SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “L’operazione Mkhitaryan va giudicata positivamente per le condizioni economiche e per il valore del calciatore, che ha avuto un paio di stop fisici nella prima parte di stagione, ma che negli ultimi mesi ha trovato una certa continuità. Se firmerà per un solo anno con opzione, è logico immaginare che in vista di una futura cessione del club, non si voglia aggravare ulteriormente il bilancio con contratti onerosi e pluriennali. Fonseca voleva fortemente questo riscatto e lo ha ottenuto, segno evidente che la sua panchina è solida”

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Ieri sera altro sospiro di sollievo: -9, fortunatamente è trascorsa un’altra giornata e il distacco tra Lazio e Juventus è rimasto immutato. Voglio essere onesto e trasparente: siamo costretti a sperare che non arrivi la ciliegina velenosa sulla torta americana avariata, legata al possibile Scudetto dei biancocelesti. Un’umiliazione , una mortificazione incredibile per chi come il sottoscritto ha fatto il tifo per la Roma, quella degli anni 80′, più forte di tutti i tempi.
Suggestione Cavani? Che vuol dire?? E’ evidente che una società che chiede 6 milioni di prestito allo Stato per pagare gli stipendi, non sia nelle condizioni di poter contrattualizzare un calciatore che guadagna 12 milioni netti l’anno.
Mkhitaryan? Un buon calciatore, ma non c’è nulla da festeggiare…”

Gianluca Lengua a Radio Radio Pomeriggio: “Aspetterei ad esultare per questo affare Mkhitaryan. Voglio capire fino alla fine cosa succederà e soprattutto voglio capire qual è la convenienza dell’Arsenal. L’armeno quest’anno ha saltato molte partite per infortunio però si vede che la Roma ha deciso che un giocatore della sua esperienza può fare comodo. Per quindici milioni lo United non vende Smalling, a quel punto se lo tiene. Il problema più grande di questa Roma è che non gioca, non fa nulla in campo, gioca allo stesso modo sempre e ha un tecnico che trasmette poco ai suoi calciatori. Con questi presupposti come si fa ad agganciare l’Atalanta“.

Stefano Carina a Radio Radio Pomeriggio: “Nell’affare Roma-Arsenal per Mkhitaryan potrebbero essere inseriti altri calciatori, soprattutto considerando la regia di Mino Raiola. Bisogna capire veramente quali sono le motivazioni che ha ancora questa squadra, anche perché ho visto dei calciatori quasi in gita a Milano. Se Fonseca sarà bravo a motivare il gruppo allora la Roma dovrebbe vincere tranquillamente“.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma deve esultare dopo la fine positiva della trattativa Mkhitaryan. Fonseca sta facendo il suo, ma l’acquisto principale che dovrebbe fare la società è quello di un direttore sportivo. L’importante è che la squadra adesso non si sleghi definitivamente“.

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Il rischio Zaniolo c’è, ma come diciamo sempre la Roma proverà a sacrificare altri giocatori prima di arrivare a lui. Credo comunque che alla fine resterà, non ho invece tutte queste certezze per Pellegrini. Non ha avuto l’esplosione – anche mediatica – di Zaniolo. Dalle mosse che ha in programma la Roma vedo un progetto futuro molto provvisorio. Anche Dzeko potrebbe partire, visto l’alto ingaggio, mentre credo che Under potrebbe diventare un giocatore importante a Napoli con Gattuso“.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “E’ più probabile che in questo momento di mercato si abbassino le quotazioni dei giocatori di medio livello. Zaniolo rimane un calciatore con una valutazione di 70-80 milioni. E’ vero che si è fatto male, ma è ancora giovane e ha una esplosività fisica incredibile. Rappresenta l’unica roccaforte di questa Roma, ma uno tra lui e Pellegrini partirà“.

Giovanni Parisi a Centro Suono Sport: “Il momento è delicatissimo e serve la scossa. Fonseca deve trovare il modo di far funzionare le cose, altrimenti la Roma rischia il crollo. Mi aspettavo che il mister desse qualcosina in più a livello mentale, fisico e tattico”.

Mario Corsi a Centro Suono Sport: “Guardate che la Roma con questi giocatori che ha, alla fine, non si merita queste posizioni. Non è la Roma travolgente, ma non ha neanche una squadra di sconosciuti. Su Pastore non sono convinto che sarà qui nella prossima stagione. Comunque il problema della Roma non è lui, diventa noioso parlare sempre di Pastore”.

Filippo Biafora a Tele Radio Stereo: “Domani Pau Lopez probabilmente non ci sarà, giocherà Mirante. Lo spagnolo ha fatto ancora individuale e quindi slitta il suo rientro. Ci ha messo un po’ di più, perché all’inizio si parlava di 15 o 20 giorni. Villar me lo aspetto titolare, ci sta anche in questo momento vedendo il rendimento di Diawara, Fonseca potrebbe mandare in campo lo spagnolo al fianco di Cristante. È un dubbio, sarà da vedere se oggi nella rifinitura verrà provato Villar o se le condizioni psicologiche di Diawara sono buone”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Under-Milik? Non ho dubbi, ci guadagnerebbe la Roma. Under è un bel prospetto, è giovane, ma mi sembra che le sue prestazioni non vadano in linea con quelle che sono le sue qualità. Milik è un ottimo attaccante, è un centravanti forte. Certo c’è ancora Dzeko e la convivenza di due attaccanti simili potrebbe essere complicata”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Osimhen è arrivato a Napoli e non penso che Milik possa venire a Roma. Non ci sono possibilità, lui è un centravanti da grande squadra. Poi è stato sfortunato, si è fatto male e poi c’è stato Mertens che in quel ruolo ha fatto tanti gol. Non è che non reputi la Roma una grande squadra, ma in Europa ci sono squadre che sono più grandi della Roma. Lui merita squadre con grandi obiettivi e non so quali obiettivi avrà la Roma nella prossima stagione. Atalanta-Napoli è una partita importante per la zona Champions e se vince l’Atalanta la corsa alla Champions è definitivamente chiusa”.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. L’operazione Olsen&Mikiarmeno è dettata da Raiola , siamo ormai anche in questo in balia di Baldini&friends. È triste che già adesso sappiamo che il prossimo anno calcistico non avremo nessuna ambizione sportiva di vittoria di nulla…è l’ennesimo anno … Il Decennale anniversario di ambizioni zero. Restiamo solo noi come ultimo baluardo della nostra Roma. P.V.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here