Foto Tedeschi

BRUNO PERES FIDANZATA ROMA – Torna a far discutere Bruno Peres. Il brasiliano, infatti, ha attirato più di qualche critica da parte dei tifosi giallorossi dopo alcune stories, postate dalla fidanzata dell’esterno, dove viene raccontata la loro Pasqua festeggiata in una suite di un hotel a cinque stelle a Roma con tanto di Jacuzzi. “Il sorriso non ce la toglie nessuno”, hanno detto entrambi in un video. Di sicuro chi non ha molta voglia di ridere sono i tifosi della Roma.

Print Friendly, PDF & Email

13 Commenti

  1. E pure Brunello Ceres non perde occasione pe stasse zitto.
    Deve essere un epidemia nella Roma, forse vogliono compensare i Friedkin?
    Tra quello che dice Zorro e quello che dicono e scrivono i giocatori me viè da piagne!!!!

  2. Tanto a te che te frega della Roma e dei tifosi che stanno male, l’importante è che te arriva il bonifico da 150.000€ tutti i mesi…
    Fortunatamente giugno è vicino, godeteve sti ultimi 3 mesi de vacanza te e il tuo amico Jesus, portateve appresso pure Pastore, così famo festa noi stavolta.

  3. Voglio andare controcorrente: Peres festeggia la Pasqua in una suite?
    Buon per lui, è un milionario, chi se ne frega!
    Sarebbe cambiato qualcosa vedendolo affranto e chiuso in casa?
    A quel punto si sarebbe scritto che è un falso e che avrebbe fatto meglio ad impegnarsi di più in campo!
    La verità è che i calciatori devono dimostrare di essere all’altezza della Roma quando scendono in campo!
    Il prima o il dopo possono essere più o meno discutibili, ma quello che conta per noi tifosi è e deve essere vedere dare tutto in campo, per rispetto alla maglia.
    Tutto il resto serve solo a riempire giornali, radio e talk show di polemiche inutili.

    • Concordo con te… Il fatto discutibile però non è se devono andare in suite o restare a casa, ma il messaggio che mandano attraverso i social… Parlando di rispetto forse non c’è nei confronti di chi invece è un anno che se ne sta a casa causa pandemia e ristrettezze e cerca evasione seguendo la propria squadra del cuore rappresentata da gente che non si sacrifica sul campo e dimostra distacco dal contesto attraverso i propri canali di comunicazione.

  4. D’accordo al 100% con Newthor il concetto e giusto e condivisibile, avendo i soldi per farlo chi rinuncerebbe solo per immagine? Altrimenti qualsiasi comune mortale dovrebbe sentirsi in imbarazzo al pranzo di Pasqua pensando a chi muore di fame. Ma concordo anche con Simonsaved ci sono momenti nei quali sarebbe più opportuno non pubblicizzarlo troppo. Purtroppo l’intelligenza non è qualcosa che compri. E qui vorrei aprire una riflessione, questa incapacità di calarsi nel momento, può essere traslata anche per le situazioni di campo? Questi giocatori riescono a capire i momenti di giuoco e girarli a loro favore? Da quello che si vede forse no, per questo più che i top player servono giocatori intelligenti.

  5. Giudico sul campo. E’ andato bene e ha segnato!

    Jacuzzi? Ha affogato la fidanzata? Non sembra… Ma saranno cavoli suoi ?

Comments are closed.