CALCIOMERCATO ROMA SANABRIA – Fino al momento dell’infortunio, la stagione di Antonio Sanabria al Real Betis era stata da incorniciare, con 8 reti all’attivo nella prima parte di campionato. Nonostante questo, come riporta Radio Marca, Monchi avrebbe deciso di non voler esercitare il diritto di recompra per riportare nella capitale il calciatore, che non ha convinto anche per le sue condizione fisiche mai ottimali.

Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

  1. Oppure forse perché anche quest’altr’anno la Roma ha il diritto di ricompra? ???? E magari se ragazzo quest’anno farà bene ritornerà Roma… Bisogna sempre leggere o scrivere le cose nel verso giusto… Forza Roma!

      • Ciao Ugo scusami ancora per ieri… Chiedo venia… Esattamente tipo quello di tumminello…… Per cui possiamo ancora sperare che ragazzo farà bene, d’altronde è un classe 96… Questi ragazzi basta poco per esplodere… Ciao grande Ugo ti voglio bene fratello romanista! Sempre forza Roma!

    • Corretto, abbiamo ancora un anno per comprarlo; se lo vorremo, a fine campionato 2018-19 ci costerà 14,5 milioni, e nessuno si potrà opporre.

      Se invece il Betis lo venderà a qualcun altro, la Roma si prenderà il 50% (sì avete capito bene, il CINQUANTA percento) del costo del trasferimento.

      Se Sanabria farà un’ottima stagione, vuol dire che potremo avere un ottimo attaccante a 14,5 milioni (cifra ridicola visti i tempi. Oppure potremo decidere di non esercitare il riacquisto, e sperare che il Betis lo venda bene. Penso solo -che ne so- a costo di vendita di 20-25 milioni, che vuol dire che ci piovono in tasca 10-12,5 milioni così, a buffo. Non voglio nemmeno pensare a cifre più elevate.

      Oppure se Sanabria farà una pessima stagione di sicuro non eserciteremo l’ultimo diritto di riacquisto, e il Betis probabilmente lo venderà… ma comunque ci faremo un po’ di soldi!

      Mi sembra un’operazione fantastica sinceramente, e direi che è ancora di Sabatini (il comunicato ufficiale è del 15 luglio 2016).

Comments are closed.