Foto Tedeschi

CRAGNO CAGLIARI – Dopo la salvezza ottenuta con Leonardo Semplici in panchina, il Cagliari ha la priorità di vendere i suoi pezzi pregiati per rientrare nei piani economici del club. Su questa direzione sono state le dichiarazioni in conferenza stampa del direttore sportivo dei sardi, Stefano Capozucca, che ha aperto la finestra ad una probabile cessione di Alessio Cragno. Sul portiere l’interesse della Roma è vivo e non è escluso che nelle prossime settimane non possa arrivare un’offerta giallorossa. Queste le parole di Capozucca.

Sulle cessioni.
“La rosa è di primissimo livello ma questo comporta dei costi elevati che, dopo due campionati condizionati pesantemente dal Covid-19, non sono più sostenibili per il club cagliaritano, intenzionato a privarsi di qualcuno dei suoi pezzi da novanta. La priorità in questo momento sono le cessioni”.

Su Cragno.
“Se arrivassero delle richieste per Cragno, le valuteremo e se queste soddisfano le nostre esigenze, potrebbe anche partire. Le uscite andranno di pari passo con le entrate ma di base, secondo quelle che sono le mie intenzioni, vorrei avere un organico più snello e ringiovanito”.

Su Godin e Nainggolan.
“ll Cagliari di oggi, ad esempio, non può certo permettersi un ingaggio come quello di Godin. E su Nainggolan sono sicuro che ci sarà un tormentone per tutta l’estate. Ho già parlato con l’Inter e loro non ci pensano minimamente a venire incontro alle nostre esigenze. Detto questo, il Cagliari dovrà guardare prima di tutto in casa sua, pur sapendo che un Giocatore come Radja è tato fondamentale per la salvezza”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità