ROMA-BARCELLONA, L’AVVERSARIA – Mercoledì sera riparte la Champions League e l’esordio giallorosso non sarà dei più facili. All’Olimpico arrivano i campioni in carica del Barcellona e nonostante la sfida appaia proibitiva, nella Capitale si percepisce la voglia di vedere la squadra di Garcia a confronto con gli “extraterrestri”. Dal 2005 i blaugrana stanno vivendo una vera e propria età dell’oro con quattro trionfi nella massima coppa europea di cui l’ultimo risalente proprio alla scorsa stagione. La caccia al secondo titolo consecutivo, impresa mai riuscita da quando non si chiama più Coppa dei Campioni, parte proprio da Roma. La voglia di continuare a segnare la storia c’è e se l’obiettivo comune non bastasse, ci penseranno Messi, Iniesta e Pique: tutti e tre alla ricerca della loro quinta Champions League con la maglia azulgrana.

CANTERA, BEL GIOCO E LUIS – La filosofia del Barcellona può ridursi a questi due principi: coltivare in casa i talenti e insegnare fin dalle giovanili uno stile di gioco ben preciso. I risultati sono sorprendenti, tanto che la squadra di Luis Enrique è la prima in Liga per giocatori cresciuti nella propria cantera (sono ben 12). L’altro marchio di fabbrica tipicamente catalano è la ricerca del successo attraverso il proprio pensiero calcistico: 4-3-3, ritmi intensi e tanto possesso palla. A queste caratteristiche vengono poi applicate le varianti dei vari allenatori. Il mister asturiano ha ridotto il tika taka di Guardiola a favore di un gioco più verticale e ha fatto della velocità nel recupero del pallone l’arma in più. Schemi assimilati subito da Neymar e compagni, mentre più difficile fu nell’esperienza romana dove la sua testardaggine gli valse il soprannome di Hombre Vertical”. Mercoledì ritroverà l’Olimpico con la tranquillità di chi non deve dimostrare più nulla e consapevole che tutte le critiche ricevute in giallorosso sono solo un lontano ricordo.

IL MOMENTO – Per la Roma, se veramente esiste un periodo migliore per incontrare il Barcellona, probabilmente è questo. L’avvio di stagione dei blaugrana è condito sì dalla vittoria in Supercoppa europea contro il Siviglia, ma dall’altra parte della medaglia c’è anche la chance persa di poter conquistare sei titoli in un anno per colpa della finale sbagliata con l’Atletic Bilbao. Come in Serie A, anche la Liga è alla terza giornata e la truppa di Enrique ha fatto bottino pieno con 9 punti. Non sembra ancora azionata invece la macchina da gol, perché nelle ultime tre uscite sono solo 4 le reti su 25 tiri nello specchio della porta. I giallorossi, però, non devono abbassare la guardia, soprattutto quando è Messi l’uomo più in forma e il gol di sabato contro l’Atletico Madrid da subentrato lo dimostra. Come se non bastasse mercoledì sarà la 100^ presenza in Champions League per il fuoriclasse argentino che vorrà festeggiare con una vittoria: la squadra di Garcia è avvertita!

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Il club catalano viene nella Capitale per fare la partita, per questo gli interpreti saranno di primissima qualità senza dare adito al turn over. I blaugrana, disposti con il 4-3-3, vedono in porta Ter Stegen e una linea difensiva a quattro con Sergi Roberto e Jordi Alba sulle fasce, mentre al centro si posizionano Piqué e Mascherano. A centrocampo, terzetto formato da Iniesta, Busquets e Rakitic. In attacco spazio al trio delle meraviglie con Messi, Suarez e Neymar. Tre invece sono gli assenti del big match dell’Olimpico: Bravo, Vermaelen e Dani Alves.

Dario Marchetti
@dariomarchetti7

Probabile formazione (4-3-3): 1 Ter Stegen, 20 Sergi Roberto, 3 Piqué, 14 Mascherano, 18 Jordi Alba; 8 Iniesta (C), 5 Busquets, 4 Rakitic; 10 Messi, 9 Suarez, 11 Neymar
A disp. 25 Masip, 15 Bartra, 24 Mathieu, 21 Adriano, 12 Rafinha, 17 Munir, Sergio, Sandro, Gumbau, 19 José Suarez
All. Luis Enrique

Diffidati: –
Squalificati: –
Indisponibili: Bravo, Dani Alves, Vermaelen

LA ROSA

PORTIERI

1 Ter Stegen
13 Bravo
25 Masip

DIFENOSRI

3 Piqué
24 Mathieu
15 Bartra
23 Vermaelen
18 Jordi Alba
21 Adriano
6 Dani Alves
22 Alexei Vidal
2 Douglas

CENTROCAMPISTI

5 Busquets
14 Mascherano
4 Rakitic
8 Iniesta
12 Rafinha
20 Sergi Roberto
7 Arda Turan

ATTACCANTI

11 Neymar
10 Messi
9 Suarez
17 El Haddadi
19 Ramirez

Print Friendly, PDF & Email