Foto Tedeschi

CAGLIARI ROMA, L’AVVERSARIA – Dopo il combattuto pareggio arrivato contro l’Atalanta, la Roma si prepara a scendere in campo alla Sardegna Arena per affrontare il Cagliari di Semplici, nel match valido per il 33° turno di Serie A. La testa è già all’andata della semifinale di Europa League contro il Manchester United, ma Fonseca chiederà comunque ai suoi di non sottovalutare il prossimo impegno, con l’obiettivo di non allontanarsi troppo dalla zona Champions.

Leggi anche:
Roma, a Cagliari pensando già al Manchester United: spazio al turnover

Prossimi impegni

Cagliari-Roma (33° turno di Serie A, 25 aprile ore 18.00, Sardegna Arena)
Napoli-Cagliari (34° turno di Serie A, 2 maggio ore 15.00, Stadio Diego Armando Maradona)
Benevento-Cagliari (35° turno di Serie A, 9 maggio, Stadio Comunale Ciro Vigorito)
Cagliari-Fiorentina (36° turno di Serie A, 12 maggio, Sardegna Arena)

Come il Cagliari arriva alla partita contro la Roma

L’ultima giornata di Serie A ha visto il Cagliari impegnato in trasferta contro l’Udinese. Il match andato in scena allo Stadio Friuli è terminato 1-0 per i rossoblù, andati a segno con Joao Pedro al 55′ su rigore. Grazie alle due vittorie consecutive arrivate in campionato, gli uomini di Semplici sono riusciti a recuperare terreno su Benevento e Torino, ma restano al terzultimo posto in classifica con 28 punti. Le prossime 6 gare, le ultime della stagione, saranno quindi decisive per cercare di non retrocedere.

Leggi anche:
Cagliari-Roma, arbitra Irrati: bilancio positivo per i giallorossi

Punti di forza e debolezze

Il bilancio del Cagliari in campionato è negativo. In 32 partite ha ottenuto 7 vittorie, 7 pareggi e 18 sconfitte (solo il Crotone ha fatto peggio con 25 ko). Ha incassato 54 gol (media di 1.7 a partita) e ne ha realizzati 36 (media di 1.1 a partita, quinto peggior attacco della Serie A). Il suo saldo reti è quindi negativo (-18). I rossoblù hanno effettuato 338 tiri finora, 137 dei quali in porta (40%), e 380 cross, 134 dei quali utili (35%). Cragno e Vicario sono stati i due portieri più impegnati della Serie A, con 137 parate effettuate. La squadra di Semplici spicca in campionato anche per la media dei chilometri percorsi a partita (media di 109.8 a partita) e il numero dei gol messi a segno di testa (8). Per quanto riguarda invece il possesso palla, ha in mano il pallino del gioco in media per 23’49 a match (10′ nella metà campo avversaria). Il rendimento del Cagliari è leggermente migliore in casa, dove ha collezionato 4 vittorie, 3 pareggi e 9 sconfitte, ha realizzato 19 gol e ne ha incassati 29 (media di 0.94 punti a gara). In trasferta invece sono arrivate 3 vittorie, 4 pareggi e 9 sconfitte, sono stati messi a segno 17 gol e ne sono stati subiti 25 (media di 0.81 punti a partita). Un’occhiata al cronometro rivela che la squadra di Semplici tende ad essere più pericolosa nel primo quarto d’ora della ripresa (31% delle reti realizzate tra il 45′ e il 60′) e più vulnerabile negli ultimi 15 minuti di gioco (30% dei gol subiti tra il 75′ e il 90′).

I numeri dei singoli

Il miglior marcatore del Cagliari è Joao Pedro, autore di 14 gol in 32 partite. Il capitano rossoblù è anche il giocatore che ha creato più occasioni da gol (35) ed effettuato il maggior numeri di tiri (61). Il miglior assist man è invece Zappa (4 assist). L’infortunato Rog spicca tra i compagni di squadra per la media di chilometri percorsi a partita (11.6) e per la percentuale di precisione dei passaggi effettuati (88%). Pavoletti vanta invece la più alta media di duelli aerei vinti a partita (3.2). I tre giocatori più utilizzati in campionato da Di Francesco e poi da Semplici sono Joao Pedro, Cragno e Marin, tutti in campo per più di 2.500 minuti. In 29 gare il portiere rossoblù ha mantenuto la porta inviolata in 4 occasioni (13.8%). Il suo collega Vicario ha invece ottenuto un clean sheet in tre partite (33.3%).

Leggi anche:
Cagliari: torna in gruppo Tramoni. Differenziato per Sottil a due giorni dalla Roma

Le scelte di Semplici per Cagliari-Roma

Da quando a febbraio Semplici ha sostituito l’esonerato Di Francesco in panchina, il modulo più utilizzato dal Cagliari in Serie A è il 3-5-2. Per il match contro la Roma il tecnico rossoblù dovrà fare a meno di Rog, out dopo la rottura del legamento crociato, del portiere Cragno, ancora positivo al Covid-19 e dello squalificato Nainggolan, già diffidato e ammonito nell’ultima di campionato contro l’Udinese. Da valutare invece le condizioni di Sottil, alle prese con una lesione al retto femorale. In porta ci sarà quindi ancora Vicario, poi difesa a tre con Rugani, Godin e Carboni. Davanti spazio a Zappa, Nandez, Marin, Duncan e Lykogiannis. In attacco ci sarà invece la coppia formata da Joao Pedro e uno tra Simeone e Pavoletti.

La probabile formazione

CAGLIARI (3-5-2): 31 Vicario; 24 Rugani, 2 Godin, 44 Carboni; 25 Zappa, 18 Nandez, 8 Marin, 32 Duncan, 22 Lykogiannis; 30 Pavoletti, 10 Joao Pedro.
A disp.: 1 Aresti, 34 Ciocci, 23 Ceppitelli, 3 Tripaldelli, 14 Deiola, 19 Asamoah, 17 Tramoni, 27 Cerri, 20 Pereiro, 16 Calabresi, 15 Klavan, 9 Simeone, 40 Walukiewicz.
All.: Leonardo Semplici

BALLOTTAGGI: Pavoletti-Simeone, Lykogiannis-Asamoah, Carboni-Ceppitelli.
IN DUBBIO: 33 Sottil (lesione al retto femorale).
INDISPONIBILI: 28 Cragno (positivo al Covid-19), 6 Rog (rottura del crociato).
DIFFIDATI: Marin.
SQUALIFICATI: 4 Nainggolan (un turno di squalifica, salta la Roma).

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità