Foto Tedeschi

BENEVENTO VIOLA INTERVISTA ROMA – Nicolas Viola, centrocampista del Benevento, ha parlato in un’intervista a tuttomercatoweb.com. Queste alcune delle sue parole:

Il pareggio con la Roma in inferiorità numerica vi porta a +10 sul Cagliari. Vi sentite più tranquilli?
“Sinceramente no. La Serie A insegna che non puoi dare nulla per scontato, il Genoa insegna che in poche partite può cambiare veramente tutto. A noi non resta che proseguire su questa strada senza mai abbassare la guardia, siamo sereni perché sappiamo come stiamo lavorando. Non ci possiamo permettere di festeggiare la salvezza fino a quando non avremo il supporto della matematica”.

Le lacrime di Foulon dopo il rigore procurato certificano l’esistenza di un grande gruppo, è d’accordo?
“Ho giocato in tante squadre e talvolta i risultati arrivano a prescindere dall’affiatamento, quando invece trovi uno spogliatoio come quello del Benevento riesci a goderti ogni singolo momento. Il pianto di Foulon è la fotografia perfetta di un gruppo che ha voglia di stupire e che non vede l’ora di festeggiare la salvezza”.

Che sogno nel cassetto ha Nicolas Viola?
“Non ho ancora parlato di rinnovo, sono in scadenza ma sono un giocatore del Benevento e penso esclusivamente alla salvezza. Non mi pongo mai obiettivi a medio-lungo termine, voglio centrare il nostro scudetto che è il mantenimento della categoria. Mi alleno giorno dopo giorno per dimostrare il mio valore, ora conta soltanto fare risultato a Napoli. A fine stagione ci sarà modo per parlare con la società, ma la priorità è restare in Serie A”.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here