più distaccata. Stiamo vendendo 2 (3 con salah) giocatori con cui negli ultimi 2 anni non abbiamo vinto nulla, nulla. Anzi, abbiamo anche raccolto qualche figuraccia.
    Detto ciò, incassare da queste 3 cessioni 100 milioni per chiudere definitivamente discorso debito e comprare buoni giocatori è un’ottima scelta, non è detto che ci scappi anche qualche sorpresa che vada a migliorare l’organico. Manolas tra l’altro era arrivato alla fine, stimoli zero, o un mucchio di soldi o si sarebbe fatto un altro anno di passerella toppando magari match clou. Fiducia!

  8. Mi dispiace della cessione di Salah, quella di Manolas un pò meno, quella di Paredes mi lascia indifferente, se si cedessero Bruno Peres, Mario Rui, Juan Jesus, Gerson, Iturbe, Vainquer e Doumbia sarei molto contento. Sono certo che alla fine i giocatori forti verranno presi (uno fortissimo davanti) e la squadra sarà complessivamente più forte e completa di quella dell’anno scorso, l’unica cosa che mi preoccupa è il cambio di allenatore. Se fosse rimasto Spalletti, con tutti i suoi difetti sarei stato molto più sereno.

Comments are closed.