YOUNG BOYS ROMA PERES KUMBULLA – E alla fine arriva Brunetto. E poi il novizio Kumbulla. Il vecchio e il nuovo di questa pazza Roma che piega lo Young Boys in trasferta all’esordio in Europa dopo essere andata sotto nel risultato. Gli svizzerotti finora avevano sempre avuto la meglio sulle avversarie italiane, chiedere a Udinese, Napoli e Juventus. Paulo Fonseca si affida a 9 giocatori nuovi rispetto alla gara con il Benevento, confidando di riuscire a portare a casa il risultato con il minimo sforzo. E poi tenere freschi e sani i big in vista della temibile trasferta in casa del Milan di lunedì sera.

Il ritorno di Bruno Peres

La partita si messa in salita per gli ospiti, lenti e impacciati e forse anche un po’ svantaggiati dal campo sintetico del ‘Wankdorf Stadion’ di Berna. Fonseca cambia il mood facendo entrare 5 big, tra cui Dzeko che si cala opportunamente nel ruolo di regista per servire l’assist vincente a Bruno Peres. Proprio lui, amato e odiato dai tifosi, alla terza apparizione stagionale, dopo aver dovuto saltare la prima a Verona per i postumi della sua quarantena da Covid, diventa l’eroe della serata. Il suo gol sblocca la Roma e cambia l’inerzia della partita. Il brasiliano può festeggiare nel migliore dei modi la sua 91esima presenza in maglia giallorossa e il suo quinto gol.

Kumbulla, classe e umiltà

Quattro minuti dopo a gioire è il giovane Marash Kumbulla, il difensore arrivato quest’estate dal Verona, alla sua prima partita in Europa League. Centra la porta di testa su un cross delizioso di Mkhitaryan e regala il 2-1 in rimonta ai giallorossi. Una serata da incorniciare per l’albanese classe ’90 nato a Peschiera del Garda.  Il numero 4 che si ispira a Chiellini non è certo tipo da montarsi la testa, così dopo il gol vittoria e la bella prestazione, sveste i panni dell’uomo partita e per indossare a soli 20 anni quelli dell’uomo spogliatoio: “Sono più contento della vittoria della squadra che del mio gol. Gol che dedico alla squadra.”. Quando la classe fa rima con umiltà.

GSpin

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

1 commento

  1. Contentissimo di aver vinto in Svizzera .. contentissimo che B. Peres e Kumbulla abbiano segnato e che i nuovi entrati, al 59 esimo, siano stati determinanti per la vittoria della Roma sul Basilea ..

Comments are closed.