CALCIOMERCATO JUVE EMERSON EL SHAARAWY – La Juventus continua a lavorare per sistemare la fascia sinistra e il giocatore che soddisfa in pieno le esigenze societarie e quelle di Pirlo è Emerson Palmieri. L’esterno italo-brasiliano classe ’94 è sul mercato, vista l’abbondanza in fascia del Chelsea: i bianconeri stanno provando il colpo “alla Morata”, un prestito oneroso con diritto di riscatto a cifre ovviamente molto più basse rispetto a quelle dell’attaccante spagnolo. Il club londinese valuta tuttavia l’esterno sinistro non meno di 30 milioni. Come riporta Sport Mediaset però, la dirigenza bianconera sta provando a sistemare anche la fascia destra d’attacco. La permanenza di Douglas Costa è tutt’altro che scontata e le offerte non mancano (diversa la situazione di Bernardeschi, per il quale al momento non sono pervenute richieste concrete). Il brasiliano piace soprattutto in Premier e in particolare ai Wolves: la sua uscita aprirebbe a quel punto le porte al ritorno in Italia di El Shaarawy, più facile da raggiungere rispetto a Chiesa, altro giocatore in realtà mai uscito dai radar bianconeri.

Print Friendly, PDF & Email

5 Commenti

  1. Emerson, El Shaarawy, Pjanic, Szczęsny, Džeko, tutti acquisti/obiettivi della Juve, tutti acquisti del fuoriclasse Sabatini Walter. E non mi venite a raccontare la solita storia di Iturbe, ecc.

  2. Sabatini è un fuoriclasse rispetto a Baldini Petrachi e Monchi, ci ha portato Dzeko Salah Alisson Nainggolan Strootman Perotti i due della news, prese Destro che allora era fortissimo. Ma ha combattuto Totti, non ha difeso Zeman, ha preso Spolli a 1,5 mln per 3 mesi in prestito, ha preso Juan Jesus a 12 milioni e 2,2 milioni di infaggio, stava per portare Schick e il pessimo Diawara che conosciamo, prese Doumbia, ha ceduto Vucinic e Pjanic alla Juve, ha buttato via Romagnoli, ha ceduto Marquinhos e Benatia dopo un anno.

  3. Iturbe, Jose’ Angel, Gerson, Marquez, Grenier, Emanuelson. In realtà, tutti sbagliano e cmq sono d’accordo: Sabatini era il migliore, per quello che serviva alla Dirigenza della Roma. Probabilmente (è la mia idea) quando ha provato a convincere Pallotta ad allestire una squadra per provasse a vincere, si è reso conto che lo stavano prendendo in giro e se n’è andato e, visti i recentissimi fatti, come dargli torto?

Comments are closed.