NOTIZIE AS ROMA – Loris Boni, ex calciatore giallorosso dal 1975 al 1979, ha parlato dei suoi anni romanisti, di Totti, di Pjanic e del momento attuale della squadra. Ecco le sue parole ai microfoni di Radio Manà Manà Sport: “Mi sono sempre considerato parte di Roma. E’ stata una parentesi felice, il mio rammarico è che potevo fare molto di più negli anni in cui sono stata in giallorosso ma ho avuto un brutto infortunio che ha pregiudicato la mia carriera, anche se penso di aver lasciato un piacevole ricordo. La squadra di oggi? Mi aspettavo qualcosa di importante, merito di Garcia, un po’ una scommessa, che è riuscito a ricompattare un gruppo che aveva bisogno di ritrovare motivazioni. La Roma aveva già un potenziale notevole e quest’anno sono arrivati giocatori che hanno arricchito la rosa. Pjanic? Purtroppo in questo momento le bandiere sono poche, se fossi in lui resterei perché potrebbe diventarlo. I giocatori oggi guardano altre cose ma mi auguro che ci pensi bene. Anche se dovesse partite, Walter Sabatini, che conosco bene, avrebbe un’alternativa pronta. Totti? Il passaggio di Zeman per lui è stato importante dal punto di vista fisico, la preparazione del mister boemo gli ha dato la possibilità di giocare ancora a buon livello e secondo me potrà farlo anche il prossimo anno”.

 

Print Friendly, PDF & Email